Resina Epiltech by Deva Cosmetica

domenica 24 marzo 2013

Ciao a tutti,

Epiltech kitquesto post sarà lunghetto perchè purtroppo l’argomento trattato qui aveva bisogno di un’ampia premessa, ma prometto che da ora in poi mi impegnerò a farli più brevi!

Mi rivolgo con questo articolo a tutte le ragazze (e i ragazzi, perchè no?) che hanno a che fare con quei maledetti peli superflui…a007

In particolare chi ha la carnagione tendente al chiaro ed i capelli nerissimi come me, non può che disperarsi per questo problema. a094Soluzioni ne conosciamo tutti, ma ognuna ha i suoi pregi e soprattutto difetti:

  • la ceretta, fatta in casa o dall’estetista, irrita la pelle, è dolorosa, crea problemi come peli incarniti e follicoliti e se fatta dall’estetista è anche costosa,
  • il rasoio irrita anch’esso la pelle, non è doloroso ma rafforza il pelo perchè non toglie la radice e ne consente una ricrescita più veloce,
  • le creme depilatorie sono simili al rasoio come effetti di rafforzamento anche se irritano meno la pelle,
  • gli epilatori elettrici (il Silkepil per intenderci) è un sistema veloce e può andar bene per parti poco sensibili, io ad esempio lo uso sulle gambe, ma è dolorosissimo se usato in parti delicate (a me fa male anche sulle braccia) e soprattutto alla lunga causa dei fastidiosissimi peli incarniti.

Personalmente prima di iniziare ad utilizzare i prodotti oggetto di questa review, utilizzavo la ceretta sulle braccia e sul viso, il Silkepil sulle gambe e il rasoio per ascelle ed inguine. Poi, l’anno scorso ho acquistato un epilatore a luce pulsata (di cui ho già parlato qui) ed ho iniziato ad usarlo sulle ascelle. Mi sono trovata abbastanza bene inizialmente e mi ero ripromessa di utilizzarlo anche nella zona bikini (in altre parti del corpo più estese secondo me non ne vale la pena perchè è un procedimento troppo lungo ed alla lunga poco efficiente). Poi mi sono resa conto che il rapporto costi/benefici non è buono dal momento che sulla mia pelle chiara con peli scuri fa molto male anche a bassa potenza (doveva essere solo un leggero fastidio e speravo che mi sarei abituata con il tempo, ma non è stato così ed ora non lo sopporto proprio!!a057). Inoltre bisogna usarlo con costanza per ottenere risultati apprezzabili…i061

Epiltech resina in barattoloLa scorsa estate invece ho avuto modo di provare un nuovo metodo di epilazione: si tratta di un prodotto simile ad una ceretta, ma all’apparenza più naturale, la resina depilatoria Epiltech. Ci ho messo molto ad elaborare questa recensione perchè ci sono stati degli “inconvenienti” in corsa che mi hanno fatto cambiare opinione a riguardo.

Troverete sul loro sito tutte le informazioni sulle caratteristiche e sul funzionamento del prodotto, in particolare ho trovato molto utile la pagina delle FAQ. Per quanto mi riguarda, vi parlerò solo della mia esperienza con il prodotto.

Mi era stata gentilmente inviata una lattina da 500 ml e 5 palettine per poterla testare e vedere se ero in grado di utilizzarla al meglio (alcuni dicono che ci vuole una certa manualità ed io avevo paura a fare l’acquisto), ma dopo averla provata, all’inizio mi sembrava non solo che fosse molto semplice da usare, ma pensavo di non poterne più fare a meno, per cui ho deciso di acquistare un intero kit comprendente:

  • 6 barattoli di resina da 500 ml a scelta (io ne ho presi 3 normali, 1 al titanio ed un sacchetto di dischetti solidi che si sciolgono con il calore e valgono come 2 barattoli)
  • 1 fornello per i barattoli da 500 ml
  • 100 palette spalma resina
  • 1 spatola corpo
  • 1 crema corpo all’aloe Aloeder da 300 ml
  • 1 bagno gel da 500 ml
  • 1 cremina per l’herpes labiale

Epiltech fornelloIl tutto per 120 euro incluse spedizioni (oltre le 70 euro le spedizioni sono gratuite) con il corriere che mi ha consegnato il pacco la mattina dopo, quando erano passate poco più di 12 ore dall’ordine. In effetti il servizio di vendita e l’assistenza sono davvero efficienti.a031

Se volete ordinare qualcosa dal loro sito vi do un consiglio: non fatevi inviare il pacco al lavoro! a025 Sono dovuta passare davanti a diverse persone portando questo gigantesco paccone con scritto ben evidente su tutti i lati a caratteri cubitali “Epiltech, la tua epilazione naturale”. Capisco che per Epiltech questa è tutta pubblicità, ma avrei gradito un pacco più “discreto” che rispetti un pò di più la privacy… Vi risparmio i commenti ironici di alcuni miei colleghi… come mi sono vergognata!! d272 E mio marito, che era passato a prendermi, che rincarava la dose… Carino vero? Ma mi sono vendicata alla prima occasione!!a080

Ma cosa è la resina Epiltech? Secondo l’azienda che la distribuisce in Italia, la resina depilatoria è un prodotto naturale che può essere utilizzato su tutto il corpo. Quella normale è di colore verde smeraldo ed a temperatura ambiente è solida, mentre con il calore si scioglie. Contiene oli e sostanze che a contatto con la pelle penetrano nel bulbo del pelo e rendono più agevole la sua asportazione comprensiva della radice, inoltre ne rallentano la ricrescita e non disidratano o causano arrossamenti alla pelle. Questo in sintesi quello che c’è scritto sul loro sito, ed in parte è vero, ma vi posso garantire che c’è anche il rovescio della medaglia.

Intanto vediamo l’inci:

GLYCERYL ROSINATE (filmante)
CERA MICROCRISTALLINA (legante / stabilizzante emulsioni / opacizzante / viscosizzante)
CERA ALBA (emolliente / emulsionante / filmante)
MELALEUCA ALTERNIFOLIA (antibatterico)
LAVANDULA ANGUSTIFOLIA (vegetale)
PAPAIN – Non trovato – indica equivalente
MENTHA PIPERITA (vegetale)
LARREA DIVARICATA (vegetale)
GERANIUM ROBERTIANUM (vegetale)
ANANAS SATIVUS (vegetale)
CI 61565 (colorante cosmetico)

Epiltech resina al titanioLa papaina dovrebbe essere un doppio verde perchè è una sostanza derivante dalla papaya. Quindi inci ottimo, non c’è che dire, ma la cosa che mi ha fatto un pò pensare è che gli ingredienti stampati sulla lattina in alluminiosono stati letteralmente coperti da un adesivo con altri ingredienti… Per farvi capire, si intravede in controluce che il primo ingrediente sarebbe il Colophonium (doppio verde anche questo). Forse avranno cambiato formulazione negli anni? Perchè? Comunque se cambi il primo ingrediente di un inci, ovvero quello presente con la quantità più elevata, il prodotto in genere cambia radicalmente. Secondo me avrebbero fatto più bella figura a ristampare le lattine.a020

Anche se il funzionamento sembra simile (ma alla fine scoprirete che non lo è), la resina non è come la cera. La resina non si dovrebbe attaccare alla pelle, ma solo ai peli togliendoli per intero fino alla radice senza strapparli, per cui non dovrebbe creare problemi neanche alle pelli sensibili. Per questo motivo, rispetto ad una ceretta comune, il dolore che si prova con lo strappo dovrebbe essere inferiore. Sulle gambe posso confermare che non si sente dolore, ma ormai, usando il Silkepil non ho più tanta sensibilità. Ho notato che ha efficacia in tal senso all’inguine, dove non ero mai riuscita a farmi la ceretta per l’indicibile dolore che mi causava. Dopo averla provato un paio di volte devo dire che ero veramente estasiata da questo prodotto!!a228

Epiltech fornello termostatoPassiamo a descrivere come funziona il prodotto che non ha bisogno di strisce perchè il funzionamento è diverso da quello di una comune cera depilatoria:

  • bisogna inizialmente scaldare la resina solida con il fornello (o a bagno maria oppure se avete i dischetti anche nel microonde) e mantenerla ad una temperatura di circa 40°; per scioglierla più velocemente, io imposto la temperatura del fornello fino ad 80°/100° per 10 minuti abbassandola poi gradualmente fino a 40°;
  • quando è completamente sciolta se ne stende con la paletta o con la spatola corpo una striscia abbondante dello spessore di 1 millimetro nella direzione del pelo (sul viso o su peli sottili e corti bisogna stenderla contropelo);
  • dopo qualche secondo la striscia inizia a solidificarsi e quando toccandola non appiccica più è pronta,
  • a questo punto si stacca delicatamente un angolino e si tira via contropelo con un movimento un pò meno veloce rispetto a quello che si fa con la cera.

L’ho utilizzata sia scaldandola con il suo fornello che a bagno maria e vi posso garantire che il fornello da solo fa metà del lavoro e vi fa risparmiare un pò di tempo perchè mantiene la temperatura costante.

Nelle zone delicate consiglio di fare striscioline corte e strette e fare strappi più rapidi e aderenti alla pelle: io sono riuscita da sola ad usarla in questo modo all’inguine, dove ho sempre usato il rasoio in passato e vi posso assicurare che per essere la prima volta non mi ha fatto male quasi per niente. Ho notato solo un inconveniente: la comparsa di 3/4 puntini rossi ed altrettanti peli incarniti nei giorni seguenti che sul momento ho pensato che fossero una normale reazione della mia pelle, visto che era la prima volta che la utilizzavo in un punto delicato come quello e prima di utilizzarla non avevo fatto lo scrub, come invece vorrebbe la procedura descritta nel loro sito. Invece no, purtroppo il problema non era quello.a238

Epiltech resina in dischettiA distanza di 6 mesi dall’acquisto, mesi in cui l’ho provata e riprovata (quella verde l’ho quasi finita!!), devo dirvi che mi sto accorgendo che anche questo sistema presenta non pochi problemi. Innanzitutto reperibilità e prezzo: si può ordinare solo online sul loro sito ed i prezzi non sono bassi, in particolare se rapportati a quanta se ne usa. Con un barattolo da 500 ml riesco a fare a malapena le gambe e l’inguine. Inoltre sul sito dicono che grazie agli oli che contiene non causa peli incarniti o irritazioni: per me niente di più sbagliato!! a060 Sulle braccia l’ho usata una volta sola ed oltre a dover ripetere più volte lo strappo negli stessi punti, molti peli non sono stati tolti a dovere (o sono stati strappati senza la radice o sono rimasti attaccati) e, come in tutte le altre parti del corpo dove l’avevo usata, mi sono riempita di peli incarniti, anche dove non li avevo mai avuti!! a094E non è servito a niente lo scrub prima e dopo, moltissimi peli non ce la fanno ad uscire ed a volte compaiono anche dei brufolini bianchi. Probabilmente la cosa è soggettiva, perchè conosco altre persone (a cui l’ho fatta comprare io quando ne ero entusiasta) che non rilevano sulla lora pelle questi problemi e ci si trovano bene, soprattutto nelle parti più delicate tra cui l’inguine. Io ne ho sospeso l’utilizzo e per il momento non ho intenzione di testarla sotto le ascelle come pensavo inizialmente, anche perchè se i peli non sono sottili bisogna strappare in modo più lento (e doloroso!!a026) oppure ripassare più volte nello stesso punto e credo che non ce la farei in quel caso…

Epiltech spatola e paletteUn altro problema da non sottovalutare è il tempo che ci vuole ad utilizzarla: abituata al Silkepil, dove in pochi minuti elimini il problema peli alla radice (nel vero senso della parolaa002) o al rasoio che è ugualmente veloce e per niente doloroso, ci vuole davvero molto tempo a depilarsi con questa resina. Io ci metto più di un’ora solo per le gambe. a001 Inoltre, se non tappezzate bene il posto dove la utilizzate, rischiate la caduta di alcune gocce di resina sul pavimento che si tolgono facilmente una volta raffreddate dopo pochi secondi, a meno che non finiscano giuste giuste in mezzo alla fuga delle mattonelle: in questo caso affidatevi a qualche santo per pulirle!!a046

Appena provata, quindi, pensavo che fosse migliore in tutto rispetto agli altri metodi di depilazione, poi mi sono accorta che ha tutti questi problemi, ma non solo, su di me non è neanche efficace: infatti i peli ricrescono sempre con la stessa velocità e lo stesso spessore, per cui la volta seguente non è nè più facile nè meno doloroso depilarsi!a280

Nel kit che avevo comprato erano inclusi anche altri prodotti, di cui vi parlo brevemente.

I dischetti di resina: sono pratici dischetti solidi di resina che si possono aggiungere alla lattina quando la resina sta finendo per evitare di dover aspettare mezz’ora che si sciolga di nuovo la resina di un’altra lattina intera, oppure si possono mettere in un contenitore di vetro per scioglierli in microonde. Li ho provati e funzionano come la resina nella lattina, infatti è semplicemente la stessa resina solida che è dentro le lattine ma a forma di piccoli dischetti, quindi più pratica perchè si scioglie prima.

La resina al titanio: il funzionamento è lo stesso della resina normale, ma il colore è bianco e non verde e contiene anche burro di karitè e biossido di titanio che riduce la sensazione di calore sulla pelle, per cui dovrebbe essere più delicata di quella normale ed adatta anche a zone molto sensibili (pensavo di provarla sotto le ascelle fra un trattamento e l’altro di luce pulsata, ma al momento non me la sento nè di usare questa resina nè la luce pulsata).

Il fornello: come già detto prima, è un’accessorio indispensabile per ottenere dei risultati quantomeno accettabili (e comunque tutto dipende dalla reazione della vostra pelle alla resina). La sua funzione è quella di mantenere la resina nel barattolo ad una temperatura costante (in questo aiuta molto la possibilità di regolare la temperatura) in modo che sia sempre liquida ma non troppo calda. Quando la resina sta per finire si aggiungono i dischetti, oppure si cambia il barattolo. E’ anche abbastanza facile da pulire perchè se ci cade una goccia di resina sopra, questa si stacca con facilità una volta raffreddata.

Le 100 palette spalma resina: in realtà fino ad oggi ho sempre usato la stessa e sinceramente delle altre 99 non so che farmene!!a187 Immagino che questo kit sia stato studiato per chi ha un centro estetico, perchè in effetti quei bastoncini dovrebbero essere monouso ovvero cambiati per ogni cliente, ma in questo caso sono io l’unica cliente…

La spatola corpo: con questo attrezzo è più veloce applicare la resina su braccia e gambe, ma io non ho notato differenze sostanziali di tempo. Quello che ho notato è che rispetto alle palette, la resina finisce prima.

Epiltech crema aloeLa crema corpo Aloeder: ha un odore un pò particolare che potrebbe non piacere, ma funziona veramente. Forse il prodotto migliore di tutto il kit. Idrata senza ungere e rinfresca la pelle dopo la depilazione rendendola morbida. A me l’odore non dispiace (anche se è davvero un pò troppo “erboso”) e neanche la consistenza piuttosto gelatinosa e fresca, adatta all’estate, forse un pò meno a questo freddo invernale. Se avete occasione, questo è un prodotto da provare!a100

Il bagno gel: è il bagnoschiuma consigliato pre e post depilazione. Quando lo stavo per provare, mentre leggevo le istruzioni su come utilizzarlo, mi è caduto l’occhio sull’inci (non sono una fanatica che controlla sempre gli inci, anzi fino a qualche anno fa non sapevo neanche cosa fosse…), in particolare su una parola presente a metà lista ingredienti: formaldeide. Non ci credevo. a263 Mi sono documentata sulla sostanza quando ho fatto i trattamenti liscianti alla cheratina e non ho trovato assolutamente nulla di buono a riguardo. Un pò allarmata ho chiesto spiegazioni e mi è stato detto che è comunque una sostanza ammessa in campo cosmetico e che in quantità minime è assolutamente sicura. Penso però che se non è in fondo alla lista degli ingredienti, proprio minime le quantità usate non devono essere… per cui non mi sono fidata e non l’ho neanche aperto. Giace in un cassetto, in attesa di fargli trovare una casa dove verrebbe apprezzato o di trovare il coraggio di fiondarlo nuovo nuovo nella spazzatura. Se qualcuna non si fa problemi ed è interessata mi faccia sapere, ovviamente glielo regalo.

Epiltech crema herpesLa cremina per l’herpes labiale: non è un medicinale (non credo potrebbero venderlo se lo fosse), ma è una crema che previene ed aiuta ad accelerare il decorso dell’herpes. Contiene oli protettivi che ammorbidiscono le labbra, ma per ora fortunatamente non ho ancora avuto la possibilità di provarla quindi non so dirvi se funziona o meno.

Per concludere, sono contenta di aver avuto la possibilità di provare questi prodotti, ma tornassi indietro sarei più cauta e non ricomprerei il kit completo perchè non è adatto a me ed alla mia pelle. Ovviamente adesso che ce l’ho cercherò di usarlo il più possibile, ma non penso che lo ricomprerò, probabilmente tornerò ai vecchi sistemi nell’attesa di trovare il coraggio per ricominciare ad usare la luce pulsata su ascelle ed inguine.a053

Voi avete mai usato questi prodotti? Come vi siete trovate?

bloglovin

15 Responses to “Resina Epiltech by Deva Cosmetica”

  1. avatar Cristina ha detto:

    Anche io ho avuto qualche difficoltà la prima volta. Ora va decisamente meglio. Basta solo farci l’abitudine 🙂

    • avatar Pamela ha detto:

      Ciao Cristina,
      io però non ho avuto difficoltà la prima volta, anzi, proprio per questo ho comprato il kit da 120 euro!! E l’ho pure sponsorizzata tra parenti, amiche e colleghe (alcune di loro non si trovano bene e io mi sento pure in colpa!!).
      Il problema è venuto con il tempo, sembra che a lungo andare sulla mia pelle occluda i pori. E mi dispiace molto perchè inizialmente mi piaceva un sacco 🙁

  2. avatar sabrina ha detto:

    CIAO PAM! SEMBRA PROPRIO CHE ABBIAMO GLI STESSI “PROBLEMI” E MAGARI FOSSERO SEMPRE E SOLO QUESTI!
    ANCHE PER I PELI , CON 10 ANNI DI ANTICIPO RISPETTO A TE, HO PROVATO DI TUTTO…………. E , COME PER I CAPELLI, SENZA ALCUN RISULTATO, ALMENO FINO ALLO SCORSO ANNO, QUANDO AVENDO RECUPERATO UN PO’ DI TEMPO E SOLDI HO VOLUTO PROVARE LA LUCE PULSATA.
    MI SONO CONCENTRATA SULL’INGUINE PERCHE’ ERA LA PARTE PEGGIORE DA GESTIRE.
    MI SONO FIDATA DI UN’ ESTETISTA , NON PIU’ GIOVANISSIMA, E DEL SUO MACCHINARIO E SOPRATTUTTO PERCHE’ CON E. 150 A SEDUTA MI TRATTAVA TUTTA LA PARTE.
    I RISULTATI CI SONO STATI (3 SEDUTE + 3 RICHIAMI GRATUITI) E LA SCORSA ESTATE, ALMENO NELLA ZONA BIKINI ERO PIUTTOSTO PULITA.
    L’UNICO INCONVENIENTE E’ STATO UN PO’ DI DOLORE E L’IMPRECISIONE DELLA SIGNORA, CHE PER GIUNTA NEMMENO POTREBBE USARE UN MACCHINARIO COSì.
    ALLORA QUEST’ANNO MI SONO RIVOLTA AD UN ALTRO CENTRO CHE SI AVVALE DELLA COLLABORAZIONE DI TECNICI SPECIALIZZATI E QUALIFICATI E CON UN PAIO DI SEDUTE CREDO DI RISOLVERE IL TUTTO.
    PURTROPPO MI FERMERO’ QUI PERCHE’ FRA NON MOLTO SARO’ UNA DELLE TANTE DISOCCUPATE E QUINDI MI SA CHE GIA’ SARA’ UN LUSSO FARE LA CERETTA.
    PER QUANTO RIGUARDA LA RESINA EPILTECH LA CONOSCO PERCHE’ L’HANNO USATA PER UN PO’ IN UN CENTRO DOVE ANDAVO QUALCHE ANNO FA. SOLO CHE LORO STESSE HANNO SMESSO DI USARLA PERCHE’ NON AVEVANO BUONI RISULTATI E LA SPESA NON ERA POCA, MA PERSONALMENTE NON L’HO USATA PERCHE’ ASPETTAVO VIRGINIA IN QUEL PERIODO.
    BACI A PRESTO

    • avatar Pamela ha detto:

      Ciao Sabrina,
      mi dispiace per il tuo lavoro… 🙁 Se vuoi ti posso segnalare se c’è qualcosa qui in zona Firenze-Prato (mi sembra che non sei molto distante giusto?).
      Riguardo alla luce pulsata, anche in quel campo ne ho avute di disavventure (hai letto l’articolo sull’epilatore Remington e sulle sedute dall’estetista? https://www.fpx.it/pam/2012/01/3-sedute-di-luce-pulsata-groupalia-e-remington-i-light-ipl5000/ ora non ho più il coraggio di usarlo perchè mi dà fastidio…), ma credo che l’estetista a cui ti sei rivolta tu non fosse molto “professionale”. Intanto il prezzo: la cifra che hai pagato è esagerata per solo 3 sedute (in cosa consistevano i richiami??). E poi perchè dici che non poteva usare quel macchinario?
      Se adesso vai in un altro centro, non so comunque 2 sedute quanto risolveranno il problema… Io con 3 sedute sul viso ho solo peggiorato la situazione!!
      Invece ti consiglio di comprare un coupon su siti tipo Groupon, Groupalia, Danoncredere, ecc. perchè in genere 3 sedute di luce pulsata lì ti costano 20/30 euro in totale. Ovviamente se poi vuoi continuare il trattamento le altre sedute le paghi di più ma mai 150 euro ciascuna!!!!
      Riguardo alla resina Epiltech mi conforta sapere che anche dei professionisti hanno abbandonato quel metodo perchè l’hanno trovato inefficiente!! E’ un vero peccato, perchè è un prodotto naturale (non il bagnoschiuma per carità!) e le prime volte sembra davvero la soluzione definitiva al problema dei peli!
      Un bacio!

  3. avatar Shaina ha detto:

    Io passo il silk epil ovunque.
    Sono donna fortunata perché poco pelosa 🙂

  4. avatar Vetto ha detto:

    Io solitamente faccio ogni tanto una bella ceretta a modo fatta dall’estetista + manutenzione made in home o con strisce ( rigorosamente Lycia e di una certa linea se no non mi piacciono) oppure silkepil ( ma raramente perchè mi fa incarnire i peletti:/)
    Di questa ceretta ho letto buone reviews anche quest’autunno pero’ secondo me usata una volta e basta non puoi farne una buona recensione….mentre la tua sì che è accurata!

    • avatar Pamela ha detto:

      Se usi lo scrub i peli si dovrebbero incarnire meno. A me in alcuni punti (tipo braccia e gambe) i peli si incarniscono anche con la ceretta, ma non mi era mai capitato che oltre a quello, mi venissero dei brufoletti bianchi come con questa resina!
      In effetti mi sono fatta una cultura a riguardo: ho finito 3 barattoli e metà dischetti ad oggi, devo solo provare quella al titanio ma ormai sono sfiduciata… 🙁

  5. avatar Francesca Verrillo ha detto:

    Salve. Solo oggi girovagando sul web sono incappata su questa recensione molto accurata sulla resina epiltech. Anche io la uso e devo dire che tutto quello che hai scritto è la stessa cosa che capita anche a me..si appena la uso ho una pelle liscia e morbida.ma poi la ricrescita avviene nel giro di due settimane anziché quattro come affermano loro sul sito. Io la uso su gambe ,inguine, e ascelle dove in fase di ricrescita ho prurito e brufoletti bianchi che in estate sono alquanto imbarazzanti e fastidiosi. …altri prodotti non ne ho usati.tranne che x il prodotto x l’herpes labiale….questo è davvero buono ,bloccando il suo percorso. Che dire di più. ..anche se ci metto una vita quando la uso io continuerò a comprarla perché è l’unica ceretta che alla fine posso usare. lo so è contraddittoria. …la cosa ma fino a quando non inventeranno qualcosa di davvero efficace x il momento la userò. ..forse non verrà neanche letto il mio messaggio dato che questo post è stato scritto due anni fa. ..ma ho voluto provare a scrivere lo stesso x farvi sapere anche la mia. ..ciao…

    • avatar Pamela ha detto:

      Ciao Francesca,
      grazie per aver raccontato la tua esperienza.
      Sono contenta che la pensi come me. Ma perchè pensi che sia la sola che puoi usare? Gli altri tipi ti danno problemi? Ho sentito dire che quella allo zucchero è delicata e ne ho comprata una confezione, ma ancora non l’ho usata. Tu l’hai mai provata?
      A presto!

  6. avatar Antonymous ha detto:

    Ciao, io pensavo a dire il vero che l’ispessimento dei peli dovuto al rasoio fosse un’impressione.
    Dopo quante rasature sopraggiunge l’effetto e dopo quanto tempo ritornano normali? Se l’effetto è permanente, l’ispessimento ed indurimento è significativo e sopravvive al ricambio del pelo, che non sarà a quel punto più spezzato? Ci dovrebbe essere un limite raggiunto il quale si stabilizza, in quanto tempo si raggiunge in genere il potenziale massimo di rafforzamento?
    Grazie molte :).

    • avatar Pamela ha detto:

      Ciao,
      in genere ho notato che tagliare i peli con il rasoio li rinforza mentre usare epilatori elettrici o ceretta no e anche se questi ultimi metodi creano altri problemi (nel primo caso peli incarniti, il secondo non è indicato per chi ha problemi di capillari fragili) io preferisco di gran lunga il silkepil. Solo sotto le ascelle e all’inguine uso il rasoio, ma ogni volta ci passo anche la luce pulsata che mi fa durare più a lungo la depilazione e non li fa ispessire.
      Per le tempistiche non ti posso aiutare, saranno 20 anni che non uso solo il rasoio!! Comunque poi dovrebbero tornare normali!! E non a tutti lo fa: pensa che mia mamma si depila da una vita con il rasoio a mano sulle gambe, a quest’ora dovrebbe avere dei tronchi e invece non si vedono (anche perchè sono biondi 🙂 ).

    • avatar Antonymous ha detto:

      Ti ringrazio della risposta, gentilissima :).
      Certo gli altri metodi sono molto più duraturi, talvolta indeboliscono il pelo e da quanto ho capito la luce pulsata può essere risolutiva e li riduce gradualmente in modo più sistematico.
      Forse lei ne ha sempre avuti pochi biondi e sottili anche se li rade e comunque che non siano aumentati mi torna, si nota di meno se sono già sottili e biondi, mentre se sono scuri e più grossi la differenza tra la punta e il pelo che ricresce dalla base, che è la parte più grossa, è maggiore.
      Però forse di per lui non è più grosso, mi chiedevo, sembra tale per l’assenza della parte più sottile, perciò, forse come confermi, è un effetto temporaneo, fortunatamente :D.

  7. avatar Tina ha detto:

    Ciao! Grazie mille per questa recensione che mi ha aiutato a comperare i prodotti giusti. Io ho preso l’offerta del fornello con 3 confezioni della resina al titanio assieme alla crema Aloeder che davvero ha calmato tutta l’irritazione che avevo in viso. L’ho usato per depilarmi parti del viso infatti. A parte la zone dei baffute che per me è un calvario, era indolore anche se non sempre prendeva tutti i peli. Sicuramente piccolini e anche dovuto alla mia poca esperienza nella depilazione. Tuttavia riprovando alla fine è venuto un buon risultato e l’irritazione è sparita con Aloeder. Avevo provato la resina normale dall’estetista anni fa e mi trovavo bene. Mi faceva sempre con quella. Mai con qualcos’altro. Spero di trovarmi bene a lungo andare anche con questa al titanio. Unica cosa: io il fornello l’ho un po’ sporcato sui bordi ma come si fa a pulirlo? Con l’alcool che avevo in casa non va e consigliano di pulire con trielina (che è un solvente) ma di evitare i solventi. Non ci capisco niente. Come suggerisci di pulirlo il fornello? Grazie mille!

    • avatar Pamela ha detto:

      Ciao Tina,
      Purtroppo non mi sono trovata benissimo con questi prodotti a lungo andare, per cui è da un po’ che non li uso… Sono contenta che invece tu ti trovi bene, in effetti queste cose sono un po’ soggettive…
      Riguardo alla pulizia del fornello, io non l’ho sporcato mai tanto, quindi riuscivo tranquillamente a pulirlo con un pezzo di panno carta inumidito se lo toglievo subito quando era ancora caldo, altrimenti lo facevo asciugare bene e poi toglievo intere gocce grattandole via con l’unghia… Comunque non ho mai usato solventi, neanche l’alcool, ma se vuoi provare, usa poco prodotto e non grattare forte, altrimenti rischi che si graffi e venga via la vernice.
      Spero di esserti stata di aiuto!

RSS feed for comments on this post. And trackBack URL.

Leave a Reply

Scrivi il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.