I vuoti e pieni a perdere di Aprile

giovedì 14 maggio 2015

Finiti e buttati Aprile 2015Ciao a tutti,

prima di partire vi faccio vedere le poche cose terminate questo mese. Come vedete, con l’aumentare della frequenza, diminuiscono i prodotti da mostrarvi ogni volta. Il prossimo mese immagino che sarà ancora più scarso visto che lo passerò per buona parte in vacanza dove porterò il minimo indispensabile per apparire decente (a proposito, sapevate che truccarsi con colori troppo accesi in Giappone è sconveniente? Dovrò abituarmi ai “nudini” su occhi e labbra…a001).

Per questo mese ho finito:

Finiti Aprile 2015

LANCÔME Eau Fraîche Douceur Acqua micellare struccante (400 ml): comprata nel mio ultimo viaggio in USA per ottenere in omaggio una pochette con diversi prodotti Lancôme. Ho scoperto troppo tardi di non aver risparmiato molto, mi è costata circa 40 euro, al pari di quanto costa in Italia a prezzo pienoi061 (anche se non so se è lo stesso prodotto che viene venduto in Europa, qui non si chiama Fraîche, ma Micellair ed ha una confezione diversa) e ci ho messo meno di 6 mesi a finirla, che per 400 ml di prodotto mi sembra un po’ pochino… In compenso era davvero eccellente:a049 non bruciava gli occhi, non lasciava la sensazione di appiccicoso o unto, non lasciava gli occhi appannati, struccava (quasi) l’impossibile, poteva anche non essere risciacquata: io usavo un batuffolo con del tonico per toglierla e portare via gli ultimi residui di trucco. Purtroppo non riusciva ad eliminare completamente il trucco waterproof, altrimenti sarebbe stata perfetta. Non fosse per il prezzo e la scarsa reperibilità (sempre se non è la stessa venduta in Italia ma con un altro nome), la ricomprerei ad occhi chiusi!! Voto: 9

Lancome Eau Fraîche Douceur

YVES SAINT LAURENT Touch Eclat correttore illuminante colore 2 (2,5 ml): era contenuto in un set insieme ad una minitaglia del mascara Baby Doll che sto ancora usando. Mi è durato oltre un anno usandolo quasi tutti i giorni e anche alla fine la consistenza e l’odore non erano cambiati, grazie alla confezione che non consente al prodotto di prendere aria e deteriorarsi. La consistenza è liquida e il pennello incorporato consente di distribuirlo bene, ma restano sempre le strisciate da togliere esclusivamente con i polpastrelli. Nonostante la commessa me l’abbia venduto come correttore, data la bassa coprenza, lo definirei più un illuminante adatto a chi le occhiaie non sa neanche come siano fatte. a117 Personalmente non le ho molto accentuate, ma spesso facevo fatica anche io a coprirle. La colorazione che ho preso poi era leggermente troppo bianca e a volte mi faceva sembrare il negativo di un panda. a170 No, per il prezzo che ha non lo ricomprerei e non lo consiglio a chi vuole usarlo per coprire le occhiaie. Usato come illuminante è invece ottimo e discreto. a312 Voto come correttore: 4 Voto come illuminante: 8

YSLTouch Eclat

CLARISONIC Testina Deep Pore: l’ho iniziata ad usare appena comprato il Clarisonic (Aria), a luglio di due anni fa. Oggi, dopo un uso quotidiano abbastanza costante, non è ridotta malissimo, si è solo leggermente scurita e le setole sono meno morbide. Però appena mi sono accorta che stava iniziando a scurirsi anche alla base di alcune setole ho deciso che era ora di buttarla via. Questa è stata finora la prima e unica testina usata, quindi non posso fare un confronto con altri tipi, considerate che quella normale venduta insieme al Clarisonic è ancora nuova (avevo preso un kit di 4 testine deep pore e ora ho iniziato la seconda che vedete in foto per un confronto). L’effetto di riduzione dei pori dilatati ad essere sincera non l’ho notato, ma probabilmente solo perchè non ne ho molti. In compenso mi è piaciuta per la morbidezza e la sensazione di pulizia che lascia dopo l’uso (anche il detergente usato, però, incide molto). Voto: 8

Clarisonic testina deep pore

Per quanto riguarda i prodotti buttati via prima del tempo, questo mese mi sono trattenuta rispetto al mese scorso:

SYDELLA Crema viso alla rosa (40 gr)*: purtroppo mi piange il cuore a dover buttare via una piccola parte di questa crema, ma l’averla accantonata per qualche settimana deve averle fatto male e appena l’ho riaperta si è fatta sentire… a249Si è formato un liquido trasparente in superficie ed ha iniziato a puzzare di grasso per cui ho deciso di buttare il poco che ne restava… Questo è il problema dei prodotti troppo naturali: se non conservati adeguatamente o in caso di brevi interruzioni nell’uso, i conservanti presenti potrebbero non essere sufficienti a tenere stabile il prodotto e rischiate di doverlo buttare prima del PAO. Un piccolo inconveniente se paragonato all’alternativa di spalmarvi chili di conservanti in faccia. Potete trovare la review (che confermo in pieno) qui. Mi dispiace solo di non averla potuta usare fino all’ultima goccia. a057Voto: 10

Sydella crema viso alla rosa

SEPHORA Olio nutriente per cuticole (1,7 gr): non era affatto male questo olio per cuticole di Sephora. Il suo applicatore a penna era pratico e per questo era finito nel beauty da borsetta. Peccato che dopo anni di onorato servizio adesso abbia iniziato a puzzare…a126 Voto: 9

Sephora Olio nutriente per cuticole

MWW4U ombretto 008 (sample): il fatto che questa marca non esista più (anzi, ha cambiato nome, oggi si chiama Jade Minerals) la dice lunga su quanto tempo abbia questo ombretto minerale. Non era male, pur essendo abbastanza luminoso e leggermente shimmer, non aveva molto fallout. Purtroppo adesso dopo un paio d’ore dall’applicazione, sento un po’ di prurito sulla palpebra quindi ho deciso di buttarlo. Devo però trovare un grigio chiaro luminoso che possa andar bene come suo sostituto. Consigli? a127Voto: 7

MWW4U ombretto 008

Ho ancora moltissimi ombretti minerali, soprattutto samples, che non uso quasi mai: da ora in poi ogni mese voglio verificarne uno o due per vedere se vanno ancora bene o se devo cestinarli.

E questo è tutto per aprile. Probabilmente ci rivedremo fra 2 mesi con questa rubrica, sperando per quel tempo di essere stata più efficiente… a048

* I prodotti con l’asterisco mi sono stati gentilmente offerti dall’azienda per testarli. La mia opinione a riguardo è sincera e rispecchia l’esperienza che ho avuto con il prodotto. Non ho ricevuto alcun compenso nè sono stata obbligata a parlare del prodotto.
bloglovin

6 Responses to “I vuoti e pieni a perdere di Aprile”

  1. avatar Ery ha detto:

    In realtà non esiste più nemmeno jade minerals, hanno chiuso a ottobre. 🙁

    Mi piacciono i prodotti simil T.E. ma non ho mai provato l’originale .

  2. avatar Enza ha detto:

    Ciao Pam!! Mentre tu ti abbuffi di Giappone noi ci “accontentiamo” di leggere i tuoi post…. eh, eh… 😉
    Dunque un po’ di tempo fa mi parlasti del YVES SAINT LAURENT Touch Eclat, non ricordo bene a quale proposito… Ah! probabilmente stavo usando una cosa simile di Shiseido e così tu mi informasti su questo altro prodotto.
    La tua info mi incuriosì, è quindi lo comprai.
    Io devo dirti che mi trovo bene, in quanto il mio problema fondamente è avere un prodotto che sia leggero e non secchi la pelle del contorno occhi, altrimenti le rughe si vedono ancora di più.
    E’ vero, confermo, non è coprentissimo, è infatti leggero ed illumina molto, tuttavia nel mio caso è ok. Diciamo che copre a sufficienza, ecco.
    La sua caratteristica di illuminante può essere un vantaggio, soprattutto per chi, come me, non è più giovane ed ha bisogno di dare vigore allo sguardo.
    Il fatto che tu mii dica che dura un anno mi conforta, perchè lo uso tutti i giorni e non costa una bazzecola :-/ Mentre quello di Shiseido ha le medesime caratteristiche – direi – ma la sua durata e molto inferiore.

    Buon poseguimento di vacanza!!!
    un bacio
    Enza

    • avatar Pamela ha detto:

      Ciao Enza,
      eccomi di nuovo qui!! Più che DI Giappone mi sono abbuffata IN Giappone. 😀 E purtroppo sono cose che qui non arrivano…
      Ricordi bene, ti avevo parlato di Touche Eclat quando avevi fatto la review di un prodotto simile. Fino a qualche mese fa anche a me andava bene, poi o è cambiato lui o ho attraversato un periodo con più occhiaie, fatto sta che non mi va più bene.
      Il mio è durato ben oltre un anno di uso quasi continuo, ma non credo che lo ricomprerò, sto cercando di meglio ad un prezzo più basso… Se lo trovo ti faccio sapere 🙂
      Un bacio

  3. avatar makeupnonsolo ha detto:

    Ciao Pam,
    concordo con te sul Touch Eclat. Io l’ho aperto da moltissimo tempo ed è ancora in ottime condizioni. Non lo uso tutti i giorni ma solo nelle occasioni importanti. Costa tanto ma a me è piaciuto!
    La testina Deep Pore io la sto usando da un mesetto ed è ottima anche lei! però mi sa che dopo 3/4 mesi io la cambierò…
    Buon Giappone!

    • avatar Pamela ha detto:

      Ciao Aly,
      se dopo tanto tempo il Touch Eclat è ancora buono (superato anche il PAO), secondo me il merito è della confezione che tiene il prodotto sigillato.
      Sulla mia pelle le testine del Clarisonic durano davvero un’eternità…

RSS feed for comments on this post. And trackBack URL.

Leave a Reply

Scrivi il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.