I vuoti e i pieni a perdere di novembre, dicembre 2016 e gennaio 2017

venerdì 17 febbraio 2017

Ciao a tutti,

con mesi di ritardo vi faccio vedere i miei prodotti finiti e buttati via. Non sono stata granchè brava stavolta, ma mi sono ripromessa di fare una mega pulizia di vecchi prodotti entro primavera.

Vuoti a perdere

LA PRAIRIE Acqua micellare struccante (150 ml): nonostante abbia pagato questa acqua micellare notevolmente meno rispetto al suo prezzo originale, ancora non mi capacito di come mi sia venuto in mente di spendere 52 euro per uno struccante… Sì, avete letto bene, cinquantadue euro. Forse ero così depressa e in astinenza dagli acquisti cosmetici (l’ho comprata che ero ancora a Siena) che non ho nemmeno guardato il prezzo e l’ho messa nel carrello. A differenza dell’altro prodotto del marchio che avevo acquistato, un ottimo fondotinta compatto, quest’acqua micellare è stata una delusione totale. Aveva un buon profumo delicato, ma la funzione struccante era pressochè inesistente in caso di trucco un po’ più pesante del solito. Bastava un mascara più resistente del normale e lo sfregamento con conseguente arrossamento del contorno occhi era inevitabile. Stranamente non cadevano molte ciglia e non bruciava gli occhi, ma non funzionando bene per me era piuttosto inutile. Con il trucco waterproof ovviamente era come usare l’acqua fresca. Ottimo invece l’uso come tonico, ma per 52 euro voglio uno struccante/tonico che tolga tutto e magari mia dia anche un bacino sul nasino quando ha finito.  E vogliamo parlare della confezione pesantissima di vetro che ho rischiato più volte di frantumare per terra o dei parabeni nell’inci? Voto: 4

DR ORGANIC Hemp Oil Rescue Shampoo (265 ml): si tratta di una linea di shampoo curativa a base di canapa. Dovrebbe aiutare a ridurre la caduta dei capelli, rinforzarli e promuoverne la ricrescita. Per questo ha anche un prezzo superiore rispetto alle altre linee (ok, sto ancora ripensando ai 52 euro dell’acqua micellare di prima e 25 euro per uno shampoo mi sembrano una sciocchezza…). Purtroppo però le promesse, almeno su di me, non le ha mantenute: l’ho usato nel periodo autunnale, durante il picco della caduta e lavando i capelli 2 volte la settimana non ho notato grossi cambiamenti. Sicuramente non era aggressivo, non mi ha causato forfora o pruriti, puliva bene i capelli e non ha aggravato la caduta (cosa che noto invece con altri shampoo classici), però da qui a dire che è “curativo” secondo me ne passa… Ad ogni modo è un buon shampoo che non mi sento di bocciare in pieno, solo che per il prezzo che ha mi aspettavo faville… Ah dimenticavo: il profumo è molto “erboso” (sì, sa proprio di canapa…), poi però svanisce subito. Voto: 6

N°7 Beautiful Skin Hot Cloth Cleanser (200 ml): comprato a Londra da Boots, nella confezione era compreso anche un panno in tessuto (da utilizzare per togliere il prodotto dal viso) che non ho neanche aperto perchè  ho usato questo detergente esclusivamente con il Clarisonic. Mi sono trovata bene, era solo un po’ secco per l’uso che ne facevo io, nonostante lasciasse poi dopo la pelle morbida e leggermente unta, sensazione che viene via passando un dischetto con il tonico. Per il prezzo che ha, se non siete “talebane dell’inci”, un pensierino fatecelo se lo vedete in giro. Degni di nota la comodissima confezione in plastica che consente di usarlo fino all’ultima goccia e il delicato profumo floreale. Voto: 8

SPLEND’OR Balsamo al cocco (300 ml): era aperto da oltre un anno, ho deciso di finirlo usandolo come balsamo e non come base per gli impacchi pre-shampoo. Devo dire che è più efficace di come lo ricordavo, ma non penso che lo ricomprerò, anche perchè ne ho ancora un’altra confezione da smaltire… Voto: 7

SEPHORA Struccante occhi waterproof (50 ml): struccante d’emergenza usato durante i viaggi. Mi piace, ma trovo che unga troppo, al punto che passare il dischetto con il tonico è abbastanza inutile. Al momento però è uno dei migliori struccanti waterproof provati. Voto: 7

KERASTASE Bain Prevention Shampoo regolatore anticaduta (30 ml): avevo ricevuto questo campioncino da Jean Louis David anni fa, ma l’ho usato solo ora. Per me 30 ml sono pochissimi, l’ho finito in 4 volte e non mi sono fatta un’idea chiara. Sicuramente non è aggressivo, ma sugli effetti di prevenzione della caduta ho seri dubbi. Voto: 6

ALFAPARF Il Salone Iconic Cream (75 ml)*: Ultima delle 5 minitaglie ricevute al Cosmoprof, la review è in cantiere da mesi, spero di pubblicarla a breve visto che ora le ho finite tutte.

SYDELLA Olio da massaggio rilassante al mandarino e arancio (50 ml)*: ho rivalutato gli oli corpo quando verso ottobre la mia (poca) abbronzatura della vacanza a Tenerife ha iniziato ad andare via portandosi dietro un fantasticissimo strato di pelle. Spellavo come un serpente insomma, e tutte le creme e i burri corpo che avevo mi facevano i pallini. L’unico prodotto quindi da poter utilizzare era l’olio. Questo in particolare era ottimo: sarebbe un olio naturale destinato ai massaggi, ma non ho un marito tanto disponibile a farli (per lui il tempo di un massaggio varia dai 30 ai 45 secondi, quando arriva al minuto c’è da festeggiare!), figuriamoci se gli chiedo di usare anche l’olio. Quindi l’ho destinato ad uso come olio corpo. Applicato dopo la doccia sulla pelle asciutta, l’ho trovato molto idratante ma nello stesso tempo non così unto come immaginavo (con i burri la sensazione è peggiore). La pelle restava morbida e leggermente profumata di agrumi anche per 2 giorni. L’unica che non lo sopportava era Trilly, che detesta arance & co., quindi per diverse ore mi girava alla larga arricciando il naso appena mi avvicinavo…  Voto: 9

SHISEIDO Aqualabel Moisture Lotion S (200 ml): il mio viaggio in Giappone di due anni fa mi ha dato diverse soddisfazioni a livello cosmetico, tra cui questo tonico Shiseido di una linea che non ho mai visto in Italia. Comprato nel negozio Shiseido di Ginza a Tokio, credo di averlo preso a prezzo pieno o addirittura maggiorato rispetto al listino, ma volete mettere comprare un prodotto a Ginza (il primo negozio del brand, quello originale!!)??? Purtroppo, come la maggior parte delle linee non disponibili in Italia, ho trovato meraviglioso questo tonico. Delicato, leggero, buon profumo, elimina i residui di trucco e non brucia gli occhi. Che dite se provo a farlo arrivare da noi su Cosmetiamo?  Voto: 9

NACOMI Burro corpo Argan Oil e Butter Shea*: buoni il profumo e l’idratazione, mi è piaciuto meno il fatto che ungesse molto. Sicuramente se dovessi comprare una full size, penso che mi dirigerei verso quella anticellulite. Voto: 6

REGINA C GOLD Pore minimizing toner tonico (30 ml): ultima minitaglia purtroppo finita… Confermo quello che avevo scritto in passato, adoro questo tonico!!  Voto: 9

BIOLINE Reveillance Crema (15 ml)*: parte di un kit ricevuto l’anno scorso al Cosmoprof comprendente anche un’emulsione (alternativa alla crema) e un contorno occhi. Non è male, mi è durata parecchi mesi usandola solo la mattina prima del makeup. E’ idratante ma non occlude i pori. Se con questa crema mi sono trovata bene, con l’emulsione non posso dire lo stesso… Ve ne parlerò appena la finisco (sto soffrendo nel farlo…). Voto: 7

Pieni a perdere

DR ORGANIC Royal Jelly Eye Serum (15 ml): avevo grandi aspettative da questo contorno occhi, ma probabilmente mi ero illusa che fosse miracoloso. In realtà non era male, non ungeva, lasciava la pelle morbida e si asciugava subito. Non ho però visto alcun effetto su rughette, borse e occhiaie. E’ durato anni (anche perchè era finito nel beauty da viaggio), ma ora aveva iniziato a puzzare quindi ho deciso di non rischiare. Non ne mancava ancora molto… Voto: 5

TARTE Lights, Camera, Splash Waterproof Mascara (7 ml): la mia più grande delusione in campo cosmetico. Comprato qualche anno fa in USA sulla scia dell’entusiasmo di tutte le recensioni positive, l’ho aperto quest’estate scoprendo che per me è il mascara peggiore del mondo. E’ estremamente liquido, ci mette un sacco di tempo ad asciugarsi sulle ciglia e una volta asciutto secca le ciglia in modo spaventoso. Per di più non ha alcun effetto, non allunga, non volumizza, non incurva, niente di niente. Lo scovolino è sottile e lungo con delle normali setole cortissime. Ma la cosa più divertente è che nonostante sia all’apparenza inesistente sulle ciglia, in realtà è ben presente e te ne rendi conto quando vai a struccarlo che ci vogliono le cannonate per toglierlo (e si porta vita sempre qualche ciglia-souvenir). Insomma 20 dollari buttati. Voto: 2

ALKEMILLA NF Natural Finish Cream colore n° 1 (20 ml): trovata nella calza della befana di Una donna vagabonda, ho faticato ad usare questo prodotto. Intanto non ho capito cosa fosse: un primer colorato? un fondotinta? una bb cream? Ancora non lo so, io la usavo dopo la crema idratante ipotizzando che fosse un fondotinta leggero. La consistenza è cremosa e soffice, un po’ come la crema chantilly. Al suo interno sono presenti delle microsfere colorate che se non stai attenta ti ritrovi delle strisce rosse sul viso e tuo marito che ti guarda terrorizzato perchè pensa che il gatto ti abbia graffiato la guancia (true story…). Nonostante non contenga siliconi, ogni volta che la mettevo aumentavano le imperfezioni. In più il colore era troppo chiaro per me. Alla fine l’ho relegata al beauty da viaggio, ma finivo sempre per preferirgli altri prodotti (solo io porto più prodotti dello stesso tipo in viaggio?? ). Insomma l’ho abbastanza detestata e ora che era agli sgoccioli ho fatto finta che fosse finita. Voto: 4

DR ORGANIC Pomegranate Eye Cream (15 ml): a differenza dell’altro contorno occhi di cui parlavo prima, questa crema mi è piaciuta perchè è adatta al mio contorno occhi secco ed ha un buon profumo. Ha un inci di tutto rispetto, ma come efficacia è un po’ limitata: non combatte borse e occhiaie, ma alla lunga aiuta a distendere il contorno occhi (non dà un effetto immediato, serve un uso costante). Avevo interrotto l’uso quando era quasi finita per provarne altre e ora che sono andata a riprenderla, mi sono accorta che aveva iniziato a puzzare. E’ durata quasi due anni, un record per un prodotto naturale!! Voto: 7

COUGAR BEAUTY 360° Rotating False Lash Effect Mascara*: ad un anno e mezzo dall’apertura posso dire che questo mascara si stava iniziando a seccare. Non l’ho usato molto, ma confermo la mia prima impressione: un mascara divertente da usare adatto a chi è alle prime armi con il makeup. Ne ho parlato in modo approfondito qui. Voto: 7

DR. BRANDT CC Glow colore Light to Medium (30 gr): Sephora non ci siamo. Ho comprato l’anno scorso ai saldi questa CC cream, prima referenza che provo del marchio. L’ho aperta circa un mese dopo l’acquisto, ma sarebbe stato meglio se l’avessi fatto subito così gliel’avrei portata indietro. Ho cercato recensioni anche all’estero e pare che non sono la prima che si ritrova un esemplare (non voglio credere che siano tutte così!!) che puzza di crema solare vecchia ed ha le componenti separate!!! Nonostante la agitassi (è anche scritto sulla confezione di farlo) che neanche un barman di Caracas, la consistenza restava sempre così: piccole palline marroni che nuotano in un olio trasparente. Guardate la foto e pensate che l’ho pure usata qualche volta, poi la situazione è peggiorata e ora non voglio rischiare allergie o peggio. Voto: 2

Finito per questo mese bimestre trimestre. Voi come siete messe a smaltimento prodotti? Abbiamo qualcosa in comune?

* I prodotti con l’asterisco mi sono stati gentilmente offerti dall’azienda per testarli. La mia opinione a riguardo è sincera e rispecchia l’esperienza che ho avuto con il prodotto. Non ho ricevuto alcun compenso nè sono stata obbligata a parlare del prodotto.
bloglovin

6 Responses to “I vuoti e i pieni a perdere di novembre, dicembre 2016 e gennaio 2017”

  1. avatar nella ha detto:

    Che grande carrellata mia cara , c’è da perdersi, fatta con estrema cura come sempre.
    Non uso molti prodotti per le mie varie allergie, quindi diciamo che non ho vuoti a perdere. Inizio e finisco un prodotto e se non va bene non lo compro più.Ma il mio uso non è molto elevato. Posso truccarmi molto poco e sto più attenta alle creme di base e ai tonici e latte detergenti .
    Bacione serale e grazie!

    • avatar Pamela ha detto:

      Ciao Nella,
      fai bene a comprare un prodotto alla volta, dovrei farlo anche io, ma la voglia di provare sempre cose nuove è tanta… 🙂
      Visto che soffri di allergie è bene provare i prodotti prima di comprarli, anche solo andando in profumeria e usando il tester!!
      Un bacio!

  2. avatar MakeUpNonSolo ha detto:

    Tantissimi prodotti interessanti che non ho mai provato…l’acqua micellare a 52 euro, mi è venuto un infarto. Avendo lavorato per una catena di profumerie so dell’esistenza di questi prodotti, ma il solo pensiero mi inquieta tantissimo!
    Mi sono trovata molto bene con tutti i body butter di Nacomi che ho provato, questo però mi manca. E la curiosità è sempre altissima!
    Quel tonico di Shiseido invece mi ispira moltissimo dalla tua descrizione…

    • avatar Pamela ha detto:

      Non so cosa mi sia preso, forse la voglia di provare qualcosa del brand, ma considera che mi è andata bene perchè costava almeno una trentina di euro in più… Comunque ho imparato la lezione, mai più!! Pensa che sto cercando di convertire mia mamma a qualcosa di più economico e biologico delle marche da alta profumeria (Dior, Chanel, ecc.) che secondo me alla lunga fanno male!
      Nacomi non mi convince molto a dire la verità… alcuni profumi sono buoni, ma i prodotti in generale mi sembrano poco efficaci… sarà che ho provato solo campioncini di burri corpo!!
      Pensa che per il tonico di Shiseido non è nemmeno necessario vendere un rene!! Il prezzo è nella media del marchio anche in Giappone. Che poi anche tu ci sei stata… a saperlo prima potevi farne scorta!! 😀

  3. avatar Sakura ha detto:

    Quando ho letto il prezzo dell’acqua micellare stava per venirmi un mancamento XD almeno ne fosse valsa la pena, me la segno nella lista nera!
    Invece il balsamo Splend’or ci è già nella mia lista nera, i miei capelli lo detestano e appena lo vedono si trasformano automaticamente in paglia :/
    L’olio mi sembra molto interessante e io al contrario di Trilly amo il profumo di arance e agrumi in generale 😀

    • avatar Pamela ha detto:

      Anche io ho avuto serie difficoltà quando sono andata a rileggere il prezzo, ma sai ero nel deserto cosmetico di Siena e avrei pagato oro per provare dei cosmetici nuovi!!
      Con il balsamo Splend’or al Cocco ho avuto anche io pessime esperienze in passato, ma dopo aver accantonato la confezione per anni (davvero, anni!!!) adesso ho scoperto che non è il male assoluto.
      L’olio ha un profumo buonissimo, lascia stare Trilly, a lei danno fastidio tutti i profumi!! Io dico che è principessina, mio marito invece che è scemetta… e poi si lamenta che lei non gli dà i bacini!! 😛

RSS feed for comments on this post. And trackBack URL.

Leave a Reply to Pamela

Rispondi a Pamela Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.