Trattamento rimodellante con Liposhock: rimodella solo il vostro portafoglio!

venerdì 18 agosto 2017

Ciao a tutte,

forse è un po’ tardi per pubblicare la recensione di un trattamento rimodellante, ma l’ho finito a ridosso delle ferie e poi mi sono presa una bella pausa dal blog, complici impegni lavorativi e non, quindi vi racconto solo adesso la mia (dis)avventura.

Ho comprato un coupon che comprendeva 10 sedute di questo trattamento a settembre dell’anno scorso su Groupon ad un prezzo stracciato, appena 50 euro, presso il Centro Mylos, abbastanza vicino a dove lavoro. Devo ammettere che, complice il prezzo allettante, non mi sono preoccupata più di tanto del fatto che su internet non ci fossero informazioni. L’ho preso e basta.

Ho iniziato a provare a chiamare a dicembre, ma il telefono del centro estetico risultava inesistente. Cominciamo male, pensai.  Dopo aver tentato più volte e contattato anche il servizio clienti Groupon, sono riuscita a prendere un appuntamento per la settimana seguente. Era fine gennaio.

Mi presento all’appuntamento, dove mi accoglie una ragazza molto gentile ma un po’ troppo sicura di sè che mi fa un’intervista sul tipo di vita che faccio e le mie abitudini alimentari. Mi fa spogliare e mi prende le misure della circonferenza di addome e cosce mentre si complimenta con me per la quasi totale assenza di cellulite. Premetto che il trattamento lo facevo per togliere un po’ di adipe dalla pancia, anche perchè come più volte ribadito dalle ragazze del centro, il liposhock non elimina la cellulite ma agisce sulle cellule di grasso.

Dopo aver sbrigato le pratiche burocratiche, mi lascia un foglietto con una dieta depurativa/dimagrante da fare prima di iniziare il ciclo (3 giorni a mangiare solo minestrone: un incubo che non so se depura, ma di sicuro non fa dimagrire, visto che dopo pesavo 3 etti in più!!!) e mi spiega un po’ in cosa consistono i trattamenti. Mi dice che devono essere fatti 2 volte la settimana e che ogni trattamento dura 40 minuti.

In passato avevo fatto la cavitazione ma mai per più di 20 minuti una volta la settimana, perchè poi sarebbe potuta risultare dannosa. Le faccio presente questo aspetto e lei mi dice che questo trattamento non ha niente a che vedere con la cavitazione (che ora non può più essere fatta nei centri estetici) perchè meno potente ma anche assolutamente innocuo.

Prima di andare via mi ha chiesto se potevo fissare tutti gli appuntamenti perchè non avevano tanti slot disponibili. Pensai che sarei riuscita a finire i trattamenti entro metà marzo, invece il primo appuntamento sono riuscite a fissarmelo per oltre 3 settimane dopo e per gli altri non avevano mai posto la sera quando io mi liberavo dal lavoro. I tempi si sono dilatati e in un primo momento gli ultimi trattamenti li avevo fissati ad aprile, poi sia perchè alcuni li ho dovuti spostare (non si possono fare con il ciclo mestruale), sia perchè altri me li hanno spostati loro, siamo arrivati a maggio.

Già questa inefficienza nelle tempistiche delle prenotazioni e il palese fastidio nel tono di voce quando mi dicevano che l’orario in cui io ero disponibile era il più richiesto (ma va? oggi lavoriamo tutte, quindi la sera è un orario gettonato… pensate che più volte mi hanno addirittura invitata a prendere un permesso dal lavoro per trovare posto per una seduta!! ) mi faceva rimpiangere i 50 euro spesi.

Se poi ci vogliamo aggiungere che:

  1. il trattamento è stato assolutamente inutile (loro dicevano che la causa erano i tempi lunghi fra una seduta e l’altra, ma secondo me era proprio inefficace),
  2. il centro estetico è incasinato da raggiungere nonostante sia abbastanza vicino a dove lavoro (un paio di km in linea d’aria) e fra lavori della tranvia, semafori e traffico dell’ora di punta, ci mettevo quasi mezz’ora ogni volta per arrivare,
  3. i locali interni sono vecchi, non brillano per pulizia e sono pieni di spifferi freddi,

capirete che non è stata una bella esperienza.

Ma non solo. Le ragazze del centro estetico mi dicevano che si trattava di un laser freddo quindi non avrei sentito nessun dolore o sensazione di calore. In realtà qualche volta dei doloretti fastidiosi li sentivo eccome, meno di quando facevo le cavitazioni, ma ho pensato che fosse normale perchè magari la fascia con i manipoli stringeva un po’. D’altronde mi continuavano a dire che era innocuo e io ci credevo. Spero che avessero ragione…

In seguito ho approfondito meglio l’argomento ed ho scoperto che in realtà la tecnica che usavano loro si chiama lipolaser e non c’entra niente il macchinario liposhock (che fa tutt’altro…). Ho scoperto anche che dopo ogni trattamento avrei dovuto fare 30 minuti di attività fisica, bere molto ed evitare alcolici e caffeina: e grazie che poi sarei dimagrita, ma anche senza trattamento con uno stile di vita così!! Se avessi capito da subito di che si trattava, state certe che non avrei buttato 50 euro!

Insomma, in 2 mesi ho fatto 7 trattamenti senza alcun risultato, poi arrivata a fine aprile dovevo riprogrammarne 3. La ragazza mi guarda sghignazzando e mi dice che prima di un mese non c’era posto. Si arrivava a fine maggio, qualche giorno prima della mia partenza per le vacanze. Ho fissato lo stesso, ma ho anche detto alla ragazza che quasi sicuramente non ci sarei potuta andare e l’ho pregata di chiamarmi se si fosse liberato qualche posto prima. Lei mi disse che avrebbe scritto un appunto in modo che appena c’era la possibilità avrei potuto anticipare le sedute. Non l’ho più sentita (voi pensate che in un mese nessuna abbia disdetto?).

A fine mese ovviamente non sono potuta andare, presa come ero con i preparativi del viaggio. Ho saltato il primo appuntamento addirittura dimenticandomi di andarci e di avvisare che non sarei andata. Dal momento che le prime volte mi chiamavano irritate appena ritardavo 5 minuti, ho pensato che avessero disdetto i miei appuntamenti visto che dopo l’appuntamento perso non le ho più sentite. D’altronde li avevo fissati molto tempo prima dicendo che sicuramente non avrei potuto farli (“intanto fissiamoli” mi avevano risposto). Ma alla fine ero disposta anche a perdere una parte dei soldi del coupon (che ora si è ridotto addirittura a 40 euro, ma che non vi consiglio comunque di acquistare), visto anche il modo sbrigativo e poco attento che mi avevano riservato in precedenza forse perchè andavo lì con un coupon: ero sollevata all’idea di non tornarci più, soprattutto perchè i trattamenti erano un’inutile perdita di tempo e forse anche dannosi.

Il pomeriggio prima di partire avrei dovuto avere l’ultima seduta (ovviamente il mese prima le avevo detto che sicuramente quella non l’avrei mai fatta, ma la ragazza aveva voluto fissarla comunque).

Quella mattina ricevo una telefonata da una signora, probabilmente la responsabile del centro, che con un tono fra il minaccioso e l’ironico mi fa “Signora, cosa vogliamo fare? Lo sa che ieri aveva un appuntamento?”. In pratica non si preoccupavano per me, che magari mi fosse successo qualcosa che mi aveva impedito di andare, ma il problema era che non mi ero presentata senza avvisare per tempo (almeno 24 ore prima, pena la perdita dei soldi della seduta): se le avessi avvisate anche poche ore prima, loro potevano fissare con un’altra cliente mentre io perdevo il diritto alla seduta già pagata e loro oltre ad incassare i miei soldi, avrebbero fatto fare il trattamento ad un’altra persona incassando anche da lei e guadagnando il doppio. Cosa che hanno fatto quando gli ho detto che non era mia intenzione andarci nè quel giorno nè mai più visto che su di me il trattamento è risultato completamente inefficace. A quel punto la signora al telefono in modo molto sbrigativo, invece di chiedere spiegazioni, si è affrettata a concludere la telefonata con tono soddisfatto: aveva ottenuto forse quello che voleva, liberare il posto del pomeriggio per una sua cliente fissa.

Fossi io la titolare di un centro estetico, mi vergognerei nel sentire una cliente che dice che i trattamenti fatti nel mio centro non sono efficaci e che non si è trovata bene al punto che non vuole più tornare da me: cercherei di capire il perchè e in caso di trovare insieme una soluzione alternativa.

In passato mi era capitato di comprare altri coupon di trattamenti estetici e non trovarmi bene con quello specifico trattamento, ma da parte del centro c’era stato un altro atteggiamento, ad esempio mi era stato proposto di sostituire delle pressoterapie con dei massaggi.

Concludendo, non consiglio assolutamente il centro estetico Mylos a Firenze, in particolare il trattamento Liposhock perchè su di me è stato assolutamente inefficace e fastidioso. Inoltre, se lavori a tempo pieno e fai il classico orario d’ufficio, è impossibile trovare posto per le sedute in modo da concludere il ciclo nei tempi previsti (2 sedute a settimana da 40 minuti ciascuna) a meno che tu non possa prendere appuntamenti per la mattina o il primo pomeriggio.

Avete mai fatto in un centro estetico trattamenti inefficaci? Come avete reagito? L’avete fatto presente subito oppure avete sopportato le sedute fino alla fine?

Coupon acquistato suGroupon

Prezzo: 10 sedute rimodellanti con con macchinario Liposhock a 49,90€ anzichè 1.650€

Rapporto qualità/prezzo del coupon: insufficiente

Rapporto qualità/prezzo del trattamento senza coupon: pessimo

Voto al trattamento: 2

Voto generale: 3

Ci tornerei con o senza il coupon: mai più!!

bloglovin

14 Responses to “Trattamento rimodellante con Liposhock: rimodella solo il vostro portafoglio!”

  1. avatar nella crosiglia ha detto:

    Capitano mia cara purtroppo queste cose, nulla da fare .
    A volte si prova, si crede e poi ci ritroviamo con grosse delusioni..
    Un bacione mia cara..vado a lottare sempre con i virus che mi rubano tutte le email

    • avatar Pamela ha detto:

      Per fortuna non ci ho buttato tanti soldi, comunque la prossima volta prima di perdere tempo e denaro mi informo meglio su cosa sto comprando.
      Un bacione anche a te!
      P.S. Anche io ho preso un virus, ma non le mie email: sono a casa da 4 giorni con l’influenza!! 🙁

  2. avatar nella crosiglia ha detto:

    Mamma mia che fastidiosa l’influenza con quest’afa..
    Dolcezza mia guarisci presto.. e pensa a me e agli effetti collaterali di questo bellissimo virus e vedrai che un po’ di consolazione la troverai..
    Bacione buon w/e

  3. avatar francimakeup ha detto:

    In effetti il prezzo era allettante peccato che non abbia funzionato! Questi coupon dovrebbero servire per farsi conoscere e allargare il giro di clientela ma mi sembra che in questo centro non l abbiano capito

    • avatar Pamela ha detto:

      Purtroppo in tanti non capiscono il senso dei Groupon, in particolare i ristoranti che spesso li usano per fare cassa e poi infatti dopo qualche mese chiudono o cambiano gestione.

  4. avatar makeupnonsolo ha detto:

    non ho mai fatto questo tipo di trattamenti solo per paura di trovarmi delusa. la tua situazione Pam è stata molto peggio. Ma la gentilezza? Ma il pensare di poter avere una nuova cliente? Secondo me ci sono certe persone che devono veramente cambiare lavoro…

    • avatar Pamela ha detto:

      Il fatto è che il loro scopo non era tanto quello di acquisire nuove clienti, ma pensavano di sfruttare di più un macchinario probabilmente per ammortizzarne il costo iniziale elevato. Quello che non avevano pensato era che oggi moltissime donne lavorano e possono fare le sedute solo in orari serali e il sabato, quindi invece di riuscire a distribuire le prenotazioni durante tutta la giornata, si accumulavano tutte dalle 17 in poi. E ovviamente loro davano la priorità alle loro clienti o a quelle a cui erano riuscite a rifilare degli extra (tipo l’applicazione di una cremina da abbinare al trattamento a 10 euro a seduta!! No, dico, 10 euro per una spalmata di crema!!! Ovviamente ho rifiutato e alla fine mi è stato detto che il macchinario non ha funzionato anche perchè non ho messo la crema…).
      Certa gente oltre che mestiere dovrebbe cambiare anche approccio, perchè sia che tu faccia l’estetista che l’operaio o il manager, hai comunque a che fare con altre persone, che siano colleghi o clienti o fornitori, e non puoi approcciarti con certi toni. Il rispetto prima di tutto.

      • avatar makeupnonsolo ha detto:

        anche tu Pam che non ti fai spalmare la crema per 10 euro!! ahahaha
        Ma sono matti?? probabilmente sì!
        a volte vorrei che ci fosse quel sito americano che si chiama Angi’s list (o qualcosa del genere). Una sorta di trip advisor, che però è a pagamento, dove ci si scambia consigli su tutte le attività: dai ristoranti agli idraulici…sai che bella recensione avresti fatto a questo centro estetico?

        • avatar Pamela ha detto:

          Hai ragione, considerato che il principio attivo della crema era lo stesso della Iodase da 30 euro (per 150 ml mi pare) che ho buttato via perchè vecchia e inefficace (oddio, c’è da dire che non ero stata costante…).
          Non conosco quel sito americano, in Italia so che stanno provando con Yelp a recensire anche altre categorie oltre a hotel e ristoranti, ma non credo che abbia molto seguito qui da noi (in Usa mi sa di sì).

  5. avatar Enza ha detto:

    Ciao Pam!

    Ho usufruito di alcuni coupon in passato: uno per una vacanza nel chianti andata benissimo, uno per un trattamento sbiancante, un prodotto che mi arrivò a casa con il quale ho ottenuto scarsi risultati ed un coupon per una cena in un ristorante di pesce che non usai perchè, quando acquistai il buono, scoprii che avrei dovuto usarlo solo in determinati giorni dell’anno ed entro una data di scadenza, quindi lo ragalai ad una mia amica perchè poi partii per una vacanza.
    Alla fine ho eliminato dalla mia casella mail tutte le news letter relative ai coupon, perchè poi consultando le recensioni su internet, in generale le strutture che si mettono a disposizione con i coupon fanno poi storie per fartelo spendere.
    E quindi non ho mai provato trattamenti estetici con i coupon, anche perchè la mia estetista è una mia ex collega di quando, annissimi fa, lavorai in profumeria, una persona qualificata e molto fidata che non cambierei con nessen’altra.
    Secondo me il principale fastidio dei coupon sta proprio nel fatto che il possessore del coupon generalmente non è trattato al pari cliente che spende il prezzo pieno, od è cliente abituale, e questo mi infastidisce parecchio.
    E’ una testimonianza che non ho sentito soltanto da te, ma da molte altre persone.
    Allora non capisco perchè le strutture che aderiscono a questo particolare servizio di scontistica, in definitiva si scocciano e tendono ad offfrire un servizio “scadente” nei confronti dei clienti possessori dello sconto.
    Se scoccia tanto allora perchè aderire?
    In questo modo la struttura otterrà dei risultati controproducenti diffondento delle opinioni che possono compromettere poi l’aumento e la soddisfazione della clientela.
    E’ una cosa assolutamente insensata.

    Un bacio
    Enza

    • avatar Pamela ha detto:

      Ciao Enza!!
      Con me sfondi una porta aperta su questo tema!
      Io ho una vasta esperienza di coupon, soprattutto qualche anno fa ne acquistavo di tutti i tipi… Pensa che ne avevo così tanti che ad un certo punto ho dovuto fare un file excel altrimenti rischiavo che mi scadessero!!
      Purtroppo è vero che molti esercenti non hanno capito lo scopo dei coupon, che non è quello di fare cassa, ma quello di farsi conoscere. Il costo che sostiene un’azienda per i coupon dovrebbe essere considerato pari a quello di un cartellone pubblicitario, con la differenza che chi vede un cartellone su un muro, difficilmente si ricorderà di te in futuro, mentre chi compra un coupon te lo ritrovi nel negozio/ristorante dopo qualche settimana che viene a testare con mano i tuoi servizi. Si tratta di un grosso vantaggio ma vista la massa di esercenti che utilizzano a sproposito questo sistema, ovviamente ci rimettono tutti, anche quelli che effettivamente meritano.
      Pensa che qualche anno fa sotto una recensione negativa che scrissi per un ristorante della zona mi ritrovai un commento pieno di insulti (del titolare immagino…) in cui in parole povere mi si dava della “ladra morta di fame” che andava al ristorante con i coupon e pretendeva di essere trattata come chi non ce l’aveva…

      • avatar Enza ha detto:

        Infatti, non capiscono che il coupon è un mezzo per accaparrarsi clientela e non allontanarla ed il titolare che ha risposto maleducatamente alla tua recensione ne è una prova. Che miserabile!

        un bacio e buona serata
        Enza

  6. avatar Sara ha detto:

    Grazie per aver condiviso la tua esperienza! Stavo per comprare anche io questo coupon!

RSS feed for comments on this post. And trackBack URL.

Leave a Reply to Pamela

Rispondi a Pamela Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.