Mini Primer Potion Greed Urban Decay

martedì 27 settembre 2011

Ciao a tutte,

oggi, a grande richiesta, vi parlo di un prodotto che mi ha piacevolmente colpita: il Primer Greed della Urban Decay.

Mi è stato regalato alla Sephora di Miami dopo aver fatto una cospicua spesuccia (e tanto altro avrei dovuto prendere, ma erano poco forniti…), grazie alla tessera fedeltà che ho sottoscritto: quando sono tornata in Italia mi sono accorta che quella tessera è riservata solo ai residenti in USA, ma a me l’hanno data lo stesso, mah! Comunque meglio così.

Tornando al primer, potevo scegliere come regalo di benvenuto tra alcuni campioncini e questo. Alla fine, per esclusione ho preso questo, anche se dentro alla palette Naked ce n’era già uno ho pensato che avrei potuto usarlo come riserva. Alla fine invece il risultato è che la palette non l’ho ancora aperta e il primer trasparente che c’è dentro per il momento non l’ho usato, mentre ho quasi finito questo.

Prima di provare questo prodotto, pensavo che i primer fossero troppo aggressivi per i miei occhi e non ne apprezzavo l’utilità anche perchè fino all’anno scorso utilizzavo ombretti solidi in cialda e non ombretti minerali in polvere, che difficilmente arrivano fino a sera senza un piccolo aiutino…

Il primo primer (scusate il gioco di parole!) che ho provato è stato quello Elf della linea Studio: il prodotto si chiama Under Eye Concealer & Highlighter ed è una penna che ha da un lato un correttore liquido e dall’altro un primer illuminante. Il correttore non è male, non brucia gli occhi ed è mediamente coprente (lo uso tuttora) mentre il primer non mi convince perchè anche se steso benissimo colora di bianco la palpebra ed ho l’impressione che dopo una giornata di utilizzo mi irrita gli occhi: la sera infatti li ritrovavo arrossati e lucidi . Certo, per 4 euro (3 dollari in USA) non mi aspettavo chissà cosa, però speravo che almeno non mi creasse problemi…

Quindi quando ho iniziato a provare il primer Urban Decay, ero già prevenuta in partenza. Ma, ripeto, mi ha sorpresa.

Già dalla confezione, davvero carina ed originale, a forma di ampolla dorata con l’applicatore viola. L’applicatore ha la spugnetta leggermente piegata per consentire un minor spreco di prodotto, visto che essendo fatta di plastica rigida immagino che sia impossibile tagliarla come si fa con i tubetti quando stanno per finire…

Questo prodotto avrebbe una duplice funzione, infatti può essere usato:

  • come base per ombretti: per questo utilizzo è ottimo, anche se in questo modo si perde il bellissimo color oro e l’effetto shimmer dato dai microbrillantini presenti nel prodotto perchè una volta passato l’ombretto non si vede più niente; 
  • da solo, come illuminante: sarebbe eccellente, ma io lo sconsiglio perchè ne serve troppo per ottenere un effetto decente.

Uniforma bene l’incarnato coprendo leggermente anche piccole rughette, non si accumula nelle pieghe delle palpebre e fa durare gli ombretti fino a sera senza alcun problema. La sua consistenza è cremosa, morbida, setosa e, come si vede in foto, rende gli ombretti più brillanti, come se fossero bagnati, ma non è appiccicoso e non irrita gli occhi. Peccato solo che sparisce sotto gli ombretti, anche i più chiari… Ad esempio nello swatch ho utilizzato l’ombretto minerale Elegant di Elf da asciutto, a sinistra con il primer come base e a destra senza: come potete vedere, la tonalità del colore è lo stesso nei due casi perchè il primer viene interamente nascosto dall’ombretto, ma nel primo caso l’ombretto appare meno polveroso e più compatto, lucido e brillante e per toglierlo non è sufficiente l’acqua come per il solo ombretto minerale, ma serve anche il latte detergente.

Il prodotto si stende bene con le dita (anche se bisogna ricordarsi di non usare un contorno occhi grasso o denso, altrimenti si rischia che il primer faccia i pallini…) e fortunatamente non ne serve molto se si utilizza come base. Dico “fortunatamente” perchè il prezzo di questo primer è davvero proibitivo: io ho il campioncino da 3,7 grammi di prodotto ricevuto in omaggio, ma la confezione da 10 ml in USA costa 18 dollari e in Italia non oso immaginare quanto possa costare!! Però, considerato che è sufficiente poco prodotto per far aderire bene l’ombretto fino a sera, il prezzo secondo me è accettabile. Io ad esempio lo sto usando solo come base tutti i giorni da un paio di mesi e ancora non accenna a finire, certo è che se lo avessi usato anche come illuminante o al posto dell’ombretto mi sarebbe durato forse un paio settimane! Personalmente però sono un’amante degli ombretti che si vedono bene e non li sostituirei mai con un primer: un primer deve fare bene il primer, se proviamo a fargli fare l’ombretto il risultato sarà una palpebra sbiadita e appiccicosa… E sinceramente spendere una ventina di euro al mese per utilizzarlo in questo modo mi sembra un ottimo sistema per sprecare tanti soldi…

In conclusione il Primer Greed Urban Decay è ottimo se usato solo come base, anche se sotto gli ombretti scompare l’effetto dorato shimmer: mi ha fatto ricredere sull’utilizzo dei primer occhi. Se utilizzato esclusivamente in questo modo, ne serve poco e di conseguenza dura di più, migliorando notevolmente il rapporto qualità/prezzo.

Voto: 8

bloglovin

One Response to “Mini Primer Potion Greed Urban Decay”

  1. avatar Pamela ha detto:

    AGGIORNAMENTO: Ho trovato la confezione in tubetto da 11 ml del Primer Potion Greed da Sephora del Centro Commerciale I Gigli (praticamente dietro casa…) ad un prezzo incredibilmente basso: 16,90 euro!! Inoltre con il buono sconto di Natale di Sephora del 15% mi è venuto a costare ancora meno! A questo punto il mio voto si trasforma in un bel 9! 😉

RSS feed for comments on this post. And trackBack URL.

Leave a Reply

Scrivi il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.