Ritorno al futuro…

venerdì 31 agosto 2012

Ciao a tutti,

qualche giorno fa, mi sono ritrovata a vagare per l’outlet di Barberino con la speranza di trovare qualcosa di super scontato per finire in bellezza i saldi di quest’anno.

In particolare dovete sapere che io, da brava furba, ho pensato bene di cercare dei prodotti per i piedi in un outlet dove c’è a malapena una profumeria e, dopo aver constatato che Pupa nell’outlet tiene solo make up e qualche kit di creme corpo, presa dalla disperazione sono entrata (non senza qualche ragionevole dubbio) dopo anni di assenza dentro il negozio Bottega Verde.

Era da tanto tempo che non ci andavo perchè la qualità di alcuni prodotti non mi piaceva e mi sembrava che avessero un rapporto qualità/prezzo basso: già i prezzi erano bassi, immaginate la qualità!! Ora che ci sono tornata però, devo dire che ad un primo impatto mi sembra migliorata rispetto al passato.

Purtroppo avevo dimenticato la tattica di Bottega Verde per cui quando sei alla cassa, sulla base di quello che hai comprato ti propongono degli ulteriori sconti su altri prodotti (si chiama suggest selling, ma credo che l’ingenua commessa non fosse al corrente di queste tecniche di marketing, lei leggeva solo quello che vedeva sul computer della cassa!). Per cui, alla fine, oltre ad una miriade di prodotti per i piedi che ho già iniziato ad usare, ho pure comprato un ulteriore prodotto al 70% di sconto (ho optato per la base smalto trasparente con la quale in passato mi ero trovata molto bene) ed un altro prodotto a 4,99 euro (dietro consiglio della commessa alla fine ho scelto il contorno occhi all’aloe).

In genere non vi parlo delle prime impressioni dei prodotti, preferisco provarli bene prima di lanciarmi in review azzardate e inaffidabili. Stavolta però, conoscendo già bene il marchio, qualcosina posso già dirvi su alcuni prodotti che ho provato. Non indicherò il prezzo dei singoli prodotti semplicemente perchè darei un’indicazione fuorviante: questi sono prezzi da outlet, con ribassi anche di oltre il 70% quindi gli stessi prodotti nei negozi normali costano di più.

Iniziamo con i prodotti che cercavo. Non immaginavo che esistessero così tanti prodotti per la cura dei piedi, per cui un pò frastornata, con una decina di confezioni diverse in mano, ho chiesto un aiuto alla commessa ed alla fine ho preso

  • Detergente piedi rinfrescante alla lavanda: provato un paio di volte, l’ho trovato fresco e funzionale, anche se il profumo, un misto tra lavanda e menta, non mi entusiasma. Comunque lo ricomprerei.
  • Deodorante per piedi e scarpe con olio essenziale di menta e tea tree oil: provato una volta, mi è piaciuto perchè, come dice una nota pubblicità “non copre gli odori, li elimina!”, nel senso che il suo odore è leggero e svanisce dopo poco, lasciando il piede più fresco e leggermente profumato. Devo ancora provarlo nelle scarpe, ma penso comunque che sia un ottimo acquisto.
  • Peeling esfoliante piedi al nocciolo di albicocca: provato una volta anche questo, forse è il prodotto per i piedi che mi è piaciuto di più. Con il suo scrub delicato, toglie le pellicine ed ammorbidisce molto il piede, anche i piccoli calli. Era proprio quello che cercavo!
  • Crema idratante piedi con olio di jojoba: provata una volta, ma prima di esprimermi voglio farmi un’idea più chiara ed usarla altre volte. Infatti la prima applicazione non mi ha convinto perchè lascia i piedi un pò unti. Forse dovevo dar retta al mio istinto e comprare quella meno idratante ma che si assorbe subito, ma mi sono fatta spaventare dalle parole della commessa (“se hai la pelle secca aggrava il problema”) non pensando che già il peeling ammorbidisce molto ed idrata. Per fortuna che fra i campioncini me ne ha messo uno dell’altra crema così farò il confronto.
  • SOS piedi concentrato riparatore intensivo: ancora da provare, lo tengo per usarlo nei punti più problematici. E’ della stessa linea degli altri prodotti per cui immagino che mi troverò bene.

Poi con lo sconto ho preso a pochi spiccioli lo smalto trasparente rinforzante con estratto di quercia marina e olio di girasole. Questo non l’ho ancora provato, ma sono sicura che è buono, almeno quello che usavo fino a qualche anno fa lo era, sempre se nel frattempo non hanno cambiato formula… In caso vi saprò dire.

Infine non sapendo cosa prendere a 4,99 euro, mi sono lasciata convincere dallo stick contorno occhi antirughe/antiocchiaie effetto tensore all’aloe che sto usando da quando l’ho comprato. Inizialmente mi sembrava che le rughette le creasse invece di eliminarle e fosse innocuo su borse e occhiaie, invece dopo un paio di giorni di utilizzo la situazione mi sembra notevolmente migliorata. Perlomeno non mi pare che peggiori la situazione, anzi, una volta applicato si asciuga molto in fretta per cui è possibile anche usarlo prima del trucco (primer e correttore) e tira leggermente la pelle quando asciuga, contribuendo ad attenuare le rughette. Inoltre se finisce negli occhi non brucia nè crea quella brutta sensazione di appannamento stile nebbia in Val Padana. E’ ottimo d’estate dal momento che è leggero, non ingrassa e si assorbe molto in fretta, ma non va bene per chi ha il contorno occhi troppo secco perchè non è un vero e proprio idratante. A me piace e penso che continuerò ad usarlo la mattina (la sera magari uso qualcosa di più ricco) visto che la velocità con la quale viene assorbito mi fa risparmiare molto tempo nel truccarmi.

Ma proprio mentre stavo per andarmene, mio marito mi fa notare che dietro al bancone c’era una confezione gigante di bagnoschiuma al frangipane: ben 1 litro di bagnoschiuma, decine, forse centinaia di docce con quel fantastico profumo… Era già mio. A prescindere dal prezzo. Ma solo per non dimenticarmi anche durante l’inverno del profumo di questi fiori meravigliosi (a proposito, sul mio balcone ci sono novità, presto ve le mostro!).

La commessa poi mi ha messo nel sacchetto 5 campioncini, vista la spesa me ne aspettavo qualcuno in più, ma essendo all’outlet forse mi è andata più che bene: ripensandoci infatti, la spesa di 41 euro circa per i prodotti acquistati mi sembra conveniente, soprattutto in confronto all’altra profumeria presente nell’outlet (Douglas) dove il solo scrub della loro marca l’avrei pagato 12,90 euro.

Gli inci non li ho guardati in dettaglio (se vi interessano, ve li pubblico volentieri!), ma se sono rimasti come una volta mi accontento, a me basta che i prodotti siano efficienti e non creino fastidiose irritazioni.

Penso che in futuro tornerò più spesso a comprare da Bottega Verde, soprattutto all’outlet, dal momento che sto rivalutando questo brand.

E voi che ne dite, vi piacciono i prodotti Bottega Verde?

bloglovin

6 Responses to “Ritorno al futuro…”

  1. avatar Hermosa ha detto:

    A me è arrivata la tua stessa ( la seconda che vinsi con il contest ancora no). Non mi dispiace, sebbene insomma, un po’ di make up….Comunque, io ho l’abbonamento bloccato fino a dicembre. Poi vedremo:)

    • avatar Pamela ha detto:

      Ciao Hermosa,
      sei stata una delle poche ragazze che si è accontentata con quella tipologia, perchè se hai visto su Facebook sta venendo fuori un putiferio 🙂
      Quello che io contesto principalmente è che le altre 9 tipologie mi sarebbero andate tutte quante bene, ma questa proprio no.
      Il mio abbonamento è fino ad aprile, per cui l’unica cosa che posso fare è… rompergli le scatole se non fanno le cose per bene (citazione nostalgica…).
      Un bacio 😉
      Pam

  2. avatar Misato-san ha detto:

    io son sempre rimasta fuori dal meccanismo delle box perché preferisco comprarmi magari un prodotto ma che ho scelto io… quando vedo cosa vi mandano e come vi rispettano son contenta della mia decisione perché diamine, se non uso smalti che cosa me ne faccio? per dirne una…

    • avatar Pamela ha detto:

      Ciao Misato-san,
      hai perfettamente ragione. Io mi sono fatta convincere dalle prime box ricevute ed ho fatto ahimè l’abbonamento annuale. Ma se vai a leggere miei post di aprile, ho ricevuto commenti proprio dallo staff di Glossybox in cui promettevano di considerare le mie proposte… E all’epoca le box erano migliori di quelle attuali (almeno di quella che ho ricevuto io…). Comunque ho imparato la lezione e appena finito l’abbonamento chiudo con queste cose. A meno che non trovi qualche prodotto Dior, MAC, Chanel o simili 😉
      Grazie della visita!
      Pam

  3. avatar skinkifra ha detto:

    Avrei potuto scriverlo io questo post tirando fuori le stesse parole!Ho ricevuto la stessa tipologia di box e sono rimasta abbastanza delusa principalmente per il discorso che le altre 9 box mi avrebbero soddisfatto (non prtendo 5 prodotti di make up) e poi ancora questi top coat matt, bastaaaa!

    • avatar Pamela ha detto:

      Ciao skinkifra,
      non siamo le sole ad essere rimaste deluse ed anche un pò arrabbiate… Io spero che nella box di settembre si riprendano, ma visto le recenti modifiche al questionario sul sito ho i miei dubbi…
      Ciao e in bocca al lupo per la prossima box! 😉
      Pam

RSS feed for comments on this post. And trackBack URL.

Leave a Reply

Scrivi il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.