I vuoti e pieni a perdere di maggio, giugno e luglio 2015

giovedì 13 agosto 2015

Ciao a tutti,

finalmente dopo tre mesi riesco a mettere un po’ di ordine fra i prodotti che sono riuscita a finire. A maggio avevo saltato perchè non avevo finito niente di importante, ma avevo la scusa del viaggio in Giappone. A fine giugno invece non ho avuto materialmente il tempo di scrivere il post. Ora è arrivato il momento di parlarvi dei risultati di questo periodo.

Finiti e buttati maggio giugno luglio 2015

Cominciamo con i vuoti a perdere:

  • Biokroll minitaglie* (30 ml x 5): 5 minitaglie prese al Cosmoprof di prodotti ecobio a risciacquo. Di alcuni prodotti non mi sono potuta fare un’idea chiara perchè la quantità nella confezione mi è bastata a malapena per un paio di utilizzi o poco più (in particolare i prodotti per capelli). Il detergente liquido intimo mi ha dato qualche problema per cui non l’ho finito e l’ho buttato via prima: d’altronde è da anni che uso solo il Bionike perchè è l’unico che mi va bene quindi non mi sono stupita più di tanto. Magari va bene a chi non ha esigenze particolari. Voto: 4 Il trattamento capelli condizionante equilibrato è stata invece una sorpresa: sebbene l’abbia usato solo 4 o 5 volte mi è piaciuto davvero tanto perchè aveva la funzione del balsamo ma nello stesso tempo ristrutturava i capelli rendendoli morbidissimi senza seccarli nè ungerli fino allo shampoo seguente (4/5 giorni dopo!!a313). Potrebbe essere interessante provarlo in modo più approfondito e vedere se le prime impressioni vengono confermate. Voto: 9 Lo shampoo per capelli con forfora per il poco che l’ho usato (solo un paio di volte) mi ha fatto una buona impressione, sembrava delicato e effettivamente antiforfora, lasciava i capelli morbidi ma il profumo non era granchè. Voto: 7 Il gel doccia tonificante aveva un odore terribile!! Ho tentato di rifilarlo a mio marito perchè molto maschile (sembrava dopobarba), ma anche lui non si è trovato molto bene perchè gli seccava la pelle. Voto: 4 Il docciashampoo sport & fitness invece aveva un odore abbastanza neutro e non era male. Faceva poca schiuma e non seccava la pelle, ma neanche la lasciava troppo idratata. Voto: 6

Biokroll campioni

  • AlmaK Perfectly Clean Docciaschiuma rilassante (250 ml): è stato il regalo (inaspettato) di Natale di mio fratello (dietro suggerimento della mamma…a319) insieme alla versione da uomo per mio marito. Non mi sono mai avvicinata a questo brand perchè pensavo non ne valesse molto la pena, ma alla fine ho scoperto che sono prodotti veramente validi. Questo docciaschiuma in particolare è ottimo: è delicato, non secca la pelle ed ha un buon profumo. Cosa volere di più da un bagnoschiuma? Forse un prezzo più abbordabile… i061 Voto: 8

AlmaK Docciaschiuma rilassante

  • L’Occitane Tonico all’Olio Essenziale e Acqua di Angelica bio (200 ml): mi è durato ben più del PAO di 6 mesi dichiarato e un po’ lo sto rimpiangendo. L’avevo comprato oltre un anno fa ma inizialmente non mi piaceva l’odore, poi mi sono abituata. Il passaggio del tonico è lo step che preferisco nella mia beauty routine, anche d’inverno quando fa freddo, perchè mi dà l’impressione di togliere completamente i residui di makeup dal viso e fa respirare la pelle. Il tonico all’angelica dell’Occitane è ottimo per questo scopo, ne ho la conferma dai residui che restavano sul dischetto e dalla quasi totale assenza di imperfezioni nel periodo in cui l’ho usato. Il tutto ad un prezzo un po’ sopra la media (16/17 euro). Voto: 7

Loccitane tonico angelica bio

  • Bottega Verde Peeling Esfoliante Piedi al Nocciolo di Albicocca (100 ml): lo presi all’outlet qualche anno fa e non vedevo l’ora di finirlo, ma ora che non c’è più ne sento un po’ la mancanza… a121 Funzionava bene come scrub, però il profumo di albicocca era troppo forte e la consistenza un po’ viscida. Sto cercando un sostituto, magari migliore, ma ancora non l’ho trovato quindi mi sa che fra un po’ mi toccherà ricomprarlo… Voto: 7

Bottega Verde Peeling piedi

  • SNC Toglismalto senza acetone (100 ml): ora che sono in pausa dalle ricostruzioni unghie sto finendo tutti i solventi per smalti che ho in casa. Questo faceva parte del kit iniziale per la ricostruzione che comprai anni fa su Ebay. Non era granchè, puzzava abbastanza e non era tanto efficace… E’ stato un piacere vedere la sua fine!a134 Voto: 5

SNC toglismalto

  • Burt’s Bees Brightening Daily Facial Cleanser (170 gr): un minuto di silenzio per la fine di questo detergente. a126Come già detto in passato per il tonico della stessa linea, si tratta di prodotti ottimi, pagati pochissimo per quello che effettivamente valgono (circa 8/9 euro ciascuno negli States). Questo detergente mi è durato parecchi mesi e mi è dispiaciuto quando è finito perchè era ottimo usato in combinazione con il Clarisonic. L’inci è verdissimo come tutta la linea, anche se non mi sembra di aver visto ingredienti bio. Come al solito, non riesco a trovare difetti su questi prodotti, se non quello della scarsa reperibilità. Voto: 9

Burts Bees Brightening cleanser

  • Dr Organic Royal Jelly Conditioner (265 ml): sto per dirlo. Questo è uno dei pochi prodotti Dr Organic che non mi ha convinta fino in fondo. Ecco, l’ho detto. a115 Era molto leggerino come balsamo e sui miei capelli quasi totalmente inefficace. Ne dovevo usare una quantità imbarazzante per ottenere qualche risultato, ma niente di eclatante. Anche se ne usavo 3 noci ogni volta, poi non lasciava i capelli appesantiti e non si sporcavano prima, almeno quello… Comunque non lo ricomprerei, per me è l’inutilità fatta balsamo. a060 Voto: 5

Dr Organic royal jelly conditioner

  • Omia Laboratories Fisio Shampoo all’Olio di Argan (250 ml): vi sto per dimostrare che ho ragione a dirvi che non siamo tutti uguali e che non dovete fidarvi ciecamente delle recensioni: cercate di provare i prodotti prima di bollarli definitivamente come “schifo” a067 o “ammmore” a192. Questo shampoo ne è la dimostrazione. Io l’ho odiato. Non puliva e il giorno dopo avevo i capelli lucidi. Dopo due giorni erano unti direttamente alla radice. Stavo per buttarlo quando mi è venuto in mente che potevo rifilarlo come al solito al marito dicendo che era uno shampoo buonissimissimo. a048D’altronde stiamo parlando pur sempre di uno shampoo ecobio, anche se pagato una sciocchezza da Acqua & Sapone (4/5 euro), magari a lui poteva piacere anche se già immaginavo come sarebbe andata: l’avrebbe provato un paio di volte e poi me l’avrebbe tirato dietro dal momento che i suoi capelli sono già grassi. Invece, contro ogni pronostico, si è trovato benissimo: lo alternava al suo (odiosoa020) Pantene e i suoi capelli non si ingrassavano, anzi sembrava avere una funzione seboregolatrice. Sarà che lui lava i capelli tutti i giorni e questo shampoo è molto delicato, ma davvero su di lui funzionava senza ungere, tanto che l’ha finito. Voto: 4 (per me) 8 (per mio marito)

Omia Laboratories Shampoo argan

  • Guerlain La Petite Robe Noir (50 ml): faceva parte di un cofanetto comprato qualche Natale fa, attratta esclusivamente dal gloss (eh sì, il profumo è buonissimo, ma volevo provare l’ebbrezza di avere un altro gloss di marca dopo quello Chanel che mi è stato regalato da mia cognata). Alla fine il gloss l’ho usato poche volte perchè ormai sono passata al lato oscuro del makeup, le tinte labbra (“Segui il Vernis à Levres, Pam”b104), mentre il profumo l’ho finito ad una velocità impressionante, probabilmente a causa dell’ottimo vaporizzatore che erogava molto prodotto ad ogni spruzzata. Me ne è rimasto un po’ nel Travalo che userò durante le mie prossime ferie a settembre. Con parsimonia. Considerato che tutto il cofanetto mi è costato quanto il solo profumo e che ho pure usato uno sconto Sephora, direi che è stato un ottimo acquisto, ma prima di ricomprarlo ho diversi altri profumi da finire. Voto: 9

Guerlain La petite robe noir

  • Dr Organic Moroccan Argan Oil Deodorant (50 ml): adoro il profumo dell’olio di argan e adoro questo deodorante! a228 Molti deodoranti mi irritano le ascelle e quelli Dr Organic sono fra i pochi che non lo fanno e posso usare con tranquillità anche grazie ad un ottimo inci che include ingredienti biologici. La profumazione all’olio di argan è passata di diritto al primo posto fra i miei preferiti (infatti ne ho già comprato un altro) affiancando il deodorante al miele di manuka della stessa marca che però aveva il problema della persistenza del profumo con conseguente scia di api innamorate al seguito. b039Questo deodorante invece è meno intenso, quindi un paio di volte ha dato forfait, ma parliamo di situazioni abbastanza estreme. Se non vi piace il miele o lo trovate troppo stucchevole come profumo, vi consiglio questo deodorante come validissima alternativa a quello al miele di manuka. Voto: 9

Dr Organic Deodorante argan

  • Elf Zit Zapper (6 ml): ingenuamente pensavo di aver passato l’età dei brufoli, l’adolescenza, quando la quantità di imperfezioni sul viso è inversamente proporzionale alla quantità di cervello in testa… a193Ora la materia grigia è aumentata, ma i brufoli non sono scomparsi del tutto. Zit Zapper è stato un valido aiuto in questi anni perchè nonostante contenga le peggiori schifezze, funziona. Si tratta di uno stick anti brufoli con la punta roll on. Ho scoperto che prima si interviene, più velocemente se ne va l’imperfezione, ma se si usa troppo spesso o per troppo tempo (tipo più di 3 giorni) il brufolo inizia a spellare. Probabilmente ciò è dovuto all’alcol presente nell’inci in quantità eccessiva. Alla fine però ha un buon rapporto qualità/prezzo, l’importante è non abusarne. Voto: 7

Elf Zit zapper

Vediamo invece cosa è finito nel cestino prima del tempo:

Buttati maggio giugno luglio 2015

  • Epoke Estratto di bava di lumaca (50 gr): non la trovate nella foto di gruppo perchè ho riciclato la confezione per accorpare i campioncini di un’altra crema, ma vi lascio le foto fatte prima di buttare il contenuto. Dopo una serie di eventi che mi hanno impedito di ricevere i campioni di questo prodotto direttamente dal produttore, ho avuto la fortuna di ottenerne metà vasetto da una amica che l’aveva comprata ma non le piaceva. Si tratta di un gel denso trasparente con un forte odore di pesca abbastanza persistente ma piacevole. Io la usavo come crema notte ma non ho visto grossi risultati, anzi, mi sembrava causasse alcuni grossi brufoli, anche se non ne sono sicurissima, quindi l’ho abbandonata. Qualche giorno fa, passato un anno, ho ripreso in mano quello che restava del gel scoprendo con orrore che si era riempito di piccoli pezzettini bianchi a053 (spero si vedano dalle foto). Non mi sono neanche chiesta cosa fossero e non sono sicura di volerlo sapere…a263 Il volo nel cestino era inevitabile… Voto: 4
Epoke crema bava lumaca

Vedete nell’ultima foto quei semini bianchi che sembrano girini? Non sono inquietanti per voi?

  • Bottega Verde Gel Glitter All Over Illuminante (15 ml): mi sto ancora chiedendo perchè ho comprato questo… coso quando non sapevo bene neanche cosa fosse e come si usasse ma sapevo benissimo che non l’avrei mai usato. a094Se ci penso mi viene in mente solo una cosa: discoteca. Ma da quando l’ho comprato una quindicina di anni fa, in discoteca non ci sono più andata così tanto spesso ( = solo a Capodanno…disco) e non mi sono mai ricordata di usarlo quindi è ancora nuovo. Oggi, che c’ho un’età d019 e in discoteca non ci vado quasi più, ritengo di doverlo buttare, anche perchè, visto quanto è vecchio, di provarlo non se ne parla e regalarlo nemmeno, non voglio avere la pelle di qualcuno sulla coscienza!! Voto: ??

Bottega Verde Gel glitter

  • Yves Saint Laurent Matt Touch oil free (30 ml): si tratta di un primer ottenuto in uno scambio con una ragazza qualche anno fa. L’ho usato 3 o 4 volte, ma come tutti i primer provati fino ad oggi, purtroppo non va bene per la mia pelle. Sarà la quantità impressionante di siliconi che ci infilano dentro, ma ogni volta che lo usavo mi ritrovavo con almeno un enorme brufolo dolorante prima di sera. d094 E’ da anni che non lo uso e non capisco perchè mi ostinavo a tenerlo a portata di mano senza buttarlo mai via. Per me è un grosso no. a240Voto: 2

YSL Matt Touch

  • Elf Tone Correcting Concealer 4002 Honey (5 ml): ho finito o buttato prima del tempo alcuni correttori nell’ultimo periodo, quindi sono andata ad attingere alle mie (abbondanti c023) scorte iniziando da quelli più vecchi. Il correttore Elf in questione l’ho preso 3 o 4 anni fa ed era ancora sigillato nella sua scatola quando l’ho aperto. Probabilmente nonostante fosse nuovo, si era comunque deteriorato con il tempo (non voglio pensare che fosse così anche quando l’ho comprato…): ogni volta che lo mettevo si sentiva un fastidioso odore di alcol e durante la giornata mi bruciavano spesso gli occhi. Inoltre era molto liquido, per niente coprente e il colore troppo scuro. Insomma non valeva neanche i 2 euro scarsi pagati.a020 Voto: 4

Elf Tone Correcting Concealer

  • Essence Ticket to Paradise Long Lasting Eyeshadow 02 Deep Sea Baby (3,5 gr): uno dei pochi ombretti in crema che non mi è mai piaciuto. Sia con il pennello che con le dita si stendeva a chiazze e non si riusciva a dosare: mettendone poco c’erano parti senza colore solo con i glitter, mettendone troppo faceva così tante scaglie che sembravo una triglia. a258E’ stato un sollievo quando ha iniziato a puzzare di “grasso per motore” (cit. marito) e ho dovuto buttarlo via. g015Voto: 3

Essence Ticket to Paradise eyeshadow

Per questo trimestre è tutto. Ormai non vi dico più quando ci rivedremo perchè non ne ho idea neanche io e quando faccio un programma, puntualmente non riesco a rispettarlo!! Per cui la prossima volta che rivedrete questa rubrica sarà un sorpresa!! Vi piacciono le sorprese? a074

E voi cosa avete finito in questo periodo? Abbiamo qualcosa in comune?

* I prodotti con l’asterisco mi sono stati gentilmente offerti dall’azienda per testarli. La mia opinione a riguardo è sincera e rispecchia l’esperienza che ho avuto con il prodotto. Non ho ricevuto alcun compenso nè sono stata obbligata a parlare del prodotto.

P.S. Avete partecipato al giveaway delle 5 candeline? Ci sono in palio prodotti MAC, Benefit, p2…

bloglovin

10 Responses to “I vuoti e pieni a perdere di maggio, giugno e luglio 2015”

  1. avatar B!girl ha detto:

    A volte mi stupito dei reperti archeologici che tieni nel beauty…15 anni!!!…sisi, hai fatto benissimo a buttarlo quel glitter!
    Mi ispira il deo dr. Organic…lo inserisco in wishlist!

  2. avatar Chiara ha detto:

    Anche a me non piacciono quegli shampoo della Omia, non mi puliscono i capelli. Però le maschere della stessa linea le adoro 😀

  3. avatar francimakeup ha detto:

    Io di Alma K avevo provato un sacco di campioncini di detergente viso e mi è piaciuto, prima di quella prova non conoscevo la marca

    • avatar Pamela ha detto:

      Credo che questo non sarà l’ultimo prodotto del brand che entrerà in casa mia, anche se ho appena provato il loro bagnoschiuma delicato dai miei genitori questo weekend e mi sembrava così delicato che non lavava proprio… mah!!

RSS feed for comments on this post. And trackBack URL.

Leave a Reply

Scrivi il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.