Sette giorni… non è una minaccia!

venerdì 11 novembre 2016

Ciao a tutti,

a grande richiesta vi spiego il percorso che ho seguito per perdere quei 5/6 kg di troppo accumulati durante gli ultimi 2 anni.

Voglio premettere che non sono mai stata in grave sovrappeso, ma in passato ho sempre avuto degli antiestetici cuscinetti di adipe accumulati soprattutto sulla pancia. Non mi piacevo proprio insomma, mi vedevo brutta e senza curve al punto giusto.

4 anni fa, come vi avevo già spiegato in passato, ho seguito per 4/5 mesi la dieta Dukan, ed avevo perso ben 8 kg, poi dopo una pausa natalizia e invernale, l’ho ricominciata in primavera perdendo altri 2/3 kg. Insomma, ero arrivata al mio peso ideale che ho poi mantenuto per due anni seguendo semplicemente qualche regoletta e provando ad avere una vita più attiva (ma niente palestra).

La mia parentesi a Siena, come ben sapete ormai, è stata un fallimento sotto molti punti di vista, anche la mia forma fisica, condizionata da altri fattori (lavorativi, psicologici, ecc.).

Da quando sono tornata a Firenze a febbraio scorso, ho deciso di tornare in forma.

I kg da perdere stavolta erano meno (6/7) per cui non avevo intenzione di seguire la Dukan di nuovo che è molto rigida e non consente sgarri nè una vita sociale normale: diciamocelo, andare al ristorante e guardare i tuoi amici che mangiano una pizza mentre tu hai nel piatto un misero petto di pollo alla griglia senza olio non è il massimo della goduria e della socialità…  Per non parlare del momento del dolce, in cui vorresti essere millemila km lontano da lì…

Ma qualche genio vicino a Dukan deve aver capito la mia esigenza ed ha studiato una dieta meno ferrea, in cui i sacrifici sono limitati e durano pochi giorni la settimana. Si chiama scala nutrizionale o “dieta dei sette giorni” perchè ogni ciclo dura appunto una settimana.

bd2

Come funziona

In realtà si tratta di una variante della dieta classica in 4 fasi, solo che le prime due fasi, attacco e crociera, sono sostituite da una fase unica nella quale si devono seguire dei cicli da 7 giorni in cui ogni giorno si aumentano le tipologie di alimenti che si possono mangiare.

  • Il primo giorno è come la fase di attacco, solo proteine.
  • Il secondo giorno alle proteine si aggiungono le verdure.
  • Il terzo giorno a proteine e verdure si aggiunge una porzione di frutta al giorno.
  • Il quarto giorno si aggiungono 2 fette (85 gr) di pane integrale.
  • Il quinto giorno si aggiungerebbe una porzione di formaggi magri (a me non piacciono i formaggi, quindi replico il quarto giorno).
  • Il sesto giorno si aggiunge una porzione di amidacei (patate, legumi, pasta o riso). A volte ho osato con una pizza pomodoro e verdure, soprattutto se ero a cena fuori…a048
  • Il settimo giorno si ha diritto ad un pasto della festa, nel quale si può mangiare di tutto ma senza esagerare.

Gli “alimenti tollerati” della dieta classica si possono mangiare dal terzo giorno.

7-giorni

Poi si prosegue con la terza fase della dieta Dukan classica che dura 10 giorni per ogni kg perso e con la quarta fase in via definitiva (1 giorno di proteine a settimana, 2 cucchiai di crusca d’avena al giorno e evitare gli ascensori). Queste fasi le avevo spiegate bene a suo tempo qui.

Cosa promette

La scala nutrizionale promette di perdere qualche kg in un periodo di tempo più ampio rispetto alla classica Dukan. In media si perdono circa 6/700 grammi a settimana durante la fase di crociera, perdita che diventa definitiva se si prosegue con la fase di stabilizzazione.

Quindi, se come me avete ripreso qualche chiletto dopo la dieta classica, o se comunque volete rivedervi in forma in vista dell’estate e non volete sottostare a regimi rigidissimi, questa dieta potrebbe fare al caso vostro.

Se invece i kg da perdere sono molti più di 4 o 5 oppure se avete problemi di salute, allora evitate comunque il fai da te e rivolgetevi al vostro medico o ad un esperto.

Ma alla fine… funziona davvero?

Dipende.

Ovviamente se non si fa la passeggiata giornaliera di 20/30 minuti e non si bevono almeno 2/3 litri di acqua al giorno, la dieta è inutile e forse pure dannosa.

Nel mio caso posso dire che non solo ha funzionato, ma è stata anche piacevole da seguire perchè senza rinunce.

Vi avevo detto che l’ho iniziata a fine maggio? Ecco, proprio il tempo delle ciliegie, frutto di cui non posso fare a meno, ma molto zuccherino quindi sconsigliato se si vuole dimagrire. Quest’anno, nell’ambito di questo regime, ne ho mangiate quasi tutti i giorni 15/20 belle grosse (circa 150 grammi) e sono comunque dimagrita. E quando da agosto sono finite, ho iniziato con le pesche, le susine, le fragole… e quando sono finite anche queste allora mi sono fiondata sull’altro frutto che adoro, il mango. Non sono golosissima, quindi non mi è pesato mangiare il dolce solo una (o due, in caso di sgarri…a133) volte a settimana.

Il risultato alla fine è arrivato. Si vede dalle foto, dai vestiti e pure dalla bilancia, anche se su quest’ultima non è stato così evidente.

metamorfosi

Non tollerando come ero diventata in quel periodo, evitavo di fotografarmi, per cui trovare una foto in cui si veda un po’ il fisico è stata un’impresa… L’unica è questa qui sopra a sinistra, che non ho scattato io ma degli amici mentre eravamo a cena, ulteriore dimostrazione di quanto mi vergognassi… A dire la verità mi vergogno tuttora a pubblicarla… Voi non guardatela troppo, anzi guardate solo l’altra!!

Dopo aver perso quasi 6 kg in poco più di 3 mesi, ho deciso che per il momento va bene così e da settembre ho smesso.

Non ho il fisico da modella o palestrata e mai lo avrò (ma nemmeno lo voglio!! a239), mi mantengo “in linea” seguendo le 3 regolette della quarta fase ed evitando gli eccessi in tavola. Per ora funziona.

N.B. Lungi da me dare indicazioni o consigli su questo o quel regime nutrizionale. Siamo tutti diversi, ognuno con le sue esigenze e problematiche per cui quello che fa dimagrire me può fare malissimo a voi o viceversa. Ho solo esposto qui la mia esperienza e le mie impressioni su una dieta che, anche se efficace, deve essere limitata ad un intervallo temporale breve e ben definito.
bloglovin

4 Responses to “Sette giorni… non è una minaccia!”

  1. avatar nella ha detto:

    Non ce la posso fare…assolutamente, non sono costante,sono golosa, io che facevo per la danza 4 h di sala ballo al dì, ora smettendo e seguendo solo qualche coreografia ne ho presi 8 di kg..e devo portarli dietro con estrema fatica…ma so già , perchè mi conosco bene, la mia discontinuità in questo caso.
    Testa, mangiare meno, diminuire le porzioni e muoversi di più..
    Lo faccio? ..a volte..che vergogna!!!!
    Bacioni mia cara!

    • avatar Pamela ha detto:

      Le tentazioni sono sempre dietro l’angolo… Io riesco a farla solo perchè sono molto testarda (e non è sempre un pregio…) e solo per brevi periodi. Riguardo al movimento in questo periodo sono più pigrona del solito e devo invece darmi una mossa… Mah, sarà l’autunno!!
      Un bacione e buonanotte!!

  2. avatar Itiah ha detto:

    Iniziare una dieta con la costanza come premessa è già un punto a favore! sei stata davvero brava. Poi, una volta presa l’abitudine, si impara anche a mangiare più sano, senza rinunciare, ogni tanto, a qualche sgarro!
    Per forza di cose nell’ultimo anno mi sono messa a dieta pure io…più che dieta ho cambiato completamente modo di mangiare, anche causa intolleranza al lattosio…ho perso 8 kg, ma la cosa più bella è stato togliere di giro il gonfiore addominale!!!

    • avatar Pamela ha detto:

      Non male 8 kg in un anno!!
      Forse anche io ho qualche intolleranza, ma non mi decido mai ad approfondire l’argomento anche perchè so che è complicato capire quale è l’alimento incriminato!!

RSS feed for comments on this post. And trackBack URL.

Leave a Reply

Scrivi il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.