Bioline Jatò Linea De-Ox: Contorno occhi Eye Lip Cream Intensive Correction

mercoledì 14 marzo 2018

Ciao a tutte,

eccomi qua a parlare di nuovo di un prodotto che mi è stato sottratto con l’inganno, stavolta da mia mamma e non da mio marito.

Rara foto del contorno occhi ancora sigillato prima del furto…

Partiamo dall’inizio: dovete sapere che mia mamma sfrutta la mia Sephora Gold per comprare prodotti di alta profumeria (Dior, Chanel, Lancôme, ecc.) a prezzi scontati. Le ho sempre sconsigliato di prendere solo ed esclusivamente quelle marche, un po’ per cambiare ed abituarsi a vari brand (in passato è successo che avessero cambiato le formulazioni di alcune creme che usava oppure fossero andate fuori produzione e ci sono stati momenti di puro panico…) e un po’ perchè secondo me sono overpriced anche usufruendo di sconti.

L’anno scorso al Cosmoprof ho ricevuto un contorno occhi da testare della linea De-Ox di Bioline Jatò*. La confezione di questo contorno occhi è da 30 ml, il doppio rispetto allo standard. Io uso il contorno occhi solo la mattina, prima del make-up, per cui in genere una confezione da 15 ml mi dura un anno. Mia mamma invece ne applica molto di più e lo usa anche la sera, per cui gliel’ho portato per farle finalmente provare un prodotto nuovo ma sempre di alta qualità. Provare, le avevo detto. Provare… 

Dopo un paio di mesi, le ho chiesto se lo avesse provato. Lei mi ha risposto: “Ah già, il contorno occhi!! Volevo chiederti se me ne compri un altro perchè l’ho quasi finito ed è fantastico!”

…..

………..

………………………..

COSAAAA?????? 

Dopo l’urlo iniziale, prima di arrabbiarmi ulteriormente, ho chiesto spiegazioni e ho capito che aveva frainteso: l’aveva provato e trovandosi benissimo, aveva continuato ad usarlo al posto di quello che usava di solito.

Visto però che dovevo fare io la recensione, le ho detto di lasciarmene un po’ e così è stato, a patto però di comprargliene una nuova confezione. E qui per fortuna mi è venuta in aiuto l’azienda che mi ha comunicato i rivenditori vicino a me.

Ho colto quindi l’occasione per una recensione doppia.

Mamma

Ho estorto 3 parole a mia mamma riguardo a questo contorno occhi, oltre all’unica frase che ripeteva in continuazione: “è buonissimo, compramene un’altra confezione”.

Secondo lei infatti, non solo regge il confronto con il vecchio contorno occhi Dior che usava, ma lo supera perchè va ad idratare anche le pelli più mature ed attenua notevolmente le rughe creando uno sguardo più giovane e riposato. Inoltre rispetto a prodotti analoghi di alta profumeria, questo ha un prezzo più abbordabile (circa 70 euro per 30 ml contro i quasi 90 di quello Dior ma per soli 15 ml).

Il suo problema principale era trovare una crema per il contorno occhi che non le crei problemi dal momento che ha gli occhi molto sensibili ed è intollerante a molti prodotti, ma contemporaneamente efficace, da usare mattina e sera. Con questo prodotto penso che abbia trovato proprio quello che cercava!

Riassumendo, “è buonissimo, compramene un’altra confezione”! 

Voto: 10

Io

La prova che ho fatto mia mamma è stata ovviamente più intensa e accurata della mia, quindi vi consiglio di prendere per buona quella. Riguardo a me, usandolo per un paio di settimane tutte le mattine, devo dire che ho notato sicuramente un miglioramento dell’idratazione. Le poche rughette nel contorno occhi non sono scomparse, ma vi ricordo che stiamo parlando di una prova di una settimana su una pelle tendenzialmente secca ma non matura, quindi il prodotto non ha avuto il tempo di agire e di mostrare tutta la sua efficacia.

Come base per il trucco è comunque valido, anche se va fatto asciugare bene prima di procedere con il make-up.

Voto: 8

Conoscevate il brand Bioline Jatò? Vi è mai capitato che vi rubassero un prodotto? E’ normale che a me lo facciano in continuazione i miei parenti?

(potete non rispondere all’ultima domanda… )

Alla prossima!

P.S. Quest’anno al Cosmoprof ci sarà anche Cosmetiamo (cioè sempre io) in veste di buyer! Se ci siete anche voi e volete incontrarmi e consigliarmi degli stand da visitare, scrivetemi pure qui sotto o per email a pam@fpx.it.

* I prodotti con l’asterisco mi sono stati gentilmente offerti dall’azienda per testarli. La mia opinione a riguardo è sincera e rispecchia l’esperienza che ho avuto con il prodotto. Non ho ricevuto alcun compenso nè sono stata obbligata a parlare del prodotto.

4 Responses to “Bioline Jatò Linea De-Ox: Contorno occhi Eye Lip Cream Intensive Correction”

  1. avatar Giulia BiGiu ha detto:

    Ahahah troppo dolce tua mamma! Anche la mia fa così, ogni tanto mi scompare qualche trucco!

    Giulia
    https://bigiublog19.blogspot.it/

    • avatar Pamela ha detto:

      Io ormai non vivendo più da anni con i miei, ho quel problema in genere solo con mio marito, che mi fa sparire burri cacao e creme mani. Stavolta ho proposto a mia mamma quel contorno occhi e… se l’è letteralmente bevuto 😀

  2. avatar Enza ha detto:

    Ciao Pam!!
    Sei riuscita a riprenderti dal delirio fieristico?
    Io, ogni volta che entro nella cameretta-deposito che abbiamo a casa, mi ricordo della maratona 😀

    Non hai idea di quanti contorno occhi cerco di accaparrare durante il Cosmoprof. E’ ormai nota la situazione della pelle molto sottile del contorno dei miei occhi e quindi spero sempre nel miracolo.
    Tuttativa quello di Bioline Jatò non mi è capitato fra le mani, accidenti.
    Tra l’altro ho capito benissimo che tipo di contorno ha tua mamma… Lo steso che ho io.
    Questo prodotto devo inserirlo nella lista dei prodotti da provare.
    Grazie dell’utile recensione!

    un bacio
    Enza

    • avatar Pamela ha detto:

      Ciao Enza!
      Scusa il ritardo, pensavo di averti già risposto…
      Effettivamente ancora non ho messo a posto tutto, ho accatastato in garage e fra Pasqua, viaggi e tutta la normale routine di cose da fare, sono riuscita a malapena a ordinare metà delle cose prese.
      Riguardo al contorno occhi, prova a chiedere direttamente all’azienda se ci sono centri estetici nei dintorni che tengono il marchio. La mappa sul sito non è affidabile, alcuni sono chiusi da tempo e lì risultano ancora.
      Un bacio anche a te!

RSS feed for comments on this post. And trackBack URL.

Leave a Reply

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti oppure iscriviti senza commentare.

Elgon: maschere colorate I | CARE Haircolor

martedì 6 marzo 2018

Ciao a tutti,

anche se il periodo da poco passato potrebbe far credere che oggi voglia parlare di Arlecchino, in realtà le maschere colorate del titolo sono quelle per capelli di Elgon.

Ne ho provata una prima di partire per le vacanze la scorsa estate e mi riprometto sempre di parlarvene perchè mi sono trovata davvero bene. Si tratta di maschere per capelli con una tinta integrata che rilascia il colore sui capelli in base al tempo di posa (dai 3 ai 10 minuti). Dovrebbero durare circa 5/6 shampoo, ma su chi ha i capelli rovinati e/o decolorati (tipo i miei…) potrebbero durare anche di più.

Il colore che avevo scelto era il più acceso fra i tre: Rosso Rubino*.

L’ho tenuta in posa 20 minuti o forse più, tempo nel quale ho colorato di rosso anche il soffitto, perchè volevo un colore molto acceso (diciamo pure che mi sono sbagliata e ricordavo male i tempi…). Alla fine però ho ottenuto quello che volevo e il risultato ha sorpreso anche me…

Non solo i capelli erano colorati, ma anche lucidi e idratati, esattamente come quando si va dal parrucchiere a fare un colore. Non ho ben capito però se dopo la posa bisogna fare anche un ulteriore shampoo per togliere i residui. Nelle istruzioni non c’è scritto e io non l’ho fatto, li ho semplicemente risciacquati: non vi dico il giorno dopo come era conciato il cuscino, sembrava fosse passato Jack lo Squartatore… Per fortuna viene via molto facilmente dai tessuti: sia sugli asciugamani che sulle lenzuola dopo un paio di lavaggi non vi era più alcuna traccia di colore.

Non vi posso però dire molto riguardo la durata: dopo due shampoo i miei capelli erano esattamente come quando li avevo colorati, poi sono andata alle Bahamas e dopo un paio di pomeriggi a mollo nell’oceano, bye bye colore… Sono durati anche troppo in realtà secondo me, anche le tinte più resistenti non resistono ad ore e ore nell’acqua salata, figuriamoci una maschera colorata!

Onestamente ho fatto questa foto più per far vedere come si intonava il colore dei capelli alle cinture Alitalia che non per mostrarvi la totale assenza di perdita di colore dopo 2 lavaggi… In caso vi foste dimenticate di quanto sono blogger farlocca…

Comunque sono molto soddisfatta di questo prodotto: è ben visibile anche su capelli più scuri, ma dà il meglio sui capelli decolorati dove dovrebbe durare anche più dei 5/6 shampoo dichiarati.

Ne ho altre due buste, una Viola Intenso* che voglio fare in autunno e una Mogano* che tengo di riserva per qualche altro momento di follia.

L’unico consiglio che mi sento di dare all’azienda è di creare delle confezioni con meno prodotto oppure fare in modo che siano richiudibili per evitare gli sprechi, considerato che nonostante l’abbia usato su tutte le lunghezze e i miei capelli sono piuttosto lunghi, alla fine mi è avanzato un bel po’ di prodotto che ho dovuto buttare perchè non sapevo nè dove metterlo e nè se potevo in caso riutilizzarlo dopo un mese.

Probabilmente al prossimo Cosmoprof ne farò scorta per la gioia di mio marito che dovrà rimbiancare casa…

Voto: 8

* I prodotti con l’asterisco mi sono stati gentilmente offerti dall’azienda per testarli. La mia opinione a riguardo è sincera e rispecchia l’esperienza che ho avuto con il prodotto. Non ho ricevuto alcun compenso nè sono stata obbligata a parlare del prodotto.

6 Responses to “Elgon: maschere colorate I | CARE Haircolor”

  1. avatar Ery ha detto:

    Ciao Pamela! Proprio in questi giorni cercavo un prodotto del genere, mi segno queste maschere.

  2. avatar Giulia BiGiu ha detto:

    Ma che bello questo effetto! Non sapevo proprio che esistesse un prodotto del genere e da come vedo in foto si assorbe anche sui capelli castani! Mi segno il prodotto perché è sicuramente da provare! Magari sulle punte

    Giulia
    https://bigiublog19.blogspot.it/

    • avatar Pamela ha detto:

      Ciao Giulia,
      non la conoscevi perchè è una novità dell’anno scorso. 😉
      Se hai le punte rovinate e lo usi, ricorda che ti durerà più di 5/6 shampoo!
      Poi fammi sapere se lo provi come ti sei trovata!

  3. avatar francimakeup ha detto:

    Bello il risultato! Io faccio la tinta rossa e i primi giorni mi succede sempre di macchiare o la federa o il collo delle magliette..

RSS feed for comments on this post. And trackBack URL.

Leave a Reply

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti oppure iscriviti senza commentare.

TAG Dietro le quinte

lunedì 12 febbraio 2018

Ciao a tutti,

solito ritardo imbarazzante per un tag ideato dal blog La dimora del pensiero per il quale sono stata chiamata in causa dalla gentilissima Franci che pensa sempre a me.

In cosa consiste? Nel condividere qualcosa del nostro “Dietro le quinte …”, ovvero, elencare fino a 5 cose, fatte quando pensiamo di trovarci soli con noi stessi.”

 Ed ecco le regole:

– Menzionare chi ha creato il tag
– Utilizzare l’immagine o crearne una propria
– Rispondere alla domanda
– Nominare massimo 10 amici
– Avvisarli

Ovviamente essendo passato un anno credo di essere esentata dal seguire le ultime due regole, ma rispondo comunque alla domanda.

Cose (più o meno stupide) che faccio quando penso di non essere vista:

  1. mi metto davanti allo specchio alla ricerca di punti neri, che lo so, fa un po’ schifo  e non si dovrebbe fare, ma non ditemi che non vi dà una soddisfazione immensa…
  2. io e Trilly, la mia gatta, ci “diamo i bacini” (diciamo che la colpa è sua se lo facciamo lontano da occhi indiscreti, perchè lei lo fa solo quando siamo sole… e se provi a fare una foto se ne accorge e se ne va). Per me ci stiamo dando dei bacini affettuosi (in realtà ci strofiniamo i nasi mentre lei mi fa delle fusa imbarazzanti), ma mi sono informata e nel suo linguaggio pare sia solo un modo di dire “Sei mia”. Voglio comunque pensare che lo faccia anche perchè vede che a me piace.
  3. ogni tanto ballo. Da sola. Come una scema.
  4. mi analizzo allo specchio cercando tutti i difetti del mondo sul mio corpo. E ne trovo, ehhh quanti ne trovo…  Pancia enorme, lentiggini e macchie ovunque, fondoschiena anonimo… Poi chiedo a mio marito e mi prende per pazza…
  5. penso. A qualsiasi cosa. Faccio progetti, immagino come sarebbero andate le cose se davanti alle cosiddette sliding doors avessi scelto l’altra (disastrosa) strada, penso al futuro. E faccio tutto con un’aria stralunata guardando il muro o il soffitto finchè non mi accorgo che arriva qualcuno.

Dopo aver saputo questo di me spero che continuerete a leggermi e non chiamerete la neuro…

A presto!

8 Responses to “TAG Dietro le quinte”

  1. avatar francimakeup ha detto:

    Ciao Pam ho in comune con te il numero 4 tutti i difetti sono miei, poi da quando ho messo gli occhiali e ci vedo bene la situazione è peggiorata

    • avatar Pamela ha detto:

      Ahahaahahah l’aspetto degli occhiali che migliorando la vista, fanno vedere cose che prima si ignoravano, non l’avevo considerato! 😀
      Penso comunque che sia un male comune quello di non vedersi belle, ma solo perchè non ci guardiamo con gli occhi degli altri: per me difetti non ne hai, ma allo specchio non ci vediamo come siamo in realtà…

  2. avatar Hermosa ha detto:

    Tu balli da sola?? Io ballo e PARLO da sola! 😀

  3. avatar makeupnonsolo ha detto:

    Ma certo che continueremo a leggerti…pensi di essere la sola? Io e il mio specchio siamo smesso un tutt’uno. Salgo letteralmente sul lavandino per cercare ogni imperfezione. Ballo e canto da sola, soprattutto perché in casa mia c’è sempre una radio accesa! Mi manca la parte dei gatti ma solo perché mi manca la materia prima…

  4. avatar Giulia BiGiu ha detto:

    Davvero carino questo tag! Il primo confesso di farlo anche io ahah . Ma penso anche la stragrande maggioranza di donne! Complimenti per il blog,
    Buona giornata.

    Giulia
    https://bigiublog19.blogspot.it/

RSS feed for comments on this post. And trackBack URL.

Leave a Reply

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti oppure iscriviti senza commentare.

Paese Cosmetics: Polvere di riso e Blush con olio di argan n. 54

lunedì 29 gennaio 2018

Ciao a tutte,

continua la rassegna dei prodotti Paese Cosmetics, brand in vendita su Cosmetiamo.

Oggi vi parlo di due prodotti per il viso, un blush e la polvere di riso.

Blush all’olio di argan n. 54

Non pensavo avrei mai finito un blush, soprattutto uno così pigmentato.

Il colore dalla cialda infatti sembra chiaro e la prima volta che l’ho usato ho caricato bene bene il pennello pensando che ne occorresse molto… Vi dico solo che c’è voluto un kg di cipria a compensare le guance rosso fuoco…  Da quel giorno ho imparato che tutti i prodotti Paese (dagli ombretti ai blush) sono estremamente pigmentati e vanno usati con cautela…  Tutto il contrario ad esempio dei quad di ombretti Chanel che non scrivono una mazza e costano una follia (non li ho comprati, me ne è stato regalato uno).

Tornando a noi, una volta capita la quantità giusta da usare (a me bastava intingere una volta il pennello per entrambe le guance), questo blush è adorabile!!

Resiste fino a sera, il colore che mi era stato dato era adatto alla mia carnagione, sia in inverno che in estate quando potevo anche abbondare un po’ senza sembrare Heidi.

Oltre alla pigmentazione il suo punto forte è la sfumabilità: sopra qualsiasi fondotinta, riuscirete a sfumarlo fino a farlo quasi scomparire se volete. Non ha mai creato chiazze di colore, neanche sopra fondotinta liquidi, ma sempre un bel colore uniforme ma dall’intensità facilmente modulabile con il pennello.

Mi è durato un anno e mezzo, usandolo tutti i giorni, ne ho lasciato giusto un pochino per farvi gli swatch. Ha quindi anche un ottimo rapporto qualità prezzo, considerando che è un prodotto professionale a livelli di altri marchi ben più noti e costosi.

Che dire di più? Appena finisco un altro paio di blush, proverò altri colori fra i tre finish a disposizione: alcuni infatti sono totalmente opachi, altri (come il 54) hanno qualche microglitter che dona solo una leggera luminosità, altri ancora hanno più microglitter da poter essere considerati quasi degli illuminanti.

Voto: 8

Rice Powder

La polvere di riso è uno dei prodotti più venduti del brand. E’ facile capire il perchè.

Fa parte della linea Artist, quindi studiato per le esigenze delle Make Up Artist (MUA), ma è così semplice da usare che risulta adatto sia a make up professionali, sia ai trucchi quotidiani che facciamo noi comuni mortali.

La polvere di riso può essere usata sia come base che come cipria finale. Io in realtà non l’ho mai provata come base perchè assorbe molto il sebo e la mia pelle tendenzialmente secca non ne ha bisogno. Una mia amica invece ha la pelle molto grassa, dopo averla provata ne ha comprate 3. Così, per sicurezza, “non sia mai che finiscono e non la trovo più…” diceva.

La mia prova è stata fatta quindi solo utilizzandola come finish sopra al fondotinta e al blush.

Devo ammettere che anche in questo caso bisogna trovare il giusto equilibrio per il proprio tipo di pelle: a me ne basta veramente un velo, la mia amica dalla pelle grassa invece abbonda al punto che in 6 mesi ne ha finita una confezione. A me è durata quasi un anno e mezzo usandola tutti i giorni (come al solito ne ho lasciata un pochina per gli swatch). Ovviamente fra noi due ci sono infinite vie di mezzo.

La confezione è pratica, una jar molto grande che contiene ben 15 grammi di prodotto.

La consistenza è molto fine, quasi impalpabile, ma non ai livelli della cipria HD MakeUpForEver (con la quale non ho un rapporto idilliaco per la poca praticità della confezione e l’effetto praticamente inesistente su di me, riesce solo a fissarmi il fondotinta…).

L’inci vi stupirà: brevissimo e quasi completamente verde.

ORYZA SATIVA (assorbente / legante / viscosizzante / emolliente/ vegetale)
 MAGNESIUM STEARATE (colorante cosmetico)
 PARFUM (non trovato)
 PHENOXYETHANOL (conservante)
 ETHYLHEXYLGLYCERIN (Conservante, Battericida)

La bontà degli ingredienti presenti l’ho percepita anche dalla “prova sul campo”: mai un problema di brufoli, irritazioni o prurito a causa sua.

Vogliamo parlare dell’effetto sul viso? Opacizza leggermente la pelle e ne affina la grana, rendendola perfetta per le foto. L’effetto sbiancante è minimo ma utile a correggere il troppo blush (apprezzo tanto questa funzione della cipria che mi evita di girare con le guance rosso fuoco!!) E poi è così leggera che sembra di non averla.

 

La foto non è modificata, era solo mattina ed io ho fatto velocemente un paio di scatti mentre mi stavo truccando davanti ad una luce neutra (che sbianca parecchio), l’iPhone ha fatto il resto… Spero si veda l’effetto uniformante della cipria e spero di non avervi scioccato con questo faccione non del tutto truccato (mancava il rossetto)

La sola accortezza che vi consiglio di adottare è quella di non abbondare, soprattutto se invece della spugnetta in dotazione (che fa un magnifico effetto ma assorbe molto prodotto), usate come me un più pratico pennello da cipria. In tal caso il risultato potrebbe essere leggermente polveroso soprattutto in caso di pelle secca come la mia. Ma a tutto c’è rimedio: basta una spruzzata di acqua termale/tonico/spray fissante a vostra scelta e l’effetto magicamente svanisce.

Voto: 8

Da queste recensioni spero si capisca perchè ho voluto Paese Cosmetics su Cosmetiamo: prodotti di qualità a prezzi accessibili. Ma il feedback più importante me lo state dando voi: chi ha acquistato o ha provato un prodotto, è tornata a comprarne altri ed ho ricevuto tante opinioni positive.

E voi che ne pensate dei prodotti Paese? Li avete mai provati?

Se vi siete persi le altre review del brand:

* I prodotti con l’asterisco mi sono stati gentilmente offerti dall’azienda per testarli. La mia opinione a riguardo è sincera e rispecchia l’esperienza che ho avuto con il prodotto. Non ho ricevuto alcun compenso nè sono stata obbligata a parlare del prodotto.

5 Responses to “Paese Cosmetics: Polvere di riso e Blush con olio di argan n. 54”

  1. avatar MakeUpNonSolo ha detto:

    per la mia polvere grassa, quella polvere di riso sarebbe un vero toccasana! capisco la tua collega, anche io quando mi faccio prendere dall’euforia faccio acquisti molto multipli

  2. avatar Enza ha detto:

    Ciao Pam!

    ecco una cliente molto soddisfatta della polvere di riso di Paese Cosmetics.
    Una sicurezza, per l’essenza ecologica ed etica del prodotto, nonchè per la sua buona qualità.
    Quando si deve applicare un prodotto su una cliente che si è appena conosciuta e che quindi deve fidarsi della professionalità della truccatrice, è buona cosa avere prodotti affidabili.

    Un abbraccio
    Enza

    • avatar Pamela ha detto:

      Ciao Enza,
      grazie per il feedback!
      Effettivamente il brand Paese Cosmetics (in particolare la linea Artist) è dedicato a truccatrici, ma è utilizzabile facilmente anche da imbranate come la sottoscritta!!
      Un bacione! :-*

RSS feed for comments on this post. And trackBack URL.

Leave a Reply

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti oppure iscriviti senza commentare.

Dermal Institute: trattamento viso all’ossigeno attivo

giovedì 4 gennaio 2018

Ciao a tutte,

iniziamo l’anno con la recensione di un trattamento viso per il ringiovanimento cutaneo: vediamo se possiamo far tornare indietro le lancette dell’orologio almeno per quanto riguarda la pelle del nostro viso… 

A novembre sono stata invitata dall’azienda Dermal Institute ad una prova gratuita di un trattamento viso anti age in un centro estetico convenzionato qui a Firenze.

Prima di parlarvi del trattamento in sé, però, devo farvi una premessa sull’atteggiamento del personale.

Il personale

Quando una ragazza estremamente gentile dell’azienda mi ha contattata al telefono non avevo ben capito di cosa si trattasse, ma essendo curiosa ho accettato (e ho pure convinto un’amica a farlo insieme a me).

In realtà pensavo che l’invito fosse arrivato perchè al Cosmoprof avevo dato i contatti del blog all’azienda e pensavo volessero farmi testare un trattamento per poi parlarne qui se mi fossi trovata bene. Insomma, pubblicità a costo quasi zero per loro, nuova esperienza per me. Lo so, sono un’illusa, credo che tutte le aziende comprendano l’importanza, ma soprattutto il funzionamento, dei blog e invece…

Queste prove erano finalizzate solo ed esclusivamente alla vendita di un pacchetto di 15 trattamenti a 119 euro cadauno anziché 149. Solo quando sono arrivata lì mi sono accorta che, nè la dipendente del centro nè l’addetta Dermal Institute erano state messe a conoscenza del mio blog. Fin qui tutto ok, se non fosse che anche dopo aver parlato del blog alla ragazza che mi aveva fatto il trattamento, l’atteggiamento “devo venderti settordicimila trattamenti a un milione anziché un trilione di dollari” non è cambiato.  E al mio ennesimo rifiuto motivato, la ragazza, con un’espressione tra lo stupito e l’imbronciato, si è affrettata a liquidarmi nonostante fosse in anticipo sugli appuntamenti, per tentare la vendita sulla mia amica con la stessa tecnica (ottenendo lo stesso risultato negativo oltretutto).

Peccato!! Sia per loro, che hanno perso due potenziali clienti e un po’ di pubblicità gratis (non solo qui sul blog), che per noi, perchè i trattamenti sembravano efficaci. E io ho fatto una mezza figuraccia con la mia amica, che per fortuna è intelligente e ha capito la situazione.

Il trattamento

Si tratta di un macchinario che svolge due tipi di trattamenti: uno simile alla radiofrequenza ma, per quanto ho capito, più “soft”, l’altro che veicola un siero all’acido ialuronico tramite l’emissione di un getto di ossigeno attivo puro.

Dopo una breve intervista sulla mia pelle, l’addetta Dermal Institute mi ha consigliato quest’ultimo.

La prova consisteva in 12 minuti di trattamento, mentre normalmente una seduta completa dura 30 minuti. Il ciclo completo di trattamento dura 15 sedute, da fare una volta al mese per massimizzarne gli effetti, tenendo conto anche dei tempi di rigenerazione della pelle e della produzione di collagene.

I risultati

Attenzione: questo paragrafo contiene immagini scioccanti, e parlo non di uno, ma di ben due faccioni della sottoscritta.  Oltretutto mezza struccata. Si tratta di immagini nude e crude, senza alcuna modifica. Mandate a letto bambini e persone facilmente impressionabili.

Come vi anticipavo, i risultati ci sono e si notano anche su pelli come la mia, non particolarmente problematiche (qualche rughetta di espressione, pelle normale tendente al secco, grana leggermente irregolare sulla zona T): la pelle appare immediatamente più luminosa e compatta anche al tatto, la grana viene visibilmente affinata, le piccole linee di espressione attenuate. Si hanno benefici anche nella tonicità del viso, che risulta rassodato senza “cedimenti”. 

Notate la differenza tra la parte destra non ancora oggetto di trattamento e quella sinistra? O notate solo le sopracciglia selvagge, le occhiaie indecenti e il trucco occhi disfatto?

 

Risultato finale su tutto il viso. Chiaramente le occhiaie sono sempre lì e con quelle luci sembro un panda, ma voi non fateci caso. La frangia strategica copre sia le sopracciglia da vergogna sia lo splendido risultato del trattamento sulla fronte. Per il resto, spero che si noti la pelle liscia…

Anche la mia amica ha ottenuto gli stessi risultati, ma non le ho fatto foto per privacy. Fidatevi!

Dopo il ciclo completo i risultati dovrebbero essere duraturi.

Vale la pena?

Nel mio caso, nonostante i risultati positivi del test, ho reputato ancora presto investire 1.800 euro in un trattamento del genere perchè non mi sembra che la mia pelle abbia problematiche tali da giustificare una cifra così alta (per la cronaca, ci compri un lifting viso dal chirurgo e ti avanzano pure soldi!!). Personalmente non farei mai un lifting, neanche in futuro, sono contraria a tutti i tipi di ritocco invasivi, quindi apprezzo il fatto che un macchinario da centro estetico possa farmi ottenere lo stesso risultato, ad esempio, di una blefaroplastica senza usare il bisturi, ma al momento penso di non averne così tanto bisogno. In futuro chissà… 

La mia amica ha fatto lo stesso ragionamento.

E voi che ne pensate di questi trattamenti estetici costosi ma estremamente efficaci? Li fareste? Li avete già fatti?

8 Responses to “Dermal Institute: trattamento viso all’ossigeno attivo”

  1. avatar nella crosiglia ha detto:

    Mi avevano proposto un trattamento non invasivo per il ringiovanimento leggero del viso, ma il tutto non era poi così chiaro al che non ho fatto proprio nulla e mi tengo il mio trattamento di pulizia facciale fatto da una buona estetista e la cosa finisce li.
    Non sono affatto propensa per i trattamenti invasivi ne per il loro risultato e il costo. quindi questi discorsi sono per il momento posticipati.
    Domani?Chissà, ma non penso proprio.
    Bacio serale

  2. avatar Enza ha detto:

    Ciao Pam!
    Buon Anno!

    Io se avessi tanti soldi, non solo farei questo trattamento (con pochi minuti di seduta ti ha fatto venire una pelle meravigliosa, figuriamoci a ciclo completo!),
    ma sarei sempre in istituto a farmi coccolare.
    Io sono pro trattamenti in istituto, purchè siano efficaci.
    Sarà che la mia estetista di fiducia è una mia amica, molto professionale, vedo come lavora e da lei ci andrei almeno una volta a settimana. Minimo!.
    Invece, compatibilmente con le mie possibilità economiche, faccio un po’ di manutenzione periodica a viso e corpo, visto che non sono più una giovincella, e ciò mi consente un mantenimento discreto della mia figura.
    Quindi per me è si (detto come lo direbbe la Maionchi nazionale) 😀

    Un bacio
    Enza

    • avatar Pamela ha detto:

      Tanti auguri anche a te Enza!!
      In effetti i risultati ci sono, probabilmente facendo il ciclo completo sono pure duraturi. Però se avessi tanti soldi da spendere, sicuramente andrei in un altro centro estetico a farli perchè mi sono sembrate molto attaccate ai soldi e poco a instaurare un rapporto duraturo con le clienti.
      Se hai la fortuna di conoscere un’estetista brava, che vive vicino a te (io ne conosco una ma lavora a 80 km da casa mia…) tienitela stretta! Magari un giorno comprerà anche lei un macchinario simile e vedrai che risultati!!! 🙂
      Un bacione! :-*

  3. avatar francimakeup ha detto:

    Ciao Pam in effetti i risultati si vedono eccome però anche io al momento non investirei tutti quei soldi. Peccato per l atteggiamento del personale

  4. avatar MakeUpNonSolo ha detto:

    sono svenuta quando ho letto il prezzo, sono onesta.
    Anche io dalle prime righe pensavo ti avessero contattata per il Cosmoprof perché mi ricordo il loro stand…

    • avatar Pamela ha detto:

      Infatti il mio contatto l’avevano preso al Cosmoprof, anzi, devo dire che visto che non era un padiglione che mi interessava, ero anche restia nel darglielo. Poi hanno insistito e ingenuamente ho pensato avessero in mente delle collaborazioni… Invece volevano solo arraffare più contatti possibile per concludere delle vendite stratosferiche. Peccato, perchè il trattamento funziona davvero, è solo molto costoso e non mi è piaciuto l’approccio dell’addetta…

RSS feed for comments on this post. And trackBack URL.

Leave a Reply

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti oppure iscriviti senza commentare.