3 sedute di luce pulsata – Groupalia e Remington i-LIGHT IPL5000

venerdì 20 gennaio 2012

Ciao a tutti,

scusate l’assenza, ma oltre ai vari impegni ordinari, in questi giorni la mia attenzione, come quella di mezzo mondo, è stata calamitata dalle vicende della Costa Concordia: io sono originaria di Porto Santo Stefano, anche se adesso vivo a Firenze, ed oltre ad informarmi tramite internet, sto chiedendo ai miei genitori che vivono lì come è realmente la situazione (oltretutto mio padre è un ufficiale di macchina in pensione, e prima lavorava su navi simili a quella…). Inoltre, mi posso rendere conto in prima persona dell’imponenza della Costa Concordia e del dramma che sta avvenendo perché due anni fa ho fatto una crociera sulla sua gemella, la Costa Serena, che avevo scelto insieme a mio marito proprio perché all’epoca era la più grande nave da crociera che solcava il Mediterraneo ed andava bene a mio marito che (è convinto di) soffr(ir)e il mal di mare…

Dopo questa doverosa premessa, oggi avevo intenzione di parlarvi di un tipo particolare di trattamento: l’epilazione definitiva con la luce pulsata.

Ormai lo sapete, non sono una grande amante dei centri estetici (e dopo l’esperienza delle stirature brasiliane alla cheratina non mi stanno tanto simpatici neanche i parrucchieri…), preferisco fare tutto da me, anche se spesso questo significa sacrificare il bene che al momento nella mia vita scarseggia: il tempo. Infatti fra lavoro, spinning (che ho ripreso da pochissimo), visite ai parenti, una miriade di hobby e non dimentichiamoci una casa da evitare di far esplodere, ci vorrebbero giornate di almeno 48 ore. Per fortuna che ho accanto a me un santo che mi dà una mano in quasi tutte queste attività (sto parlando del mio maritino…), altrimenti non ce la farei proprio a fare tutto.

Nonostante questa mia naturale avversione al mondo delle estetiste (che mi fa risparmiare almeno 80 euro di ricostruzione unghie al mese, più innumerevoli altri costosi quanto inutili trattamenti che mi venivano regolarmente rifilati…), quest’estate ho deciso di acquistare un coupon per 3 sedute di depilazione definitiva con la luce pulsata.

A questo punto è necessario un chiarimento: a dire la verità, l’acquisto era finalizzato principalmente a provare questo tipo di tecnologia sul viso, dal momento che giusto un mese prima, approfittando di una promozione, avevo comprato un epilatore “da casa” a luce pulsata IPL 5000 Remington. Purtroppo però mi sono accorta troppo tardi (dopo averlo già comprato ed aperto…) che non si può usare su pelle con lentiggini ed io ne ho un bel po’… Inoltre nelle istruzioni c’è scritto che non può essere utilizzato sul viso perché rischia di causare problemi agli occhi se utilizzato in modo errato. Ho deciso comunque di tenerlo, ma utilizzarlo in un primo momento solo su ascelle ed inguine, poi in base ai risultati dei trattamenti nel centro estetico, avrei deciso se usarlo anche in altre zone.

Ma torniamo al coupon. Il centro estetico che ha fatto questa promozione fa parte della catena Io In Linea.

Appena acquistato il coupon, a luglio, ho subito provato a prendere un appuntamento, ma la ragazza che mi ha risposto mi ha detto in modo piuttosto scortese che non c’era posto per almeno 2 mesi (ah, ovviamente il posto all’inizio c’era, poi alla parola “coupon” come al solito l’agenda si è magicamente riempita). Ha voluto il mio nome e numero di cellulare così mi avrebbe richiamato lei dopo un mesetto. Io, presa alla sprovvista, non ho risposto a tono e le ho fornito i dati che mi chiedeva: posso capire che avendo venduto un numero altissimo di coupon non ce la facevano a gestirli tutti in tempi brevi, ma sinceramente trattare così dei potenziali clienti non è una mossa intelligente… Insomma cominciamo male.

Come previsto mi richiama a settembre, pretendendo di fissarmi l’appuntamento dopo 3 giorni. Faccio presente che non ci sarei stata per tutta la settimana perché ero in vacanza, quindi, sempre con aria di sufficienza, mi trova un posto ad ottobre, addirittura dopo la scadenza del coupon.

Il giorno dell’appuntamento arrivo mi presento nel centro estetico dove mi accoglie una signora con un camice bianco che si presenta come una “responsabile addetta al macchinario”. Mi porta subito in uno studio insieme ad un’altra ragazza più giovane, inizia a compilare la classica scheda facendomi anche domande personali sul mio stato di salute (ovviamente per precauzione) e, con fare molto ammaliante, mi spiega come funziona il trattamento e perché è efficace: ero già informata, ma volevo vedere in che mani stavo mettendo la mia pelle, per cui ho fatto diverse domande. E’ venuto fuori che “il loro” macchinario è il migliore di quelli che ci sono in circolazione perché “è possibile regolare la frequenza della luce, per cui funziona anche su pelle abbronzata (!!!) o con lentiggini in assoluta sicurezza”. Inoltre appena ha scoperto quale zona volevo trattare (baffetto) mi ha detto che è la più difficile perché ci sono centinaia di bulbi piliferi per centimetro quadrato (ho avuto la sensazione che qualsiasi zona avessi detto sarebbe stata “la più difficile”…) per cui occorrevano più trattamenti per ottenere gli stessi risultati di altre zone. Dopo una decina di minuti di elogi alla macchina ed al suo uso (“è un macchinario che costa 80 mila euro e serve anche a cancellare tatuaggi, macchie della pelle, ed altri problemi simili”, “io non ho più neanche un pelo da quando faccio questi trattamenti”, “non ha effetti collaterali e non è invasivo”, “se viene fatto l’intero ciclo funziona davvero”) mi porta in una stanzetta accanto, mi fa sdraiare su un lettino, prende una lametta usa e getta (che spero fosse stata appena aperta ma non ne ho la certezza…) e mi rasa bene bene i peli grattandomi anche il viso. In effetti la procedura è quella di tagliare i peli senza togliere la radice perché la luce va a colpire la melanina presente nella parte di pelo rimasto scaldando il bulbo e bruciandone la matrice. Poi mi ha spalmato una gel “protettivo” e mi ha fatto indossare degli occhiali praticamente quasi trasparenti che secondo lei servivano per proteggere gli occhi (che io tenevo ben sprangati, visto che non mi fidavo per niente!). Poi ha preso il manipolo del macchinario e l’ha appoggiato sul viso, ha fatto un flash per lato ed uno centrale: durante quest’ultimo flash il manipolo non era completamente aderente alla pelle perché essendo largo 4 cm restava sollevato sui lati, ma non mi pare che la signora si sia fatta alcuno scrupolo per i miei occhi… Poi, mi ha tolto il gel e mi ha messo un sottile strato di crema idratante.

Siamo tornate nell’ufficio, ed io, viste le belle parole sentite fino a quel momento (= lavaggio del cervello ), ho chiesto ingenuamente il prezzo di tutto il ciclo di trattamenti. A questo punto tira fuori una tabella, da dove risultava che la cifra era quasi di 2000 euro, ma con sconti, promozioni, coupon e chi più ne ha più ne metta, mi spara la cifra finale di oltre 700 euro per eliminare in modo definitivo i peli nella zona che mi interessava, con la garanzia che potevo fare trattamenti fino a che non erano completamente scomparsi (secondo loro bastavano 9/12 trattamenti, quindi circa un anno). Prendere o lasciare. Nel senso che dovevo dirglielo lì, al momento. Non potevo pensarci una settimana. Non potevo informarmi meglio e poi dare una risposta il giorno dopo. L’unica cosa che mi era concessa era telefonare a mio marito da sola nella stanza e chiedere consiglio a lui. Devo dire che prima di chiamarlo sono stata indecisa per un po’, la signora sosteneva di non guadagnare niente sul mio contratto essendo una dipendente della ditta che produce il macchinario e non del centro estetico, ma più diceva così più mi insospettiva, visto che stranamente insisteva tanto!! E poi l’out-out non lo capivo: a loro cosa cambiava se gli rispondevo il giorno dopo? E’ stato proprio questo punto, oltre alla telefonata con mio marito a farmi desistere.

Alla fine sono uscita dalla stanza dicendo che mio marito non era d’accordo, quindi sono stata liquidata frettolosamente dopo aver preso appuntamento per il mese seguente.

Le altre due sedute sono state molto strane: intanto non c’era più la persona che la prima volta si era spacciata per “addetta al macchinario” e che affermava “la macchina la posso usare solo io oppure la titolare del centro estetico, perché è una cosa delicata e ci vuole preparazione ed esperienza per non creare danni”, ma il trattamento mi veniva fatto da una ragazza molto giovane e a mio parere poco esperta e molto sbrigativa.

A distanza di un mese dall’ultimo trattamento posso dire di non vedere nessun tipo di cambiamento: i peli sono sempre come prima, senza alcuna diminuzione nella quantità o rallentamento nella crescita. Anzi, ho l’impressione che tagliarli con la lametta li stia facendo crescere più spessi di prima, anche se (forse…) mi sembra che si stacchino con più facilità. Ho avuto anche un piccolo effetto collaterale: dopo la prima seduta, mi è apparso un puntino scuro, una specie di neo che però è andato via nel giro di qualche giorno (forse una lentiggine che ha reagito alla luce… chissà!), ma la cosa non mi è piaciuta…

Comunque non sono rimasta per niente contenta, né del risultato né del trattamento che ho ricevuto in questo centro.

Coupon acquistato su: Groupalia

Prezzo: 3 sedute di luce pulsata a solo 19€ invece di 530€ Ideale anche per pelli abbronzate

Rapporto qualità/prezzo del coupon: appena sufficiente

Rapporto qualità/prezzo del trattamento senza coupon: improponibile!!

Voto al trattamento: 5

Voto generale: 3

Ci tornerei con o senza il coupon: non tornerò mai più in questo centro estetico perché simile a molti altri visitati in passato che cercano di accalappiarti per proporti i trattamenti più assurdi, inutili e costosi!

Prima di acquistare questo coupon, però, avevo già usato un paio di volte l’epilatore IPL5000 nella zona delle ascelle.

Queste le caratteristiche come descritte sul sito ufficiale:

  • L‘unita è composta da: base centrale, manopola con lampadina, finestra di emissione flash con filtro di protezione
  • Flash veloci: emissione di flash ogni due secondi in modalità multi-flash
  • Selezione modalità: MULTI-FLASH: per trattare aree ampie, FLASH SINGOLI: per trattamenti localizzati
  • Indicatori a LED per: intensità luce, selezione modalità, indicatore durata della lampadina
  • Funzionamento a Rete
  • 1 lampadina: durata 1500 flash
  • 3 lampadine incluse
  • DVD con demo
  • Astuccio

Questo oggettino, come già detto prima, l’ho comprato a giugno in offerta pagandolo 230 euro al Marcopolo, una nota catena che vende elettrodomestici. E’ costituito da una base rotonda e pesante dove si appoggia un piccolo manipolo con un vetrino grande 2×1 cm dietro cui c’è una particolare lampadina. Dalla base si può regolare la potenza (5 livelli) e sulle istruzioni è indicato che per capire quale è la potenza ottimale per ognuno bisogna fare alcune prove partendo dal livello più basso ed aumentandola fino a che il fastidio resta sopportabile.

Devo dire che all’inizio avevo un po’ di paura, per questo ho letto per 2 volte tutte le istruzioni (in genere non lo faccio mai!) e devo dire che la lista delle avvertenze è davvero lunga: non possono utilizzarlo ad esempio donne in gravidanza, persone con certe malattie tipo epilessia o malattie della pelle, persone con pelle scura ovvero fototipi 4 e 5; inoltre non è possibile utilizzarlo sul viso o in zone con lentiggini, nei, ferite e con peli di colore chiaro (questo è ovvio, perché la luce va a colpire la melanina del pelo ed i peli chiari ne hanno poca).

Un po’ terrorizzata, la prima volta l’ho impostato alla minima potenza (livello 1). Dopo aver rasato la parte interessata ho “sparato” il primo flash ad occhi chiusi, anche se il manipolo ha un sistema di sicurezza (a differenza di quello del centro estetico!) che fa partire il flash solo se tutto il bordo del vetrino (largo solo 2 cm) risulta aderente alla pelle, così non ci sono problemi per gli occhi. La sensazione è stata un punzecchiamento abbastanza forte seguito da un lieve calore ed odore di peli bruciati. Ho scoperto solo dopo che questi fastidi erano causati dal non aver tagliato bene i peli (meglio usare una lametta). Già dopo qualche secondo comunque la spiacevole sensazione era andata via. Ho continuato fino a coprire l’intera area (circa 6/7 flash per ascella) stando attenta a non ripassare su zone già colpite.

I risultati dopo questo primo “esperimento” mi sembravano più che soddisfacenti: i peli sono ricresciuti più lentamente e diradati, alcuni non sono proprio più cresciuti.

Dopo circa un mese ho fatto un secondo ciclo, stavolta rasando in modo più approfondito la zona ma aumentando la potenza (livello 2). E’ stato meno fastidioso della prima volta e nei giorni seguenti ho notato anche un leggero indebolimento dei peli che ricrescevano, al punto che alcuni riuscivo anche a staccarli con facilità (cosa impossibile per me in quella zona prima di allora!).

E’ a questo punto che ho deciso di comprare il coupon di cui vi ho parlato sopra, dal momento che avevo visto che la luce pulsata era una tecnologia che funzionava, ma l’IPL5000 purtroppo non potevo utilizzarlo sul viso.

Adesso penso che riprenderò ad usare l’IPL5000 su più parti del corpo, poi valuterò se tentare anche sul viso, visto che so di qualcuno che ci ha provato ed ha ottenuto risultati soddisfacenti.

Strano, però, che un elettrodomestico pagato poco più di 200 euro (ora si trova anche a 190 euro) funzioni molto meglio di un costosissimo trattamento estetico fatto forse da persone poco competenti che speculano sulla pelle delle clienti.

Voto: 8

Quindi, anche stavolta resto della mia opinione: chi fa da sé, fa per tre!!

bloglovin

18 Responses to “3 sedute di luce pulsata – Groupalia e Remington i-LIGHT IPL5000”

  1. avatar erika ha detto:

    Ciao!

    Anche io l’ho acquistato con GRoupalia…. Il problema, a parte il ritardo di una settimana, è che il prodotto era difettoso!
    Da’ errore, e non si può più usare… Se non cambiando la lampadina!
    La scatola in origine ha 2 lampadine di ricambio… Quello di Groupalia no! Quindi non so cosa fare, visto che adesso dovrò sostituirla in garanzia!
    Chianerò l’assistenza Remington…
    Un pacco assurdo!

    • avatar Pamela ha detto:

      Ciao Erika,
      ti consiglio di sentire l’assistenza di Groupalia, ci dovrebbe essere il diritto di recesso se ti è arrivato da meno di 10 giorni. Se è arrivato da più tempo invece dovrebbero darti l’indirizzo di un centro di assistenza, ad ogni modo devi farti mandare la fattura (io ricordo di averci messo 2 mesi e diversi solleciti per ricevere la fattura per una TV comprata da loro…).
      Intanto ti dico che personalmente non l’ho più usato molto per una serie di motivi, ma ora avevo intenzione di riprendere in vista del mare, perchè mi sembra che almeno su di me funziona bene. Se riesci ad ottenerne uno funzionante fammi sapere come ti trovi!!
      Ciao!!
      Pam

  2. avatar erika ha detto:

    Grazie mille per la risposta e grazie per l’hint relativo alla fattura! Ma se non fanno fattura… Vuol dire che 1) non dichiarano e 2) non fanno valere le relative garanzie?

    • avatar Pamela ha detto:

      Grazie a te per aver scritto! 🙂
      Sinceramente non so se dichiarano le vendite che hanno, voglio sperare che lo facciano!! C’è già tanta evasione in Italia, ci mancano anche loro!! 🙁
      Per la garanzia, se non hai fattura o scontrino in Italia è difficile farla valere… forse qualcuno ti accetta anche la bolla di consegna (io in genere non le butto, non si sa mai!!) e il coupon dell’ordine, magari puoi fare un tentativo con l’assistenza mentre aspetti l’invio della ricevuta fiscale.
      Tienici aggiornati, sono curiosa di sapere come va a finire!!
      A presto!

  3. avatar erika ha detto:

    Aggiornerò volentieri sul cosa succede!! Grazie ancora 🙂

  4. avatar erika ha detto:

    Confermo che dopo avere cambiato la lampadina è andato tutto ok! Bah, lampadine in dotazione difettose…

    • avatar Pamela ha detto:

      Bene, te l’hanno sostituita in garanzia? Spero di sì… Come ti stai trovando? Per curiosità, dove lo stai usando e a che potenza? Io ci sta che fra un pò riprendo sotto le ascelle…

      • avatar erika ha detto:

        Lo uso su: ascelle, inguine e gambe.
        Gambe potenza 4 (sono andata in crescendo)
        il resto potenza 2

        ho la pelle bianchissima quindi forse per questo non mi brucio e passerò alla potenza 5!

        Adesso vedremo se me la cambia la Remington in garanzia ovviamente Grouopalia non mi ha risposto… come sempre!

        comunque per ora lo uso ogni 2 giorni circa, ogni volta che crescono i peli

        inoltre dice di non fare questo o quello, come mettere il deo 24h sulla pelle, ma io l’ho messo e non ha fatto nulla… insomma, le solite precauzioni esagerate!!
        idem per la crema subito dopo aver fatto il trattamento!

        per ora ho fatto 5 sedute totali in 10 giorni e i peli crescono più lenti ma ancora crescono. continuo finchè lo fanno!!
        la lampadina ancora non è scarica… credo che 1500 flash siano molte sedute, in fondo!

        ho una domanda… ma ogni quanto devo flashare dopo che non cresceranno più? ogni 3 mesi? perchè se mi ricrescono non ho voglia di passare di nuovo 2 settimane a flashare ogni due giorni 😀 se ne va un sacco di tempo!!

        • avatar Pamela ha detto:

          Io avevo letto sulle istruzioni che si può usare facendo passare almeno una settimana fra una seduta e l’altra, 2 giorni mi sembrano un pò pochi, perchè gli effetti iniziano dopo una settimana, ma se ti trovi bene… Dopo 1/2 settimane i peli si indeboliranno ed alcuni cadranno da soli anche con una sola seduta.
          Poi una cosa importante: con cosa li tagli prima di usare l’IPL? Io ti consiglio rasoio o ancora meglio una lametta usa e getta: se usi ceretta o Silkepil la luce pulsata non ha alcun effetto perchè non arriva alla radice del pelo e di conseguenza alla matrice. Per il deodorante sono d’accordo, in effetti non credo dia grossi problemi. Hai detto di avere la pelle molto chiara, ma di che colore sono i tuoi peli? So che è brutto da chiedere, ma io che ho molto contrasto tra colore di pelle e peli ottengo migliori risultati, se hai la pelle chiara ma i peli non sono scuri, non fa molto effetto.
          Se vuoi un consiglio: usalo una volta (massimo 2) alla settimana, tagliando prima i peli con una lametta BIC (so che è brutto, ma è l’unico modo per far funzionare il sistema!! Considera che a me si staccavano da soli quando dopo una settimana iniziavano a ricrescere) e dovresti ottenere dei risultati nel giro di poche sedute. Credo che se lo fai più spesso di così i risultati sono uguali, ma rischi di avere problemi, ad esempio quando andrai a prendere il sole.
          Riguardo al tempo che ci vuole per mandarli via definitivamente non saprei cosa risponderti, ma credo che sia quasi impossibile che non ricrescano più. Io ho visto dei risultati già dopo un paio di sedute e ti posso garantire che adesso a distanza di quasi un anno i peli ricrescono comunque più lentamente. Credo che ci voglia molto tempo e pazienza per avere un risultato totale (o quasi…) e che comunque ogni tanto (tipo ogni 2 mesi) servano una o due sedute di mantenimento, ma farlo ogni 2 giorni non aiuta ad ottenere prima o migliori risultati proprio perchè la luce va a colpire i peli quando sono nella fase di crescita e se lo fai ogni 2 giorni vai a colpire sempre gli stessi. Pensa che le estetiste ti fissano gli appuntamenti per la luce pulsata a distanza di un mese l’uno dall’altro!
          Ciao!! 🙂

          • avatar Erika ha detto:

            Sisi le istruzioni le avevo lette… Solo che non si capiva!! C’era scritto di usarlo ogni volta che ricrescevano… E quindi io le ho usate ogni 2 giorni…. Sono una babba?! Oddio! Beh se usandolo intensivamente per 12 giorni non ha fatto irritazione… O almeno finora… Allora è abbastanza a prova di bomba! Comunque chiedo a quelli della Remington come va usato… NOn si capisce proprio dalle istruzioni!

  5. avatar Pamela ha detto:

    Beh, io credo che se non ti ha dato fastidio finora l’unica cosa che può succedere è che si consumeranno prima le lampade! Io avevo visto anche sul loro sito che andavano fatte a distanza di almeno una settimana l’una dall’altra. Comunque se quando senti la Remington mi aggiorni mi faresti davvero un favore! 😉

  6. avatar arizona99 ha detto:

    Ciao Pam,
    hai più usato l’IPL5000? Aggiornaci sulla situazione 🙂
    In quanto alle 3 sedute dall’estetista, sono rimasta davvero senza parole dal modo di fare di quelle persone. Menomale che poi hai scelto di non fare il trattamento completo da 700 euro! un bacione

    • avatar Pamela ha detto:

      A breve penso di ricominciare (coraggio dove seiiiii???) con l’epilatore a luce pulsata.
      Per quanto riguarda l’estetista devo ringraziare mio marito che mi ha fatta ragionare, altrimenti le tecniche di “raggiro” usate sarebbero state efficaci!! 🙁
      Un bacio 🙂

  7. avatar berni ha detto:

    ciao,
    sto per acquistare da un privato il remington ipl500.
    a me servirebbe da usare sul viso, vorrei chiederti se magari alla fine tu l’avevi usato o meno.
    grazie

    • avatar Pamela ha detto:

      No, ancora non ho trovato il coraggio perchè dopo le sedute dall’estetista i peli del viso si erano rinforzati parecchio, per cui ho preferito per un pò di tempo tornare alla ceretta. Ad ogni modo nelle istruzioni c’è scritto che non si dovrebbe usarlo sul viso, non so se è il caso di comprarlo proprio per quello…
      Hai provato a vedere se ci sono altre marche che vendono apparecchi simili ma adatti anche al viso?

  8. avatar erika ha detto:

    Ciao! Secondo me sul viso si può usare, basta chiudere bene gli occhi…. Dopo che io l’ho usato ripetutamente ogni DUE giorni e non m’ha fatto male…….. A sto punto sicuramente sul viso non fa nulla 😀

    • avatar Pamela ha detto:

      Io per sicurezza li sprangherei gli occhi 😀
      Ad ogni modo, gli unici problemi che potrebbe causare sono agli occhi, ma a me non piace molto rischiare se si tratta della vista… Per ora quindi continuo con le cerette per un pò, poi valuterò!! 😉

RSS feed for comments on this post. And trackBack URL.

Leave a Reply

Scrivi il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.