Al Cosmoprof 2017 con doppio ruolo…

mercoledì 26 aprile 2017

Ciao a tutti,

eccomi di nuovo qui, sopravvissuta al Cosmoprof, al viaggio a Londra per il mio compleanno e alla Pasqua dai suoceri!! A proposito, spero che abbiate trascorso un bel weekend di Pasqua e che il tempo sia stato clemente almeno con voi (con me è stato così così, ma sono stata fortunata perchè a Londra abbiamo beccato un weekend caldissimo, anomalo per il periodo…).

Oggi, (ormai non mi giustifico più per il ritardo, lo sapete che per me è una costante, oltretutto gli impegni del periodo sono stati più “impegnativi” del solito…) vi parlo di come ho vissuto il Cosmoprof di quest’anno tra raffreddori, amiche e incontri lavorativi.

Nel titolo parlo di doppio ruolo, sapete perchè? Semplicemente sono potuta entrare come “addetta ai lavori” oltre che come blogger grazie a Cosmetiamo (qui il link al post di presentazione del progetto se ve lo eravate perso).

Insomma per me quest’anno il Cosmoprof, oltre ad una piacevole occasione per incontrare alcune di voi, è stato anche un modo per conoscere nuovi brand, ancora difficilmente reperibili in Italia, con i quali arricchire il mio e-commerce.

E a proposito, uno di questi a cui puntavo da un anno è finalmente arrivato!! A brevissimo arriveranno le review, forse già nel prossimo post ve ne parlerò, intanto se siete curiose di sapere di cosa sto parlando cliccate qui

Dicevamo, il Cosmoprof.

Iniziamo con il raffreddore: la settimana prima del Cosmoprof ho preso la tonsillite e sono stata qualche giorno a casa con febbre e antibiotici. Mio marito era contento di non avere le tonsille: “Non ho le tonsille, non mi viene la tonsillite” pensava.  Vero, ma ti vengono invece, laringite, faringite, bronchite e chi più ne ha più ne metta, proprio perchè i virus e i batteri si fermano alle tonsille, se le hai, mentre se non le hai vanno a spasso per tutto il resto della gola… “Ma non mi viene la tonsillite!!” (Capire zero…) Detto fatto: è bastato un lieve colpo di freddo unito ai miei batteri per tenerlo 3 giorni a casa, moribondo, con un gravissimo, pesantissimo, inguaribile…. raffreddore.  Che ovviamente mi ha attaccato una volta smesso con l’antibiotico. Quindi siamo andati al Cosmoprof entrambi con il naso chiuso (io avevo pure un picco di allergia oltre al raffreddore, quindi stavo messa peggio di lui, ma il tragico è lui, ormai lo sapete… ).

Tutto ciò non mi ha impedito di salutare alcune mie amiche blogger (purtroppo quest’anno in molte mancavano…): con Aly, ormai è tradizione fare una cena insieme al marito, così almeno mentre noi parliamo di trucchi e affini, loro parlano di auto (quest’anno si sono anche messi d’accordo per andare al Motorshow, mi pare uno scambio equo!!); Fefy, quest’anno “portava” con sè una bellissima sorpresa, che svelerà fra qualche mese, e noi non vediamo l’ora di vederla; la dolcissima Franci, che ha lasciato le sue principesse a casa (“Altrimenti che ci stanno a fare i papà??” è stato il suo motto); Enza, con la quale finalmente abbiamo potuto farci una sana chiacchierata a cena scoprendoci più simili di quanto già non immaginassimo…

Ho conosciuto anche altre blogger, ma non ci siamo scambiate gli indirizzi dei blog nella concitazione del sabato sera di Cosmoprof dove i taxi ti mandavano a quel paese (fatto veramente successo a mio marito) e tu ti chiedi perchè mai in Italia con tanta disoccupazione in giro, viene impedito ad Uber di operare. Ecco, se ci siete ragazze, scrivetemi nei commenti l’indirizzo del vostro blog, sarei ben felice di seguirvi!!

Riguardo alla fiera vera e propria, quest’anno l’ho vissuta in maniera più professionale del solito e mi è piaciuta molto.

Intanto avere la possibilità di vedere le cose da più punti di vista mi affascina. Poi, presentarmi sia come blogger che come buyer mi ha permesso di avere accesso anche al padiglione del Cosmoprime, dove ho potuto provare uno smalto CND Vinylux che mi è durato oltre 2 settimane quasi intatto e poi ho dovuto togliere per decenza (non potevo andare a Londra con quella ricrescita!!).

Ho fatto incontri con aziende italiane, straniere, più o meno naturali e bio, comprendendo il mercato della cosmesi e cercando di focalizzare i trend futuri.

Insomma, ho vissuto un Cosmoprof più maturo, e sì, mi sono pure scandalizzata più del solito per le scene di “accattonaggio del campioncino” da parte di persone più o meno adulte: che capisco la ragazzina, ma tu, mamma cinquantenne o giù di lì, che accompagni tua figlia adolescente nell’affascinante mondo del beauty, che insegnamento le dai elemosinando campioncini di prodotti che non userai mai? Ma va bene, ho capito che il Cosmoprof è anche questo purtroppo, e lo accetto.

Ma ora lascio la parola a qualche foto degli stand in cui vedrete anche foto sparse della sottoscritta che si è prestata a fare da cavia per voi! Quindi mettete a letto i bambini e le persone facilmente impressionabili…

Ecco qua! Cominciamo subito con un bel faccione di me mentre mi “spruzzano” letteralmente la base viso con un aerografo… In foto non si vede bene, ma vi assicuro che il trucco c’era (nella quarta foto si vede il “getto” che esce dalla macchinetta) ma molto soft e naturale.

Novità anche per i nostri cellulari da Travalo: la custodia con portaprofumo Perphone! Curiose di sapere come funziona?

Nell’area dedicata agli addetti ai lavori (Cosmoprime) c’erano le novità che probabilmente saranno di tendenza: queste spugne glitterate Spongelle imbevute di bagnoschiuma potrebbero diventare un trend!

Chi non conosce So Bio Etic? Io trovo al Carrefour alcuni loro prodotti per il corpo ed ora ho scoperto che finalmente cambieranno confezioni da quadrate e rigide in comodissimi tubi!

Quest’anno la Extraordinary Gallery era dentro al Cosmoprime, quindi devo dire che è stata un po’ penalizzata perchè non tutti avevano accesso… Self è un nuovo brand olandese che ho conosciuto proprio lì, packaging incantevole e inci naturali ma ancora poco disponibile in Italia… che dite, vi interessa? 😉

La ceretta naturale Remuval mi ha incuriosita ma al tempo stesso un po’ inquietata… E’ una polvere che va mescolata con dell’acqua per formare una pappetta, ma ho paura che o non è efficace o fa un male assurdo!! Non ho neanche un campione per provarla quindi credo che resterò con il dubbio…

Come ogni anno, le novità Real Techniques che troveremo (non tutte…) nei prossimi mesi in molte Coin d’Italia

Ebbene sì, devo dire che mi sono avvicinata a questo “simpatico giovanotto” solo per la fascia per capelli con il fiocco (credeteci eh!). Mi sono accorta solo dopo che si trattava di un nuovo brand americano di maschere chiamato ironicamente OMG! Ma poi diciamocelo: al Cosmoprof ci sono sempre un sacco di modelle mezze (o tutte) nude, ma è una fiera principalmente per donne, quindi un bel figacc…. ehm ragazzo è un ottimo modo per farsi notare!!

Al padiglione delle unghie ormai è appuntamento fisso con Moyou e i suoi prodotti per lo stamping: ho 4 piastre e diversi smalti e per ora sono i migliori che abbia mai provato! Quest’anno molte novità sia tra i colori (guardate che bell’argento nella penultima foto) sia tra i kit con le piastre.

Stand completamente deserto quando sono passata, ho intuito si trattasse di maschere in tessuto, ma la foto è solo per la scenografia con le rose. P. S. che fossero finte ce ne siamo accorti solo toccandole.

Nonostante il nome, Londontown è un brand americanissimo, proveniente da New York. Il loro “correttore” di smalti sbeccati credo sia un misto fra magia e miracolo!! Voi lo conoscevate? Vi interessa? Ad ogni modo, sentirete parlare presto di lui su questi schermi 🙂

Chi non conosce LA Splash? Ecco, quest’anno lo stand era un po’ più piccolo del solito ma sempre preso d’assalto! Purtroppo non sono riuscita a prendere niente perchè quando sono tornata non c’erano già più… Voi avete mai provato qualcosa di questo brand? Come vi siete trovate?

Finalmente ho partecipato all’evento per blogger che organizza La Cremerie tutti gli anni!! Non mi sono mai potuta avvicinare allo stand perchè sempre preso d’assalto e ora che ho iniziato a provare i loro prodotti, ne capisco anche il motivo… Simpaticissima la pr nonchè blogger Francy, che in foto è quella in piedi!

Altro brand, altro faccione!! Stavolta è perchè allo stand Kryolan sono stata truccata (solo la base) dalla famosa Gemma Horner, MUA londinese di fama internazionale!

Conoscete Incoco, gli smalti adesivi composti da vero smalto? Ecco, il brand Kosette fa un prodotto simile come concetto, ma diverso perchè è composto da gel da ricostruzione polimerizzato all’80%: quando si applica si finisce di polimerizzare con una lampada a led e dura fino a 3 settimane. L’ho provato ma non mi ha entusiasmata, forse perchè ai lati si sente lo scalino e mi dà l’impressione che si stacchi da un momento all’altro (oltretutto si toglie come uno normale adesivo). Il costo poi (16/20 euro per un set contro circa la metà degli Incoco) è forse eccessivo… Ne ho comprati alcuni, li proverò meglio e vi farò sapere.

Piccolo stand di un brand nuovo (Health & Beauty) di prodotti per la skincare certificato vegan, fair trade, halal e bio. Cosa vuoi di più da una crema? (cit.)

Allo stand Essence quest’anno avevano allestito un laboratorio dove potevi creare il tuo lipgloss… Idea originale, ma non credo valesse la pena fare la fila per un lucidalabbra che oltretutto non sai nemmeno quello che c’è dentro… Carino, ma sono passata oltre!

Ormai il mio appuntamento con Elgon è diventato una tappa obbligata di ogni Cosmoprof. Le novità di quest’anno riguardano una nuova linea naturale, Imagea, di cui vi parlerò presto che secondo me farà faville nei saloni che tengono il brand! Oggi c’è molta richiesta di tutto ciò che è naturale, bio e vegan e Elgon come sempre anticipa i trend! Le tre bustine sotto le ho prese dietro consiglio di Fefy, si tratta di maschere colorate che userò per ravvivare il mio shatush (quasi) fucsia…

Avete mai visto come viene creato un pennello? Allo stand polacco ECOntour c’erano tutti gli attrezzi del mestiere per costruire un pennello da zero. Pensate che tutti i pennelli sono fatti a mano utilizzando le migliori materie prime. Io come al solito sono rimasta affascinata da quelli premium (foto centrali) morbidissimi e molto fitti.

Sapete cosa è Dafni? Io ne ignoravo l’esistenza fino a questo Cosmoprof: si tratta di una spazzola elettrica lisciante. Stavo per comprarla perchè dopo averla provata mi aveva convinta, ma mi sono fermata perchè anche se aveva un discreto sconto, avrei dovuto comunque sganciare più di 150 euro. L’ultimo giorno di fiera ho trovato il suo clone cinese a 30 euro: quella che ho comprato in più ha il controllo della temperatura ed emette ioni. Usandola ho scoperto che è molto più rapida dell’originale e secca meno i capelli, anche meno delle piastre ghd… Se vi interessa ve ne parlo.

Non voglio anticiparvi niente del Cutisonic, perchè lo sto usando da un mese e sto per scrivere la recensione… Secondo voi avrà battuto il mio amato Clarisonic?

[comfort zone] ha sempre uno degli stand più belli e originali che richiama il mix fra natura e tecnologia. Ho provato diversi prodotti e alcuni li trovo davvero eccellenti! Ve ne parlerò…

Anche qui siamo nella Extraordinary Gallery davanti allo stand di Cent pur Cent, brand di prodotti minerali di lusso. Mi sono letteralmente innamorata di packaging e alcuni pennelli davvero morbidissimi!

Esistono aziende che producono solo confezioni e accessori in silicone: questa ad esempio oltre agli attrezzi per lavare i pennelli, crea tubi ricaricabili in silicone in cui travasare i prodotti liquidi… Utile soprattutto in viaggio! Che ne pensate?

Tante le novità Bioline quest’anno, ho fatto qualche foto, ma in seguito farò un post più dettagliato…

Nei prossimi mesi vi mostrerò qui sul blog le novità che ho scoperto e forse qualche altro brand finirà pure su Cosmetiamo…

Siete mai state al Cosmoprof? Quali brand vi incuriosiscono di più e quali vorreste trovare su Cosmetiamo?

bloglovin

12 Responses to “Al Cosmoprof 2017 con doppio ruolo…”

  1. avatar nella ha detto:

    Mi hai fatto letteralmente perdere in questo tuo giro del mondo della cosmesi..devo almeno rifarlo quattro volte per capire bene quali sono gli esatti prodotti e come si usano e soprattutto a cosa servono..Sei fantastica!
    Interessante la spazzola stira capelli cinese, dovresti parlarne un po’ quando hai tempo..
    Un bacio meritatissimo!

    • avatar Pamela ha detto:

      Grazie Nella,
      la spazzola stira capelli è fra le prime recensioni in cantiere, magari faccio anche il confronto con quella originale (ho fatto il video quando l’ho provata al Cosmoprof)!!
      Un bacione!!

  2. avatar Francimakeup ha detto:

    Che avventura il sabato sera, maledetti taxi, meno male che ci avete salvate interessante la spazzola si usa con i capelli asciutti o bagnati?

    • avatar Pamela ha detto:

      Chiamala avventura… 😀 Se si fanno odiare così i tassisti, allora quando arriverà Uber (se arriverà…) non credo troveranno tanti cittadini pronti a difenderli…
      La spazzola si usa a capelli asciutti e magari dopo averli districati (sai tu con cosa 😉 ) perchè i dentini sono molto rigidi e se restano incastrati ti puoi ritrovare con qualche capello spezzato in più nella spazzola. Invece se prima passi una spazzola scioglinodi, in particolare io uso la Tangle Angel normale come quella che hai tu, ti assicuro che ne troverai pochi o niente.

  3. avatar Sakura ha detto:

    Quante belle foto, mi sarebbe piaciuto tantissimo esserci anche quest’anno T_T sarà per il prossimo, spero! Lo smalto che dura 2 settimane deve essere mio *-*, io ho smesso di usare lo smalto perché mi ero scocciata di non riuscire ad avere mai le mani in ordine per più di due, massimo 3 giorni tra tastiera e detersivi…
    Concordo sulla scelta di OMG XD e anche sul cambio di packaging di So Bio Etics che è un marchio che mi piace molto 🙂

    • avatar Pamela ha detto:

      Anche a me avrebbe fatto piacere rivederti dopo l’incontro fortuito dell’anno scorso!!
      Lo smalto a me è durato due settimane ma non lavo piatti e biancheria a mano: considera che io con uno smalto normale ci faccio almeno 4/5 giorni prima che inizi a sbeccarsi per colpa della tastiera e qualcuno mi è durato anche più di una settimana. Quello che però gli altri non avevano è l’effetto lucido perchè si rigavano o opacizzavano dopo 3/4 giorni mentre questo è rimasto lucido fino alla fine!
      OMG! è l’espressione che ho pensato (non detto a voce alta, c’era accanto mio marito…) quando ho visto il tizio in accappatoio… 😛

  4. avatar Itiah ha detto:

    Un bel reportage e di sicuro una novità come dopoia esperienza, sia blogger che buyer!!!
    Elgon fa dei prodotti meravigliosi, Imagea è top, a partire dal preshampoo!!!

  5. avatar MakeUpNonSolo ha detto:

    E’ stato sempre bello Pam vederti! E poi mi sa che ci toccherà andare a fare shopping insieme mentre i mariti saranno al Motorshow!! ahahah
    Il tuo reportage sul Cosmoprof è sempre bello e puntuale, spero che tu abbia fatto anche un buon lavoro per il tuo sito! A presto!!

    • avatar Pamela ha detto:

      Tu ci scherzi, ma se mio marito programma di andare da qualche parte, ci andiamo. 😀 Quindi aspettami a dicembre…
      Riguardo al reportage, di sicuro non è puntuale visto il ritardo con cui l’ho pubblicato!! 😉 Per il sito, bolle ancora molto altro in pentola, ma dovrei avere giornate di 84 ore per realizzare tutto in tempi brevi… Dovrete avere un po’ di pazienza che (spero) verrà ricompensata…

  6. avatar Enza ha detto:

    Ciao Pam!

    Era lunedì. tardo pomeriggio, anzi quasi sera, seduta su una panchina stanca morta, osservavo con tristezza lo smantellamento del mega stand della l’Oreal, uno stand che mi ha sempre emozionato perchè all’interno di quel ring si respirava un’aria molto fashion. Lunedì sera, reduce da una maratona fieristica mai provata prima, e li su quella panchina ho realizzato che ho trascorso tre giorni meravigliosi intervallati dalla bellissima serata passata inseme a chiaccherare della nostra realtà che cerchiamo di abbellire con i nostri sogni.
    Pensa, durante gli ultimi minuti trascorsi in fiera, seduta – forse dovrei dire stravaccata – su quella panchina, mi è persino venuto il magone.
    In quei tre giorni in solitaria, di intensa cosmetica, mi sono proprio sfogata! Ero io e io. Impossibile litigare 😀
    Grazie per i consigli e le strategie che mi avete dato tu e Francesco, utilissimi e precisi. Era proprio come mi avete detto voi!!
    La signora che mi ha dato il passaggio per tornare a casa ha guardato sbalordita le mie borse colme di prodotti =D che in parte devo ancora sistemare 🙂
    Mi sa che difficilmente mi perderò le prossime edizioni del Cosmprof, è un momento della vita terapeutico per chi è appassionato di bellezza e deidera approfondire od entrare in contatto (e magari rimanerci anche) con il mondo della cosmetica.
    E grazie del report sulla tua esperienza come buyer, interssante perchè il tuo è un altro professionale punto di vista sul quale posso contare <3.

    Un abbraccio
    Enza

    • avatar Pamela ha detto:

      Ciao Enza,
      che piacere risentirti!! Non sai quanto mi renda felice leggere le tue parole!
      Ormai per me il Cosmoprof è diventato un misto fra vacanza e lavoro, ma un lavoro che adoro e che non lo considero come tale, quindi il migliore del mondo.
      Anche noi abbiamo passato una bellissima serata con te, dovremmo rifarla anche senza Cosmoprof (se passi da Firenze, io sono qui!) e sono contenta che ti siano stati utili i nostri suggerimenti.
      Un bacione!!
      P.S. Anche a me viene il magone quando andiamo via, l’unica cosa che me lo fa passare è pensare ai miei pelosoni che mi aspettano a casa!! 😉

RSS feed for comments on this post. And trackBack URL.

Leave a Reply to Francimakeup

Rispondi a Francimakeup Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.