Clinique Moisture Surge: ambasciator non porta pena…

lunedì 27 giugno 2016

Ciao a tutti,

Ad aprile sono stata scelta da #Brandfan come ambasciatrice Clinique per la prova di una crema idratante, la Moisture Surge.

Clinique Moisture surge

Appena l’ho ricevuta, ho istintivamente letto l’inci e mi è saltato subito all’occhio il primo (e forse unico) difetto di questa crema-gel: il dimeticone al primo posto. L’ho comunque provata, non solo sul viso, ma anche su unghie e capelli dal momento che si tratta di un prodotto multifunzione, adatto ad almeno una decina di usi diversi, ma non nego di aver avuto diversi pregiudizi, non tutti sfatati…a060

Clinique Moisture surge inci

Intanto Clinique descrive Moisture Surge come Gel rinfrescante a rapido assorbimento, dona sollievo istantaneo per 24 ore alla pelle arida.

Fin qui tutto confermato, se avete la pelle del viso molto secca questo prodotto potrebbe essere adatto a voi. Per la pelle grassa non so se possa andare altrettanto bene, forse sì vista la consistenza in gel, ma non ne sarei così sicura. Impiega qualche secondo in più di una normale crema ad assorbirsi, ma una volta asciutta è come non averla sul viso e si può procedere subito con l’applicazione del fondotinta e del resto del make-up senza paura che faccia pallini o rilasci residui.

Clinique Moisture surge consistenza

Purtroppo alla lunga (intendo dopo una settimana di utilizzo quotidiano la mattina) mi è nato un simpatico brufolone vicino al naso che fortunatamente è sparito nel giro di qualche giorno (grazie stick Dr Organic al Tea Tree!!a136). Ho continuato ad usarla, pensando che la mia pelle dovesse abituarsi, invece qualche giorno dopo, appena il primo mostro è sparito, ha fatto la sua comparsa suo fratello gemello vicino a un sopracciglio. a130 Ho continuato imperterrita per un’altra settimana, poi mi sono arresa quando ho notato delle irregolarità sulla fronte che prima non avevo, quindi non l’ho più usata come crema viso ma ho iniziato a sperimentare gli altri usi per i quali è idonea.

Un uso alternativo che infatti ho apprezzato molto è stato come idratante per le unghie.

Clinique Moisture surge swatchLa mattina prima di uscire di casa o la sera prima di andare a letto, ne metto una piccola quantità e i segni di disidratazione sulle unghie scompaiono come per magia. Inoltre ammorbidisce le cuticole ma essendo in gel si assorbe abbastanza in fretta e non lascia residui.

Ma l’utilizzo che preferisco è sui capelli.

Ne metto una piccola quantità su lunghezze e soprattutto punte dopo lo shampoo, poi asciugo i capelli e li piastro. Risultato? Capelli morbidissimi e protetti, che restano puliti per diversi giorni. Infatti nonostante sia un prodotto idratante, non unge. Io lo considero quasi un balsamo senza risciacquo. Probabilmente è l’effetto dei siliconi presenti nel prodotto, ma i miei capelli apprezzano molto per cui ogni tanto un trattamento di questo tipo glielo concedo.

Il prezzo è medio, recentemente aggiustato al ribasso, ora è di 30 euro per 50 ml di prodotto.

Clinique Moisture surge contenuto

Lo consiglio a chi ha la pelle molto secca, magari matura, non troppo sensibile (purtroppo quel silicone in pole position nell’inci, su di me si fa sentire… a094Sig. Clinique, se stai leggendo, perchè non lo sostituisci con aloe o qualche ingrediente più naturale?) e a chi vuole un prodotto multiuso da viaggio.

Sono contenta di aver provato questo prodotto grazie a #Brandfan perchè nonostante non mi sia trovata bene sul viso, ho potuto apprezzare diversi usi alternativi che me lo hanno fatto rivalutare.

Voto: 7

3 Responses to “Clinique Moisture Surge: ambasciator non porta pena…”

  1. avatar Rosa scrive:

    Con quel costo però a questo punto preferisco il gel di aloe vera! Comunque grazie e ciao

    • avatar Pamela scrive:

      Ciao Rosa,
      non ho mai provato il gel di aloe vera puro, ma cosmetici a base di aloe sì. Alcuni non piacevano proprio alla mia pelle al punto che per un periodo ho pensato di esserne allergica, poi vedendo che non tutti mi davano problemi, ho capito che era solo questione di qualità dei singoli prodotti.
      Capisco che i siliconi possono dare fastidio (a me per esempio non vanno troppo bene), ma non tutti siamo uguali, pensa che mia mamma vive da una vita con i prodotti di profumeria (zeppi di siliconi e cari oltre il doppio di questa crema!!) e si trova benissimo.
      E poi, ho scoperto che almeno sui capelli è davvero utile!!
      A presto! 😉

  2. avatar nella crosiglia scrive:

    Io così allergica a tutto ho testato qualche prodotto della linea Clinique fortunatamente senza alcun danno, era una crema idratante mi sembra, e qualche rossetto o matita per occhi.
    A volte anche le marche più testate fanno brutti scherzi…
    Bacione bellezza mia!

RSS feed dei commenti a questo articolo. And trackBack URL.

Leave a Reply

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti oppure iscriviti senza commentare.

Revenge: telefilm o stile di vita?

mercoledì 15 giugno 2016

RevengeCiao a tutti,

Oggi vi parlo di un telefilm che ho finito di vedere da un po’ ma che mi ha appassionata dalla prima puntata e ancora mi dispiace al pensiero che sia finito. a057Si tratta di Revenge, una serie di 4 stagioni ispirate al libro il Conte di Montecristo.

Si tratta di una rivisitazione in chiave moderna della storia dove una ragazza, Amanda Clark cerca di vendicare e riabilitare il nome del padre ucciso in carcere e ingiustamente accusato di aver organizzato un attentato, fingendo di essere Emily Thorne, una ricca orfana dal passato sconosciuto. La vendetta si focalizzerà principalmente sulla famiglia Grayson e su tutti quelli che in passato avevano tradito suo padre.

EmilyNon vi racconto altro sulla trama perché il telefilm è davvero appassionante, soprattutto le prime due stagioni e se volete vederlo non vi rovinerò la sorpresa. E Revenge è una sorpresa continua, con colpi di scena impensabili, ma dove tutte le azioni seguono il filo conduttore della vendetta e non solo quella di Amanda.

Ci sono anche parti che non mi sono piaciute molto come ad esempio il finale della serie un po’ troppo sbrigativo e scontato che sembrava quasi buttato lì tanto per arrangiare qualcosa. a187 Per il resto il telefilm è assolutamente da vedere.a184

La cosa che mi ha stupita di più è che la vendetta in questo telefilm è vista non tanto come un sentimento passeggero che dopo un po’ si placa, ma come uno stile di vita che condiziona tutte le azioni, anche quelle quotidiane. E non me ne capacito. Come ci si può rovinare la vita per ottenere qualcosa che alla fine non cambia il passato ma serve solo a crearti nuovi nemici per il futuro? Facendo così poi si rischia di creare un circolo vizioso in cui non si sa mai chi ha cominciato e che porta alla distruzione di entrambe le parti.i061

Voi come la pensate? Siete per la “vendetta a tutti i costi, anche rovinandosi la vita” oppure dopo un po’ perdonate e dimenticate? Avete avuto esperienze in questo senso? Io sì, in passato, ed ho evitato la vendetta, anche perchè visto il livello intellettivo, infierire in quel caso sarebbe stato come sparare contro la Croce Rossa…a238

Aspetto i vostri commenti!!

Una curiosità: l’attrice che interpreta Victoria è la stessa che nel ’90 interpretò la protagonista del film Revenge con Kevin Costner. Ed è tuttora bellissima come allora.a279

9 Responses to “Revenge: telefilm o stile di vita?”

  1. avatar B!girl scrive:

    Ovvia, sarà il caso che mi segni anche questa serie tv? da patita potrei anche guardarla…per la vendetta…mmmm…sarei vendicativa, ma il più delle volte cerco di lasciar perdere…perché, come è successo a te, è come sparare sulla Croce Rossa, in quasi tutti i casi…

    • avatar Pamela scrive:

      Sono sicura che ti piacerebbe!! :-)
      Beh, l’istinto vendicativo ce l’abbiamo un po’ tutti, ma se ti fermi un secondo a ragionare, spesso capisci che la vendetta migliore è ignorare chi ti ha fatto del male e vivere la tua vita felicemente!!

  2. avatar nella crosiglia scrive:

    Purtroppo mia cara per mancanza di tempo, non seguo i serial televisivi.
    Mi infastidisce perdere qualche puntata o non ricordo di registrarla…
    Per la vendetta, come si suol dire preferisco servirla fredda, difficile ma soddisfacente…ahahahah
    Un bacione mia cara!

    • avatar Pamela scrive:

      Mmmmm, la mia Nella vendicativa?? No, non ti ci vedo proprio!! 😀
      Se ti piace servire fredda la vendetta, allora questo telefilm potrebbe darti molti spunti!! Peccato che non hai tempo per vederlo!! :-)

      • avatar nella crosiglia scrive:

        Mia cara , non prendo fuoco subito tesoro di una Pam..ma quando accade preferisco o scattare e dopo due minuti dimenticare o aspettare che il destino mi aiuti a ricordare per dare un tocco di ” vendetta” su ..anche se nasco molto” lascia perdere…”
        Ciao amorevole amica mia..un bacione e buon pranzo!

  3. avatar makeupnonsolo scrive:

    Questa serie tv mi manca! Però sembra molto bella!
    Magari potrei iniziarla adesso che le serie tv che sto seguendo sono tutte finite…

  4. avatar Serena scrive:

    Non conosco questa serie, ma sono appassionata dei romanzi di Alexandre Dumas e se si ispira al “Conte di Montecristo” mi incuriosisce parecchio! Avere, nella propria vita, come filo conduttore la vendetta non è una bella cosa, finisce per ritorcersi contro a chi magari era dalla parte della ragione, ma purtroppo può succedere più spesso di quanto si pensa, soprattutto se i torti subiti sono ingiusti..

    • avatar Pamela scrive:

      Ciao Serena,
      Revenge è ispirata al Conte di Montecristo, ma è una storia completamente diversa, a partire dal fatto che è ambientata ai giorni nostri. Se ti piacciono i romanzi di Dumas e le serie con una trama non semplicissima ma ricca di colpi di scena, ti consiglio di guardarlo.
      Riguardo alla vendetta, hai ragione, in genere è la via più facile, quella che istintivamente ci viene da percorrere, ma se ti fermi a pensarci, in genere fa più male a chi la segue che non a chi la subisce… In questo telefilm ci sono diverse dimostrazioni di questo…
      A presto!

RSS feed dei commenti a questo articolo. And trackBack URL.

Leave a Reply

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti oppure iscriviti senza commentare.

Kryolan: Lip N’ Cheek Lotus e make-up waterproof

venerdì 10 giugno 2016

Kryolan_logoCiao a tutte,

Torno online dopo una serie di impegni che mi hanno rapita letteralmente tra cui alcuni lavoretti in casa. E ancora non è finita… Ma va bene così, sistemare casa propria dà sempre un sacco di soddisfazioni!!

Non vi annoio oltre e vi parlo subito di Kryolan, brand conosciuto e apprezzato dalle blogger di tutto il mondo, ma che fuori dalla blogosfera purtroppo non è così famoso. Non sono in tante ad averne sentito parlare e questo è un vero peccato perchè i loro prodotti sono proprio interessanti. a049

Ho conosciuto Kryolan qualche anno fa quando ero abbonata alla Glossybox perchè all’interno di una scatolina ho trovato ben due ombretti in polvere libera, i Satin Powder n. 331 e 555 colori molto simili tra loro ma comunque versatili, ottimi per creare punti luce o, se usati su tutta la palpebra, per un trucco occhi veramente brillante.

Kryolan Satin Powder 331 e 555

Gli swatch sono nell’ordine delle altre foto: 555 a sinistra e 331 a destra. Come vedete sono entrambi molto chiari, il 555 è più freddo, chiaro e luminoso mentre il 331 è più pescato e pigmentato.

Allora mi sono informata un po’ online scoprendo che si tratta di un brand che spopola all’estero perchè utilizzato per il teatro e il cinema (non a caso il loro logo è costituito da una maschera teatrale stilizzata) e la linea di make up Nebula adatta ad essere utilizzata con l’aerografo.

Quest’anno quando ho visto al Cosmoprof il loro stand mi ci sono precipitata per toccare con mano anche altri prodotti ed ho avuto la fortuna di riuscire a comprare uno dei loro libri da collezione sul makeup artistico ad un prezzo scontato.

Kryolan libro makeup

Inoltre ho ricevuto il Lip N’ Cheek nel colore Lotus*, un prodotto waterproof che, come dice il nome stesso, può essere utilizzato sia sulle guance come blush sia sulle labbra per dare un po’ di colore.

Kryolan Cosmoprof 2016

Dei due utilizzi quello che ho preferito è sicuramente come blush. Nonostante nel tubetto infatti sia un acceso rosa Barbie, una volta steso sul viso il colore si fonde bene con il mio incarnato e si attenua molto diventando quasi impercettibile ad una prima passata. Ma se voglio che sia più evidente, basta passarne un altro pochino (ne serve una punta, non esagerate altrimenti vi ritrovate le guance rosso fuoco!!a043) fino a colorare le guance di un bel rosa caldo e intenso. Su di me almeno è questo l’effetto.

Kryolan lip n cheek

Insomma, mi piace che sia modulabile (ebbene sì, c’era una parola sola per dire tutto questo, ma se non mi dilungo non sono contenta…a094) perchè così non devo abbondare di cipria per schiarirlo come capitava con altri blush liquidi simili a questo, primo fra tutti quello Nabla che ho letteralmente detestato!!a023

Kryolan lip n cheek swatch

Non vi spaventate per l’intensità: questa è la quantità che in genere uso per entrambe le guance!!

Inoltre essendo waterproof, ovviamente resiste tutta la giornata senza problemi, anche su di me che ho il maledetto viziaccio di tocchicciarmi spesso il viso (ormai lo sapete che non sono normale, no?a193).

Sulle labbra l’ho usato solo due volte, una da solo e l’altra con un balsamo labbra sotto perchè da solo secca un po’. Anche così non migliora più di tanto, inoltre non mi piace l’effetto troppo trasparente e satinato che fa sulle labbra per cui ormai l’ho destinato solo all’uso come blush, funzione che svolge in modo eccellente!!a123

Considerate che lo uso sempre quando sono in ritardo (quindi quasi tutti i giorni…a005) perchè ci vogliono 10 secondi per applicarlo, sfumarlo e in caso riapplicarlo ottenendo l’intensità giusta per me.

Conto di usarlo molto quest’estate, anche al mare, magari solo con mascara e matita occhi, tutto rigorosamente waterproof accompagnato da tonnellate di protezione solare…

A proposito di trucco waterproof, qualche settimana fa ho partecipato a Modena al party di presentazione dei loro prodotti waterproof, con tanto di prova pratica dove una MUA ha prima eseguito una sessione di body painting su due modelli e dopo… beh, guardate il video e capirete cosa è successo dopo, considerate che erano le 6 del pomeriggio ma per fortuna non faceva freddo!

Kryolan trucco waterproof preparazione al bagnetto

Prima….

 

Kryolan trucco waterproof dopo il bagnetto

… e dopo!!

Come vedete il trucco ha resistito alla prova dell’acqua, con l’unico accorgimento di non strofinare il viso bagnato.

Ma vediamo i preparativi…

Kryolan trucco waterproof preparazione

I due bellissimi modelli mentre vengono truccati dalla MUA

Gli attrezzi del mestiere...

Gli attrezzi del mestiere…

Lei...

Lei…

Kryolan trucco waterproof lui

… e lui (non pensate male, ero con mio marito!!!)

Kryolan trucco waterproof modelli

Il lavoro della MUA era ispirato all’estate e al mare come potete vedere dall’uso di colori caldi accostati al viola-azzurro e da dettagli come conchiglie e rete nelle acconciature

Con l’occasione, Giacomo di Kryolan, mentre la MUA era all’opera, mi ha dato altre informazioni sul brand e sui prodotti presenti e mi ha fatto toccare con mano (nel vero senso della parola…) alcune chicche.a184

Nelle prossime foto vi spiego quello che ho scoperto.

Kryolan prodotti

Una selezione di prodotti Kryolan e la linea Dermacolor distribuita nelle farmacie in Francia perché per le sue proprietà particolarmente coprenti è adatta per nascondere macchie, tatuaggi e altri problemi della pelle

Kryolan Micro Foundation

Questo particolare tipo di fondotinta mi ha colpito per la sua consistenza quasi in mousse, leggera ma abbastanza coprente che si fonde perfettamente con l’incarnato. Inoltre, come tutti gli altri prodotti Kryolan è formulato per limitare il rischio di allergie

Kryolan Ultra Foundation Trio

Altro tipo di fondotinta, stavolta in crema, più coprente e adatto al contouring perché comprende anche una parte più chiara che illumina e una più scura per creare zone d’ombra

Kryolan Cipria Dual Finish

Non una semplice cipria, ma un prodotto che da bagnato diventa quasi un fondotinta coprente!!

Kryolan rossetti

Un paio di rossetti di cui non sono però riuscita a cogliere la tonalità sia per colpa dell’iPhone che a causa di un telo rosso dietro al tavolo con i prodotti che ha falsato tutti i colori!!

Kryolan Cream Liner Dark Orchid

E per finire, il prodotto waterproof usato dalla MUA per il make-up della modella: un Cream Liner nel colore Dark Orchid. Prodotto multiuso anche lui che si può utilizzare sia come ombretto che come eyeliner o alcune tonalità anche blush e rossetto. Quanto mi piacerebbe provarne uno!!

Questo è tutto per oggi, ma sentirete parlare ancora di Kryolan su questi schermi…a003

* I prodotti con l’asterisco mi sono stati gentilmente offerti dall’azienda per testarli. La mia opinione a riguardo è sincera e rispecchia l’esperienza che ho avuto con il prodotto. Non ho ricevuto alcun compenso nè sono stata obbligata a parlare del prodotto.

8 Responses to “Kryolan: Lip N’ Cheek Lotus e make-up waterproof”

  1. avatar Sakura scrive:

    Io il brand lo conosco :) ricordo di aver visto anche a casa di un’amica un programma su sky dove realizzavano makeup assurdi (tipo di animali, mostri e cose del genere) usando i prodotti Kryolan (non chiedermi il nome però :D). Che peccato, al Cosmoprof mi son perso il loro stand! Il blush sembra molto carino :)

    • avatar Pamela scrive:

      Sakura, ma tu sei blogger, ovvio che lo conosci 😀
      Il programma su Sky non l’ho mai visto, ma immagino come possa essere, in caso mi informo e vedo se lo danno ancora, sono curiosissima!
      Al Cosmoprof è stato il primo stand che ho visitato, davvero molto bello e professionale!

  2. avatar nella crosiglia scrive:

    Sempre spiegazioni e nuovi prodotti almeno per me altamente interessanti.
    Quante cose belle scopro con te , sei una vera mentore..
    Un applauso a scena aperta!
    Bacionissimo bellissima!

    • avatar Pamela scrive:

      Grazie Nella,
      In questo periodo i pochi articoli che riesco a scrivere sono tutti o quasi sul make up perché dopo il Cosmoprof ho fatto il pieno di prodotti da provare…
      L’applauso a scena aperta si intona proprio al trucco teatrale 😀
      Bacionissimo anche a te!

  3. avatar Enza scrive:

    Ciao Pam!!
    Conobbi Kryolan in tempi non sospetti, settembre scorso durante un giro di shopping nel centro di Torino, ho visitato il loro negozio e ricevuto informazioni sul brand dalla titolare.
    Da quando faccio il corso di trucco, l’80 % dei prodotti che uso durante le lezioni sono Kryolan. Con questi prodotti e piuttosto facile truccare, nel senso che la qualità è molto alta e quindi si ottengono risultati molto soddisfacenti.
    Ho comprato la palette di correttori dermacolor, miracolosi. Le persone che trucco rimangono stupite dei risultati sulle occhiaie, che spariscono con questi particolari correttori.
    Ho avuto l’ccasione di usare i pan stick e la cipria che bagnata si trasforma in un fondotinta coprente, per dei trucchi teatrali ed il risultato è stato perfetto.
    Anche i fondotinta fluidi sono molto performanti, coprono ma non appesantiscono.
    Insomma, fino ad ora non ho trovato un prodotto che mi abbia deluso.

    Un bacio e buona giornata!
    Enza

    • avatar Pamela scrive:

      Ciao Enza!!!
      Sono contenta di avere una conferma della qualità dei prodotti Kryolan anche da chi come te ne fa un uso professionale.
      Grazie dei consigli per quanto riguarda i prodotti, soprattutto per i correttori che se mi capitano sotto mano non esiterò a provare e forse comprare (sai che non ho ancora trovato il correttore perfetto? Mi ci sto avvicinando con l’Erase Paste di Benefit ma ancora non raggiunge la perfezione!!).
      I pan stick non li ho visti, ma la cipria sì e mi ha fatto un’ottima impressione.
      Come dicevo, Kryolan è un brand da esplorare e probabilmente in futuro ne riparleremo… :-)
      Un bacio anche a te!!

  4. avatar francimakeup scrive:

    Anche io nella glossy avevo trovato l ombretto in polvere libera però non ricordo quale

RSS feed dei commenti a questo articolo. And trackBack URL.

Leave a Reply

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti oppure iscriviti senza commentare.

Vuoti a perdere gennaio-aprile 2016 + scova l’intruso!

lunedì 30 maggio 2016

Ciao a tutte,

dopo avervi fatto vedere i prodotti buttati via durante il trasloco, oggi parliamo di prodotti terminati. Il periodo è lungo (4 mesi) per cui mettetevi comode e… scoprite l’infiltrato nella foto!!

Finiti gennaio aprile 2016

RSS Dermo Rassoul Dh Roll-On Deodorante (75 ml): finalmente è finito!! L’avevo trovato in una Glossybox anni fa e la sua confezione leggera anche se un po’ ingombrante mi ha convinta a metterlo nel beauty da viaggio. Il suo lavoro lo faceva bene e anche se l’odore non mi piaceva per niente, non mi ha mai abbandonata come invece è successo con alcuni deodoranti più naturali. Però l’inci era preoccupante… a054 Non lo ricomprerò proprio per dar spazio a prodotti più verdi. Voto: 6

RSS deodorante

DR ORGANIC Olive Oil Body Wash (250 ml): ho condiviso questo bagnoschiuma con mio marito. Inizialmente infatti aveva paura che fosse troppo ricco per la sua pelle grassa invece poi si è ricreduto e l’ha finito. È un ottimo prodotto, adatto a tutti i tipi di pelle (le pelli secche restano idratate e quelle grasse non si ingrassano di più) e con un profumo delicato che va bene anche per i maschietti. Voto: 9

Dr Organic Virgin oil body wash

DR ORGANIC Deodorante alla Pappa Reale (50 ml): non è il miglior deodorante del brand, ma se la cava bene comunque. L’odore è delicato ma non a tutti piace e a volte non arriva a sera (vi ricordo che per me deve essere efficace per almeno 15 ore per poter essere definito affidabile perchè non lo riapplico durante la giornata). Voto: 6

Dr Organic deo royal jelly

DR ORGANIC Deodorante alla Vitamina E (50 ml): non ho la foto di questo deodorante semplicemente perchè Smoky ha deciso che era il suo giochino preferito e una mattina l’ho trovato frantumato ai piedi del mobile. a007 Fortunatamente mi ero già fatta un’idea e non si discostava da quello che pensavo per il suo fratello alla pappa reale: odore così così, non sempre affidabile fino a sera. Non è fra i miei preferiti insomma, ma è solo un mio gusto personale… Voto: 6

COTONEVE Dischetti struccanti antibatterici con propoli* (n. 80): è la prima volta che vi parlo di dischetti struccanti, ma c’è un motivo. Si tratta infatti di una linea di dischetti particolari: contengono delle sostanze al loro interno che si attivano con l’acqua e vengono rilasciate sulla pelle. Ce ne sono di gialli, rosa e azzurri (non ricordo le proprietà degli altri, solo i colori…) e io li ho provati tutti. Sinceramente non ho notato grosse differenze rispetto ai normali dischetti struccanti, forse potenziano leggermente l’effetto del tonico, ma niente di rivoluzionario. Simpatica l’idea, soprattutto il fatto che si scoloriscono quando la sostanza attiva non è più presente sul dischetto. Voto: 7

Cotoneve dischetti con antibatterico

SHISEIDO Campione fondotinta Aura Dream: trovato per caso in Giappone, si tratta di un campione di fondotinta “powder to cream” (almeno credo, le scritte sono quasi tutte in giapponese!!a026) con la spugnetta per applicarlo. Ve ne parlo perchè, nonostante l’abbia usato solo una volta, l’ho adorato e sto rimpiangendo di non aver preso qualcosa della linea Benefique in Giappone!! a057Ebbene sì, in Italia non esiste la linea in questione (che oltretutto era limited edition quindi praticamente impossibile da trovare ora), per cui potrò solo sbavare davanti al magnifico packaging e all’effetto pelle perfetta di quel fondotinta!! a065 Ma perchè non l’ho preso quando ero nel negozio Shiseido a Ginza?? Ah sì, forse perchè costava un occhio della testa… a005Voto: 9

Shiseido fondotinta benefique

 

BJOBJ Tonico Struccante 2 in 1 (250 ml): se avessero lo definito solo tonico, gli avrei dato 10. La funzione la svolge alla perfezione e toglie anche bene i residui di trucco dopo aver passato un latte detergente o uno struccante, oltre ad avere un inci verdissimo e un costo basso. Ma non è assolutamente uno struccante!! a238Anzi, se provavo a passarlo sugli occhi per togliere ombretti e mascara, mi ritrovavo tutto il makeup che migrava da una parte all’altra del viso senza essere catturato dal dischetto di cotone!! Se poi per sbaglio ne mettevo troppo, finiva dentro gli occhi e bruciava pure un pochino… Il suo uso secondo me deve essere solo come tonico, in questo caso risulta anche conveniente visto che la confezione da mezzo litro non finisce mai!! a049Mi è durato 4 mesi, ma ci avrei fatto un mese in più se non fosse stato per Smoky che me l’ha fatto cadere e ha fatto uscire un po’ di prodotto rompendo il tappo. Pare che il mio gatto sia un appassionato di free climbing sui lavandini… a045Voto: 8

Bjobj Tonico struccante

HQ Siero Antietà (8 ml): era indicato per 9 trattamenti, io ne ho fatti almeno il triplo. Ungeva molto, non mi piaceva andarci a letto perchè rischiavo di ungere anche cuscino e capelli, quindi ho faticato molto a finirlo. Ogni volta che lo usavo però la mattina dopo avevo la pelle come rigenerata, morbida e idratata. Voto: 7

HQ Siero antieta

BEAUTYOU Crema giorno all’olio di oliva (10 ml)*: Ho conosciuto al Cosmoprof dell’anno scorso il brand Beautyou, un team completamente italiano e giovane. L’idea non è male: propongono infatti set di minitaglie da 10 ml di creme giorno e notte, sieri, contorni occhi e labbra personalizzabili in base alle esigenze di ognuno. Ci sono 4 linee diverse per ogni prodotto per un totale di 20 creme. E’ possibile comprare i kit già predisposti con 5 prodotti a 15,60 euro oppure scegliere ogni minitaglia a 3,90 euro. Il bello di questo sistema è che si possono provare prodotti nuovi senza spendere un patrimonio. Inoltre 10 ml finiscono in fretta, quindi non c’è il rischio che il prodotto invecchi. Gli ingredienti sono validi anche se non bio. La crema giorno che ho provato faceva parte della linea idratante e mi sono trovata molto bene. Potrei valutare l’acquisto di altre creme viso dopo che ne avrò smaltite un po’ di quelle che ho. Voto: 8

Beautyou crema giorno

KIEHL’S Rare Earth Deap Pore Cleansing (30 ml): minitaglia ricevuta in omaggio con l’ultimo ordine Kiehl’s. Le avevo dato poco peso, anzi l’avevo bollata come adatta alle pelli grasse e passata a mio marito che non ne ha voluto sapere di usarla quando ha visto la consistenza “fangosa”. Allora come al solito è toccata a me e con grande sorpresa l’ho trovata ottima anche per le pelli tendenti al secco come la mia!! a279Per consistenza e odore sembra davvero di spalmarsi il fango in faccia, ma come i fanghi, pulisce e purifica che è una meraviglia!! a286Ovviamente subito dopo io applico tonico e crema viso, altrimenti la pelle si secca troppo e tira. L’ho usato in viaggio e l’ho trovato comodo anche perchè non ne serve molto. Un vero peccato che sia finito!! Voto: 8

Kiehls Rare Earth deep pore daily cleanser

PHYSICIAN FORMULA Super BB Beauty Balm Concealer (4 gr): parte di un kit comprendente anche la BB cream per il viso e la cipria. Il colore era giusto per me e la coprenza era media, quindi abbastanza buona. Peccato solo che la consistenza una volta asciutto era piuttosto polverosa e si insinuava nelle rughette sotto gli occhi. Inoltre dopo qualche ora iniziava ad ossidarsi, quindi… anche no.a239 Voto: 5

Physician Formula BB Concealer

NUXE Gel demaquillante fondante (125 ml): più che un gel era un latte detergente. Decisamente buono, non bruciava gli occhi, per me era un valido sostituto alle acque micellari. Un altro punto a suo favore, il profumo delicato ma poco persistente, caratteristica di tutti i prodotti Nuxe. Voto: 9

Nuxe Gel demaquillant fondant

MATERNATURA Balsamo capelli al meliloto (250 ml): sarà che i prodotti naturali sono troppo blandi per i miei capelli crespi, ma il balsamo Maternatura sembrava proprio acqua fresca. Dovevo abbondare molto per vederne gli effetti, infatti l’ho finito in due mesi scarsi. L’inci ineccepibile e il profumo divino non compensano l’inefficacia del prodotto secondo me.a242 Voto: 5

Maternatura balsamo meliloto

LUSH Detergente Maisenza (100 gr): è la terza confezione di Maisenza che finisco e ancora non ho la certezza se sia lui a causarmi alcuni brufoli o l’assenza del Clarisonic (penso più la seconda). Il profumo chevvelodicoaffare è uno dei più buoni mai sentiti, starei le ore a sniffarlo, ma il fatto di non poterlo usare con il Clarisonic, il problema (ipotetico) dei brufoli e il fatto che i granellini me li trovo nei capelli anche la sera, mi porta a non comprare con troppa frequenza questo prodotto. Il bello è che anche dopo la scadenza si mantiene e si può utilizzare. Voto: 7

Lush Maisenza

SARAH JESSICA PARKER Lovely Eau de parfum (100 ml): pagato appena 20 euro al Cosmoprof dell’anno scorso in anteprima in Italia, ci ho messo un po’ ad abituarmi a questo profumo primaverile che sentivo troppo leggero. Soprattutto perchè l’ho aperto a fine estate. Poi però mi ha convinta così tanto che l’ho finito a tempo record. E’ un buon profumo da tutti i giorni e se non ne avessi molti altri da smaltire, potrei pensare di ricomprarlo. Voto: 8

Profumo Lovely

NABLA Ombretto H2O Colore Futura (2,5 gr): ecco l’intruso della foto dei prodotti finiti. Ho odiato questo ombretto dal primo momento che l’ho provato. a213Nessun pennello riesce a raccoglierlo e usare le dita equivale ad avere sulla palpebra uno strato spessissimo di ombretto tendente alle crepe. Con il tempo è anche peggiorato. Mi dispiaceva buttarlo via, ma la caduta accidentale mi ha convinta che era la scelta giusta: era la prima volta che frantumavo un ombretto per terra. Voto: 3

Nabla H20 futura

SO’ BIO ETIC Shampoo Purificante Limone e Argilla Verde (25o ml): stavolta è stato mio marito a rifilarmi qualcosa. E si è trattato di un ottimo prodotto che a lui non piaceva solo perchè non fa molta schiuma. Lo shampoo So’ Bio invece per me è perfetto: sgrassa i capelli che restano puliti per parecchi giorni (sono arrivata a 6 una volta senza e contemporaneamente non secca le punte, non aggredisce la cute, profuma di limone, è naturale, costa il giusto e si trova al Carrefour sotto casa mia. Cosa si può volere di più da uno shampoo? a016Voto: 10

So Bio Etic Shampoo purificante

NABLA Liquid Tech Blush colore Plump (2 ml): ho fatto un solo ordine Nabla appena nacque il brand perchè sono rimasta delusa da alcuni prodotti nei quali riponevo ampie aspettative (vedi ombretto sopra). Il blush in questione, dopo una prova iniziale, è rimasto nel cassetto per molto tempo a causa della difficoltà nell’applicazione. Ne va usato pochissimo e va sfumato fino a consumarsi gli zigomi e alla fine non si ottiene comunque un effetto naturale, ma molto marcato. Ho pensato fosse per il colore troppo acceso, ma adesso che ho provato un altro blush liquido, Lotus di Kryolan, che nel tubetto è rosa shocking ma sulle guance è discreto e modulabile, mi sono ricreduta e adesso penso che il problema dei blush Nabla sia più dovuto alla composizione. Come vantaggio (enorme sotto il mio punto di vista) ha il fatto che è veloce da usare una volta che ci hai preso la mano e dura moltissimo perchè ne serve una quantità infinitesima ogni volta, ma se esageri (e ci vuole davvero poco) devi imbiancarti le guance di cipria.a041 Voto: 6

Nabla Liquid Tech Blush Plump

LANCOME Tonique Comfort (400 ml): tonico per pelli secche un po’ caro, ma veramente ottimo!! Lascia la pelle morbida e idratata senza appesantirla e la sera, passato con un dischetto dopo lo struccante, consente di eliminare qualsiasi traccia di makeup da tutto il viso (inclusi gli occhi, toglie anche il mascara!!a313). Se non lo ricomprerò è solo per il prezzo (dell’inci non eccelso non mi importa, basta che non mi irriti la pelle!!a312). Voto: 9

Lancome Tonic Comfort

KIEHL’S Bath & Shower Liquid Body Cleanser Grapefruit (65 ml): buon detergente ricevuto in omaggio in un ordine online. Non secca la pelle, è delicato ed ha un buon profumo di agrumi. Lo ricomprerei volentieri!! a033Voto: 8

Kiehls bagnoschiuma

WELEDA Latte e tonico (10 ml)*: ci ho messo un po’ prima di capire come funziona questo prodotto. Il modo più efficace è inumidire un dischetto con dell’acqua e poi versarci poco prodotto, passarlo sul viso e risciacquare. Non mi piace però l’idea di dover risciacquare un tonico per cui dopo ne passo sempre un altro giocandomi così la possibilità di eliminare un passaggio e risparmiare tempo. Il prodotto in sè non è male, ha un buon profumo e idrata bene la pelle, ma non strucca abbastanza e non si può usare nel contorno occhi. Voto: 6

Weleda Latte e tonico

LANCOME Mascara Hypnose Star (2 ml): è incredibile come la minitaglia di un mascara mi sia durata così tanto. Parlo di anni. a123 Lo tenevo nel beauty da viaggio e non mi ha mai tradito, neanche ora che stava finendo. Era un mascara da tutti i giorni, niente di eccezionale, ma teneva le ciglia in ordine senza creare il minimo problema. Si tratta di uno dei pochi mascara che sono sicura sia effettivamente finito e che comprerei in full size anche se il prezzo è medio/alto se non avessi una scatola piena di nuovi mascara da aprire. d272Voto: 9

Lancome mascara

Anche per oggi è tutto. Alla fine non sono molte cose se considerate che ci ho messo 4 mesi a finirle…

E voi conoscevate i prodotti che ho finito? Come vi siete trovate? Avete anche voi gatti curiosoni-cicciottoni-combinaguai e mariti cosmetico-esigenti?

* I prodotti con l’asterisco mi sono stati gentilmente offerti dall’azienda per testarli. La mia opinione a riguardo è sincera e rispecchia l’esperienza che ho avuto con il prodotto. Non ho ricevuto alcun compenso nè sono stata obbligata a parlare del prodotto.

9 Responses to “Vuoti a perdere gennaio-aprile 2016 + scova l’intruso!”

  1. avatar francimakeup scrive:

    L’ ombretto allora ha fatto bene a suicidarsi eheheheh

  2. avatar nella crosiglia scrive:

    Mia cara come sempre le tue informazioni sono eccellenti , conoscevo solo il prodotto della Lancome…per il resto nebbia assoluta.
    Poi devi sapere che sono allergica ai fondotinta , ciprie, fard etc etc e devo sempre stare attentissima a cosa metto sulla pelle..quindi….
    Un bacio enorme e grazie!

    • avatar Pamela scrive:

      Ciao Nella,
      ma hai provato anche i prodotti minerali? Tipo fondotinta e ciprie? Sono in polvere, ma sono naturali (ovviamente devi stare attenta alla marca che scegli…). Anche a me i fondotinta di alta profumeria mi occludono i pori e causano brufoli giganti perchè contengono siliconi, ma quelli minerali no!! Prova a cercare una bioprofumeria se non vuoi comprarli su internet, in caso ti posso consigliare qualche marca buona!!
      Un bacio!

  3. avatar nella crosiglia scrive:

    Ma grazie Pamelina d’oro, consigliami pure ..io vado sempre così di fretta e sono così distratta! Grazie un bacio!

    • avatar Pamela scrive:

      Di niente Nella! Se hai una Sephora vicino casa prova i prodotti Bare Minerals, magari prima fatti dare un campione per vedere se la tua pelle li accetta. Altrimenti se ti trovi vicino ad una bio profumeria prova a chiedere se hanno i prodotti Neve Cosmetics e anche qui fatti dare dei campioni di prodotto spiegando delle tue allergie. Per ora mi vengono in mente questi che sono tra i più famosi, fammi sapere se li trovi altrimenti te ne suggerisco altri!
      Un bacio e buonanotte!

  4. avatar Elisha scrive:

    nuooo, allora è proprio destino che il primo ombretto a cadere sia stato questo ahhaha anche il mio unico ordine Nabla comprendeva un Liquid Tech, che però era un rossetto.. non l’ho amato particolarmente e infatti non lo uso praticamente mai :(
    Il maisenzaaaaaaaaaa! ci ho pensato l’altra sera e mi è venuto in mente che non lo ricompro da troppo T__T

    • avatar Pamela scrive:

      Anche io ho ordinato un rossetto liquido, il Blossom Dance e ora che me l’hai ricordato, l’ho ripreso in mano e sto scoprendo che non era così male, bisogna solo usarne una quantità infinitesima, altrimenti straborda fuori dalle labbra!
      Il Maisenza per me è amore/odio: lo vorrei comprare sempre, ma questi brufoletti che appaiono sempre quando lo uso non possono essere una semplice coincidenza….

RSS feed dei commenti a questo articolo. And trackBack URL.

Leave a Reply

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti oppure iscriviti senza commentare.

I pieni a perdere – Trasloco Edition

mercoledì 25 maggio 2016

Pieni a perdere traslocoCiao a tutti,

è da tanto che non pubblico la rubrica dei finiti del mese (anzi ormai è diventata del quadrimestre) perchè fra trasloco, Cosmoprof e varie ed eventuali della casa nuova ho avuto altri post da scrivere e poco tempo da dedicare al blog. A dire la verità ancora mi meraviglio di non aver abbandonato per 2 mesi queste pagine ed averle tenute (abbastanza) aggiornate…

Ma basta autocompiacimenti, iniziamo con il dire che ho approfittato proprio del trasloco per fare ordine nel mio bagno e buttare via cose che stazionavano da troppo tempo là dentro.

Mi sono resa conto che avevo troppe cose che tenevo per motivi futili (tipo alcune creme comprate in viaggio di nozze) e altre che avevo messo da parte perchè non eccezionali che alla fine sono invecchiate e non sono più utilizzabili.

Solo pochi prodotti li ho buttati perchè nonostante fossero buoni, effettivamente era passato da troppo tempo il PAO e non avevo fatto in tempo a finirli. E solo per questi ultimi sono davvero dispiaciuta, mentre buttare via il resto è stata una liberazione, anche perchè se penso al peso negli scatoloni che ho risparmiato mi congratulo da sola con me stessa!! a049(Oggi mi faccio i complimenti da sola, non ci fate caso…)

In questo post vi parlo solo dei prodotti che ho buttato via prima che finissero.

YVES CHANTRE Trattamento Mani e Unghie (100 ml) e Emulsione Corpo al Burro di Karitè (125 ml): ultimi resti del kit comprato ai tempi del viaggio di nozze, non me la sono sentita di usarli. Cestinati. Voto: ??

Yves Chantre crema mani e emulsione corpo

LA FLEURY Naturolio Idratante Vellutante (200 ml) e Latte Corpo Fruttato Rosa (200 ml): qualche anno fa avevo comprato un set di prodotti di questo brand fiorentino che adesso credo non esista più. Purtroppo i prodotti erano così naturali che anche se mai usati, si sono deteriorati nel tempo. Peccato, i loro bagnoschiuma erano molto buoni!! d007 Voto: ??

La Fleury Olio corpo e Latte corpo

[COMFORT ZONE] Body Strategist+ Elasticizing Oil (100 ml)*: Si tratta del prodotto che mi è dispiaciuto di più buttare via. a057Era rimasto poco più di metà, ma aveva iniziato a puzzare nonostante il pao fosse ancora abbondantemente valido, probabilmente perchè essendo un olio non ha sopportato bene il caldo dell’estate scorsa. L’ho buttato a malincuore perchè nonostante la mia scarsa costanza nell’uso, qualche risultato ero comunque riuscita a vederlo in termini di compattezza della pelle. Voto: 8

Comfort zone body strategist oil

BOTTEGA VERDE Latte Corpo al Thè Nero (150 ml): Usata poche volte, credo fosse un regalo di qualche vecchia amica, aveva inizialmente un buon odore che adesso era completamente cambiato. Se la trovassi però non la ricomprerei, c’è di meglio. Voto: 5

Bottega Verde Latte corpo The nero

MATT Crema Corpo Intensiva Snellente Notte (200 ml): residuo di una Glossybox, ho provato ad usarla qualche volta, ma non mi piace andare a dormire con il pigiama imbrattato di crema. Se ci sommiamo pure il fatto che aveva un odore che non mi piaceva e che non vedevo grossi risultati, capirete perchè spesso mi dimenticavo di metterla e adesso il tubo si è gonfiato quindi non mi fido più ad usarla. Voto: 4

Matt Snellente notte

Campioncini hotel: non so se tenevo questi prodotti di cortesia trovati negli hotel più per ricordo che per la possibilità che un giorno mi sarebbero effettivamente serviti. Ho deciso di fare piazza pulita, anche vedendo gli inci. a003Voto: 4

 

SKIN & CO Truffle Therapy Serum (5 ml): pur essendo piuttosto pieno, non mi sono fatta un’idea chiara di questo campioncino. Il profumo è buonissimo (no, non sa di tartufo!!) ma sul viso non ho visto miracoli… L’ho buttato prima della fine perchè l’odore era cambiato. Voto: 6

Campioncini hotel

ROBERTA Bagnodoccia Emolliente al Muschio Bianco (125 ml): era finito dietro tutti gli altri bagnoschiuma ed era passato troppo tempo da quando l’avevo comprato (insieme alle mutande, ovviamente!!a074). Ciao ciao Roberta! Voto: ??

Roberta Bagnodoccia

GERARD’S Vanille Fleurie Crema Mani (30 ml): anche questa era una minitaglia trovata in una Glossybox. L’ha usata un po’ mio marito, ma lui è molto esigente con le creme mani e questa non era fra le sue preferite. L’ho usata io un paio di volte e gli ho dato ragione: appiccicava un po’ troppo anche per i miei gusti. Adesso che l’ho ripresa in mano, il profumo paradisiaco di vaniglia dell’inizio era svanito e aveva lasciato il posto ad un odoraccio di crema andata a male. a067 Voto: 5

Gerards crema mani

THE BODY SHOP Burro Corpo al Moringa (50 ml): Altro residuato bellico da Glossybox. In genere nonostante io abbia una pelle del corpo secchissima, non amo i burri perchè spesso non si assorbono e lasciano la sensazione di appiccicaticcio. Questo l’ho provato una volta sola su una mano e non mi è piaciuto. L’ho lasciato lì praticamente pieno e ora ovviamente puzzava di olio per motore a249(solita dizione che piace tanto a mio marito!!). Per me è un no. Voto: 4

The body shop burro moringa

ALOEDER Crema Corpo all’Aloe (300 ml): ho usato questa crema dopo l’epilazione con la resina Epiltech, ma sebbene all’inizio vi avevo detto che era un ottimo prodotto, poi con il passare del tempo ho iniziato a non sopportare più l’odore. Inoltre ogni tanto mi ritrovavo dei brufolini bianchi dove non li avevo mai avuti che regredivano appena smettevo di usarla. L’ho cestinata con piacere… Voto: 5

Aloeder crema corpo

L’OREAL Glam Shine (6 ml): per risalire all’era geologica di questo gloss dovrei fare una datazione al carbonio 14, ma in questo momento ne sono sprovvista… a078Vi dico solo che le scritte si sono completamente cancellate e sono risalita al brand solo dalla forma della confezione, ma non chiedetemi di che colore si tratta che nel tempo è pure cambiato… Appartiene all’epoca in cui andavano di moda gloss e glitter, penso fine anni ’90. L’alternativa al buttarlo via era cederlo ad un museo… a005Voto: 7

L'oreal Glam Shine

VIVIVERDE Crema Viso Idratante Protettiva (50 ml): la linea biologica della Coop è sempre stata un grande interrogativo per me, però piano piano sto scoprendo che la maggior parte dei prodotti non mi piacciono (balsamo labbra troppo secco e inefficace, contorno occhi inutile e non utilizzabile sotto al makeup, latte detergente che fa bruciare gli occhi, salviette struccanti che non struccano e irritano…). Purtroppo anche la crema viso idratante non fa eccezione ma si piazza a metà classifica fra i prodotti che non mi piacciono. Non ho visto sfoghi, ma la crema è troppo corposa (non idratante!!) e non si assorbe con facilità neanche sulla mia pelle secca. Inutile tenerla. a060 Voto: 5

Viviverde Coop crema viso

PLANTER’S Siero Fluido Contorno Labbra (15 ml): purtroppo dimenticavo sempre di applicare questo prodotto!! La cura del contorno labbra proprio non entra nella mia beauty routine!! a094Un vero peccato perchè come prodotto mi servirebbe… Questo in particolare era efficace, eliminava le piccole rughette istantaneamente. La presenza di un paio di brutti conservanti nell’inci e il fatto che si sia condensato mi hanno fatto decidere di buttarlo via. Voto: 8

Planters contorno labbra

PLANTER’S Lifting Viso Gocce Forte (3 ml): avrebbe dovuto essere un siero miracoloso, che dopo l’applicazione toglieva 10 anni dal tuo viso, invece non ho notato grosse differenze con altri normalissimi sieri. La confezione consentiva 6 applicazioni, ma io l’ho usato più di 6 volte, quindi credo che adesso fosse quasi finita anche perchè dall’erogatore usciva a fatica un gel denso e marroncino… a170 Voto: 4

Planters lifting gocce viso

SANOFLORE Maschera Aromatica Purificante (50 ml): non sono un’amante delle maschere. Ne faccio sì e no una al mese quando mi ricordo, ma avevo tanto sentito parlare della maschera Sanoflore che l’ho presa qualche anno fa in uno scambio. Purtroppo l’ho usata pochissime volte e ora è ormai scaduta. All’epoca non mi convinse, l’ho tenuta solo perchè mi dispiaceva buttarla. Voto: 5

Sanoflore maschera purificante

HYPER YELLOW Sleek Cream (150 gr): crema lisciante per capelli di un brand a me sconosciuto, spacciata per professionale in un negozietto di prodotti per parrucchieri. Dentro penso che ci fossero le peggiori schifezze che una può mettersi in testa. a101Non era male, ma se abbondavi dovevi lavarti di nuovo i capelli perchè li ungeva molto. Il profumo era buono, tropicale e fruttato. Ora che ho trovato di meglio, sia come inci che come efficacia, ho deciso di buttarla via. Voto: 6

ELVIVE Balsamo Liss Intense (200 ml): prodotto che faceva la spola tra la doccia e il cassetto e che dovevo finire da troppo tempo. Lo usavo una volta, poi lo rimettevo via perchè non funzionava e mi irritava il cuoio capelluto per poi riprenderlo dopo qualche mese. Con i prodotti da supermercato mi succede sempre più spesso di doverli abbandonare a metà, o cederli al maritino che, se non si trova bene, li butta via senza poi dirmi niente. E senza foto per voi. Per fortuna non usa il balsamo, così la foto stavolta ce l’avete!a048 Voto: 2

Hyper Yellow siero lisciante e balsamo Elvive

EOS Lip Balm Lemon Drop SPF 15 (7 gr): vi dico subito che non mi è piaciuto per niente. a238 Avevo grandi aspettative su di lui, invece era tutto il contrario di quello che pensavo. Intanto era amaro. Molto amaro. E tenermi quel saporaccio in bocca era un grosso sacrificio per me. Il profumo di limone poi non durava molto, così come l’idratazione. Alla fine che avesse un fattore di protezione non mi interessava se ero disgustata ogni volta che lo usavo e se non era idratante. A mio marito non dispiaceva, non lo sentiva così cattivo. Adesso però che era scaduto ho approfittato per fiondarlo nel cestino senza rimpianti. Mai più! Voto: 3

Eos Lip balm lemon drop

YOUNGBLOOD Mineral Illuminating Tint (6 ml) e Mineral Radiance Moisture Tint (3 ml)*: altra delusione. Avevo ricevuto un paio di anni fa al Cosmoprof un kit di minitaglie Youngblood. I fondotinta minerali erano microscopici, sono riuscita ad usarli un po’ di volte senza però farmi un’idea chiara della loro qualità (mi sono sembrati piuttosto coprenti e polverosi, ma non ne sono certa…a187). Il campione di Mineral Illuminating Tint non ho mai avuto occasione di usarlo: effetto strobo che neanche in discoteca ci sarei potuta andare!! Inoltre adesso che l’ho ripreso in mano mi sono accorta che è uscito dalla confezione probabilmente perchè si è gonfiato. Stesso problema che ha avuto l’altro campione, il Mineral Radiance Moisture Tint, che però era tipo una bb cream non coprente da utilizzare con una crema idratante sotto. L’inutilità insomma. a126 Voto: 4

Youngblood Illuminante e crema idratante colorata

BOTTEGA VERDE Bagnoschiuma Peonia Splendida (50 ml): purtroppo questa minitaglia di bagnoschiuma usata un paio di volte, non mi è proprio piaciuta. A cominciare dall’odore, che penso fosse sintomo di prodotto non più buono, presumibilmente a causa del troppo caldo dell’anno scorso (in casa nuova non ho questi problemi, è nuova, ben coibentata e con condizionatori ovunque!!!a123). Voto: 5

Bottega verde bagnoschiuma peonia

MAC COSMETICS Big Bounce Shadow colore Spread The Wealth (5 gr): il mio amore per gli ombretti in mousse lo devo ai Big Bounce Shadow di Mac, un’edizione limitata di qualche anno fa. Pensate che il primo lo presi per sbaglio, confondendolo con un Paint Pot. Sono ottimi, soprattutto se applicati con il pennello, non fanno le crepe come gli Astra e si sfumano benissimo restando poi intatti fino a sera. E in genere durano anni. Con Spread The Wealth purtroppo non è andata così: ho sempre avuto qualche difficoltà ad avere un colore uniforme. Inoltre adesso è affiorata una sostanza oleosa trasparente e ho deciso di buttarlo. Mi dispiace soprattutto per il colore, un verde oliva chiaro con dei riflessi oro, bellissimo e difficile da trovare. a121 Voto: 5

MAC Big Bounce Shadow Spread the wealth

ESSENCE Mascara Volume 2 in 1 (10 ml): faceva parte del premio di un giveaway di Hermosa che ho vinto un paio di anni fa. Aperto da diversi mesi ormai, purtroppo mi sto accorgendo sempre di più che non è il prodotto che fa per me. L’idea è originale: un mascara con doppio scovolino, quello più grande dovrebbe volumizzare le ciglia, quello piccolo dovrebbe creare un effetto più naturale. Il problema non è lo scovolino, ma la composizione del mascara, troppo secco già dall’apertura. Sono riuscita ad usarlo per quasi 6 mesi, nell’ultimo periodo però notavo che sempre più spesso, quasi quotidianamente, mi ritrovavo con pezzettini di mascara negli occhi durante la giornata. E’ stata una decisione sofferta ma ho dovuto buttarlo via.a044 Voto: 5

Essence mascara 2 in 1

Per oggi è tutto. La prossima volta vi faccio vedere quello che ho realmente finito in 4 mesi. E anche lì la lista è lunga…

A presto!!

* I prodotti con l’asterisco mi sono stati gentilmente offerti dall’azienda per testarli. La mia opinione a riguardo è sincera e rispecchia l’esperienza che ho avuto con il prodotto. Non ho ricevuto alcun compenso nè sono stata obbligata a parlare del prodotto.

9 Responses to “I pieni a perdere – Trasloco Edition”

  1. avatar francimakeup scrive:

    Hai fatto bene a buttare un po’ di roba io il burro al moringa l avevo usato subito ma ciò nonostante il profumo non mi aveva fatto impazzire

  2. avatar nella crosiglia scrive:

    Tesoro caro , questo repulisti definitivo , nonm i sembra affatto malvagio dati risultati che hai descritto..mi sarebbe piaciuto usare quel ” Planters” se gli effetti erano davvero istantanei..fammi bene sapere di che marca è..
    Un bacione enorme e buona serata!

  3. avatar Sakura scrive:

    Anch’io dovrei fare un po’ di pulizia in armadietti e cassetti vari, solo che con il makeup ho questo problema che mi dispiace buttare la roba, anche se son cose che non uso da secoli e so che non userò faccio fatica a disfarmene…Patologie strane XD. Peccato per il latte corpo fruttato, doveva avere un buon odore originariamente. Il glam shine per caso aveva la spugnetta a forma di cuore? Se sì ce l’avevo anche io identico e mi piaceva anche tanto, mi sa che facevo tipo le superiori 😀
    Di Viviverde coop non ho mai provato nulla, alcune review che ho letto erano positive, ma non ricordo esattamente di quali prodotti, se decido di provare qualcosa escluderò questi che hai elencato 😉

    • avatar Pamela scrive:

      Abbiamo la stessa patologia, Sakura, solo che io approfitto dei traslochi per buttare via roba perchè so che così posso portare meno peso (la pigrizia vince sulla patologia di accumulatrice, garantito!!).
      Il latte corpo non era male, in genere tutti i prodotti di quel brand, peccato che abbiano chiuso i battenti…
      Il glam shine mi pare avesse una spugnetta a goccia un po’ obliqua… Intendi quella??
      Su Viviverde ci sono pareri contrastanti online, io sono fra quelle che non li ama particolarmente… Peccato essersene accorte dopo aver provato praticamente tutti i loro prodotti!!!!! 😀

  4. anch’io ho trovato la crema viviverde troppo corposa, eppure la mia pelle secca ha bisogno di idratazione! ma lei è troppo!

    • avatar Pamela scrive:

      Ciao Valentina,
      sono contenta di non essere la sola ad apprezzare poco i prodotti Viviverde!!! E pensare che anche io ho la pelle tendente al secco ma per me è troppo grassa!!

RSS feed dei commenti a questo articolo. And trackBack URL.

Leave a Reply

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti oppure iscriviti senza commentare.